Vantaggi e svantaggi del metodo AIDA che non conoscevi

febbraio 11, 2021
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Vantaggi e svantaggi del metodo AIDA

Se hai un’attività online e, soprattutto, un ecommerce, è importante che tu conosca a fondo i vantaggi e gli svantaggi del metodo AIDA. In questo modo potrai avere una visione più chiara di come accompagnare il cliente nel suo viaggio e delle strategie che dovrai applicare in ogni tappa.

A volte le aziende dimenticano di dover accompagnare il potenziale cliente durante il suo viaggio. Sebbene alcuni sappiano come raggiungere l’obiettivo finale senza aiuto, altri hanno bisogno di sentire che sei presente in ogni momento. Questo non solo genera fiducia e sicurezza, ma può ottenere lealtà.

Per questo motivo, è essenziale che tu abbia una solida conoscenza dei vantaggi e degli svantaggi del metodo AIDA. In questo modo sarà più facile implementarlo nella tua strategia di marketing. E a sua volta, ti aiuterà a rendere più efficace il percorso del processo di acquisto.

Scopri di più sul metodo AIDA

Quando si parla del metodo AIDA, si fa riferimento alle fasi che un cliente attraversa quando acquista un prodotto o servizio. Queste fasi iniziano quando il consumatore scopre di avere un bisogno di qualcosa e terminano con l’acquisto di ciò che vuole.

Nel tempo molte cose sono cambiate, una di queste è il modo in cui si stabilisce la comunicazione con il cliente. Lo stesso è accaduto con questo metodo, poiché ha subito varie evoluzioni per adattarsi ai nuovi tempi.

L’idea è che tu possa applicarlo nella tua strategia in modo che la tua azienda tragga vantaggio dal metodo AIDA. Quindi più ne sai, più facile sarà applicarlo. Di seguito quindi conoscerai in dettaglio le sue fasi:

Fasi del metodo AIDA

Fasi del metodo AIDA
Va notato che l’acronimo AIDA definisce ciascuna delle fasi di questo metodo popolare: Attenzione, Interesse, Desiderio e Azione. Imparerai a conoscere ciascuna di esse in dettaglio:

A.- Attenzione

La prima fase può essere la più difficile, poiché catturare l’attenzione del consumatore non è sempre un compito facile. Ma dovresti approfittarne perché è qui che l’utente si rende conto di avere un bisogno, un problema o un desiderio.

Tieni presente che dovrai creare una solida strategia pensando solo a questa fase del metodo AIDA. Per attirare l’attenzione in modo efficace, dovrai personalizzare la strategia il più possibile in modo che il consumatore senta che l’offerta è stata pensata appositamente per lui.

Si tratta di catturare i desideri e offrire esattamente ciò di cui ha bisogno il cliente, anche se a volte non lo sa. Hai qualche secondo per attirare la sua attenzione. Puoi farlo attraverso video, audio o contenuti scritti. Tieni presente che se la prima cosa che leggerà o sentirà, se non lo attirerà, smetterà di guardarla.

B.- Interesse

Quando viene attivata la fase due? Quando il consumatore ha già individuato il proprio problema o esigenza, proprio in quel momento dovresti iniziare ad indagare sulla sua intenzione di risolverlo. È qui che inizia una sorta di monitoraggio del comportamento.

In questa fase, il potenziale cliente di solito effettua una ricerca su Google o visita siti Web, forum o blog. Questo è il momento esatto in cui catturare il consumatore offrendogli le informazioni a cui è interessato.

Devi mostrare all’utente che se acquista il prodotto o il servizio che offri, può risolvere il suo problema. Pertanto, devi sempre pianificare la tua strategia pensando a ciò che piace o preferisce il cliente, poiché questo è ciò che susciterà il suo interesse.

C.- Desiderio

Il desiderio è la terza fase attraversata dal consumatore. A questo punto è consapevole delle opzioni che esistono nel mercato. Pertanto, inizia a confrontare le diverse offerte trovate, formando i propri criteri. È qui che devi cogliere l’opportunità per trasformare questo interesse in desiderio per i tuoi prodotti o servizi.

È compito tuo generare nell’utente il desiderio di acquistare ciò che offri. Insomma, devi farlo innamorare. Puoi ottenere questo risultato elencando i vantaggi che può ottenere acquistando i tuoi prodotti o servizi. Questa è la fase irrazionale, dove il consumatore agisce mosso dalle proprie emozioni.

Concentrati sul fargli capire tutti i benefici che otterrà dall’acquisto di ciò di cui ha bisogno. Questo lo motiverà sicuramente e lo porterà all’ultima fase.

D.- Azione

Finalmente arriva la fase decisiva, si tratta dell’azione. È qui che l’utente prende la decisione, scegliendo l’opzione che ritiene migliore. Per arrivare a questo punto puoi fare affidamento su risorse come le landing page, che sono in grado di convertire attraverso una call to action (CTA) in modo più efficace rispetto ad altre strategie.

Questa è l’ultima fase e può essere la più efficace se hai accompagnato il consumatore durante tutto il viaggio. Il tuo obiettivo è che l’utente raggiunga il termine ed esegua l’azione desiderata. In questo modo, genererai maggiori vendite e i tuoi profitti aumenteranno.

Vantaggi e svantaggi del metodo AIDA

Avendo chiaro cosa sono le 4 fasi con cui devi lavorare, è tempo che tu conosca i vantaggi e gli svantaggi del metodo AIDA. Sapendo quali sono gli aspetti positivi e negativi che ti offre, sarai preparato quando andrai ad implementarlo nella tua strategia di marketing.

Quindi presta molta attenzione alle seguenti informazioni e prendi nota in modo da non dimenticare alcun dettaglio:

Vantaggi di AIDA

Vantaggi di AIDA

  • Fornisci informazioni: attraverso questo metodo puoi ottenere i dati che desideri per poter far funzionare efficacemente la tua campagna.
  • Aiuta ad organizzare: questo modello ti dà la possibilità di sviluppare una strategia di marketing molto più strutturata e organizzata, basandoti su ciascuno dei processi che corrispondono alle diverse fasi.
  • Connettere gli elementi: applicando il metodo AIDA nella tua strategia, puoi connettere tutti gli elementi del mercato. Ciò significa lavorare con un’azienda, un prodotto e un cliente o consumatore.
  • Favorire i processi di vendita: questo perché la sua fase finale è rivolta alla vendita. Ecco perché è essenziale che il consumatore raggiunga l’ultima fase del processo.
  • Obiettivo chiaro: è un processo che va direttamente all’obiettivo, passa certamente attraverso tre fasi precedenti, ma queste porteranno sempre allo stesso obiettivo.
  • Ampio raggio d’azione: grazie alle diverse attività svolte per attirare l’attenzione di potenziali clienti, raggiungi un’elevata copertura in relazione al tuo brand, prodotto o servizio.
  • Maggiore partecipazione: strategie multicanale e altre risorse necessarie ti aiutano a coinvolgere i potenziali clienti che hai appena ottenuto.
  • Attivazione utente: questo processo ti dà la possibilità di svolgere attività che consentono al potenziale cliente di eseguire le azioni che stavi aspettando.
  • Nurturing: questo metodo ti consente anche di coltivare il rapporto con il cliente che hai appena coinvolto.

Svantaggi di AIDA

Sai già quali sono tutti i vantaggi che puoi ottenere se applichi il metodo AIDA. Ora conoscerai i suoi limiti che, sebbene siano pochi, possono ostacolare tutta la tua strategia. Anche così, ti renderai conto che ci sono aspetti più positivi:

1.- Inconsapevolezza di più transizioni

Inconsapevolezza di più transizioni
È vero che il metodo AIDA copre dal momento in cui il consumatore si sente attratto fino a quando non effettua l’acquisto. Tuttavia, non ci sono ulteriori informazioni su ciò che accade dopo la prima transizione.

Alcune aziende sono più interessate al lifetime value del cliente che agli acquisti individuali. Quindi, se la tua azienda si basa su clienti abituali, dovrai espandere il modello AIDA con un framework che tenga conto del valore della vita del cliente.

2.- Non copre la gestione della reputazione

Un altro svantaggio di questo metodo è che non copre la gestione della reputazione. Ad esempio, non copre aspetti quali: soddisfazione / insoddisfazione dei visitatori per i prodotti, consigli e recensioni degli utenti, fedeltà al brand.

Questo è un contro abbastanza notevole per le aziende perché sono dati che devono essere assolutamente controllati. Quindi, se intendi utilizzare AIDA, devi disporre di un piano di monitoraggio separato per queste aree.

3.- Ottieni più vendite con il metodo AIDA

Ottieni più vendite con il metodo AIDA
Ora che hai una maggiore conoscenza dei vantaggi e degli svantaggi del metodo AIDA, puoi iniziare a implementarlo nella tua strategia di marketing. Devi essere consapevole delle battute d’arresto che troverai lungo il percorso in modo da poter creare un piano adatto.

Senza dubbio, sono molti i vantaggi che puoi ottenere da questo metodo se applicato nel modo corretto. Ci sono 4 fasi che non variano e avranno sempre lo stesso obiettivo, ovvero chiudere una vendita. Quindi funziona molto bene dall’inizio (attenzione) alla fine (azione).

Devi solo strutturare un piano e metterlo in pratica e inizierai a vedere risultati positivi nelle vendite e nei profitti della tua azienda.

Ma se hai bisogno di supporto per iniziare, in Antevenio ti aiutiamo a catturare e gestire i lead attraverso strategie di performance marketing. Non aspettare oltre e cogli l’occasione per fare una prova!

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies