I migliori esempi del metodo AIDA per lasciarti ispirare

febbraio 05, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Ci sono molti esempi del metodo AIDA da cui puoi lasciarti ispirare per le tue campagne pubblicitarie e di marketing digitale. Questo metodo ha origine nel XIX secolo ma oggi è ancora molto valido. Si tratta di identificare tutte le fasi che un utente attraversa fino alla decisione di acquisto finale.

È dimostrato che questo metodo è molto efficace per accompagnare l’utente durante il viaggio dell’acquirente. Ti consente di comprendere il comportamento per attuare azioni di marketing che ti guidino attraverso la canalizzazione di vendita influenzando la decisione di acquisto finale.

Pertanto, può essere utile non solo sapere come funziona. Puoi imparare anche attraverso esempi del metodo AIDA da applicare a una strategia di marketing digitale.

Cos’è il metodo AIDA?

Il metodo AIDA non è utilizzato solo direttamente. Non si tratta solo di creare annunci che attirino gli utenti all’acquisto. La verità è che il suo utilizzo è diffuso in tutte le aree del marketing digitale.

In effetti, è molto comune usarlo come metodo di copywriting. Ben applicato, può persino permettere di scrivere contenuti che catturano l’attenzione con un grande valore aggiunto, cosa che migliora significativamente le visite a un sito Web.

Se utilizzato nella pubblicità, questo metodo è molto utile per strutturare il messaggio di annuncio. L’acronimo AIDA si riferisce ai termini attenzione, interesse, desiderio e azione. Queste sono esattamente le fasi che un cliente deve attraversare prima di acquistare il tuo marchio.

Esempi del metodo AIDA possono essere facilmente rilevati negli annunci pubblicitari di Facebook e anche nell’e-mail marketing. Ma se vuoi capire lo scopo di questo metodo, la prima cosa che dovresti avere chiara è il meccanismo del processo di acquisto del consumatore.

Le 4 fasi del processo di acquisto

Il metodo AIDA è direttamente correlato alle fasi del ciclo di acquisto. Questo ciclo consiste in 4 fasi attraverso le quali passa un cliente quando si rende conto di avere un bisogno, fino a quando non è in grado di soddisfarlo acquistando un prodotto o un servizio.

Secondo il metodo AIDA, è necessario rispondere a queste fasi attraverso strategie diverse. In questo modo, le 4 fasi del processo di acquisto corrispondono alle 4 fasi del metodo AIDA:

1.- Consapevolezza / attenzione

Durante questa fase del processo di acquisto, l’utente si rende conto di avere un’esigenza o un desiderio che deve soddisfare. Con il primo passo del metodo AIDA cerchiamo di attirare l’attenzione dell’utente in modo che capisca di avere questa necessità.

Per questo, è essenziale conoscere a fondo il pubblico di destinazione. Quali sono le sue motivazioni, interessi e caratteristiche. Questa segmentazione del pubblico ti permetterà di creare messaggi personalizzati che catturano l’attenzione degli utenti e li attirino verso il tuo brand.

2.- Ricerca / Interesse

La seconda fase del ciclo di acquisto è la ricerca. È il momento in cui l’utente sa di avere una necessità e si prepara a raccogliere informazioni sul prodotto o sul servizio.

Questa fase coincide con la seconda fase del metodo AIDA che è l’interesse. Hai già attirato l’attenzione dell’utente, ma ora devi mantenerlo in modo che continui ad approfondire la conoscenza del tuo brand e dei tuoi prodotti.

La chiave è la personalizzazione. Se l’utente ritiene che il tuo brand si preoccupi davvero del suo problema, sarà più facile per lui voler sapere di più sulle tue soluzioni. Cerca di entrare in empatia con l’utente e fai appello alle sue emozioni per monopolizzare il suo interesse.

3.- Decisione / Desiderio

Una volta che l’utente raggiunge la fase decisionale del ciclo di acquisto, ciò che fa è confrontare le diverse opzioni a sua disposizione. Nel caso della fase del desiderio, l’obiettivo è mostrare al consumatore perché il tuo prodotto potrebbe essere l’opzione migliore.

Devi distinguerti dalla concorrenza e offrire valore aggiunto ai tuoi prodotti o servizi. Altrimenti, potrebbe scegliere un’altra opzione.

4.- Azione / Azione

Se tutto è andato bene, l’utente agirà per effettuare l’acquisto. In questo momento è importante rendere le cose facili per il cliente. Inoltre, puoi offrire vantaggi per il suo acquisto. Ma la cosa più importante è segnare il percorso verso la conversione.

Ti consigliamo di utilizzare espressioni che richiamano l’azione come “ora” o “adesso”. Creare un senso di urgenza è di solito molto efficace per persuadere l’utente. Fagli sentire che se non agisce rapidamente, potrebbe perdere una buona opportunità.

I migliori esempi del metodo AIDA

Se sai già come funziona il metodo AIDA, si tratta di pianificare una strategia che ti consenta di convertire i lead in clienti. Pertanto, ecco alcuni esempi del metodo AIDA applicato al marketing digitale. Puoi lasciarti ispirare da loro e applicarli alla tua strategia.

1.- Annuncio video con il metodo AIDA per creare interesse

Il video marketing è oggi una delle strategie più efficaci. Il suo utilizzo è già completamente esteso ai social network e in quasi tutte le aziende. In effetti, si ritiene che già nel 2020 costituisca oltre l’80% del traffico Internet.

Le ragioni sono molte. Ma soprattutto, è la sua capacità di trasmettere informazioni in modo divertente che lo rende uno dei contenuti più irresistibili.

Il video marketing ha grandi esempi del’applicazione del metodo AIDA come quello dell’assicurazione Direct Line. Le 4 fasi sono facilmente riconoscibili.

  • Attenzione: l’annuncio inizia con una ripresa soggettiva attraverso gli uffici in cerca del cliente. È una buona strategia rivolgersi direttamente all’utente per attirare l’attenzione e offrire una soluzione al proprio problema: si paga troppo per la propria assicurazione e ora si propone un’offerta.
  • Interesse: successivamente, suscita l’interesse del consumatore con una domanda diretta: “Hai 15 punti carta?” In questo modo, riesce a catturare l’attenzione dell’utente perché presti maggiore attenzione fino alla fine.
  • Desiderio: qui viene esplicitata la promessa del tuo prodotto. Ti dicono che ti daranno lo sconto che non ti hanno mai dato per un’assicurazione.
  • Azione: finalmente arriva l’invito all’azione. Ti forniscono il numero di telefono per metterti immediatamente in contatto. Inoltre, alla fine dell’annuncio propongono anche vantaggi per l’assicurazione sulla casa.

È una pubblicità molto breve ma interessante e divertente. Attira l’attenzione, suscita interesse, offre una soluzione e infine guida l’utente verso l’acquisto.

2.- Applicazione del metodo AIDA negli annunci pubblicitari di Facebook

Un altro esempio del metodo AIDA è facile da trovare in qualsiasi annuncio di Facebook Ads. La maggior parte delle aziende segue questo schema per scrivere i propri annunci sui social network.

Immagine e video sono importanti per catturare l’attenzione degli utenti. Ma è il testo dell’annuncio che finirà per convincere il consumatore. Questo esempio mostra il modo più efficace per scrivere un annuncio per convincere l’utente e guidarlo verso la conversione.

  • Attenzione: la prima frase dell’annuncio è una domanda rivolta al lettore per attirare la sua attenzione. Inoltre, implica direttamente la verbalizzazione del desiderio di un utente.
  • Interesse: una volta catturata l’attenzione, cerca di suscitare l’interesse dell’utente. Per questo, parla del vantaggio diretto dell’uso della metodologia offerta. Menziona alcune delle aziende più potenti che hanno raggiunto il successo grazie al loro metodo.
  • Desiderio: il terzo paragrafo ha lo scopo di dire al lettore quale sarà il vantaggio. In questo caso, si tratta di accedere a un webinar sulla generazione di lead e sui clienti. Risalta il fatto di evidenziare la parola “libero” in maiuscolo. Questo serve a rafforzare il desiderio del consumatore e spingerlo verso l’ultima fase.
  • Azione: alla fine si trova l’invito all’azione. Il suo obiettivo è ottenere i dati delle persone interessate a ricevere la formazione gratuita. E, in effetti, l’obiettivo è anche rafforzato nel titolo dell’annuncio, in cui appare anche la parola evidenziata.

3.- Un copy persuasivo nell’email marketing

L’email marketing è una delle strategie di marketing con il ROI più elevato ancora oggi. Pertanto, molte aziende possono fornire esempi del metodo AIDA nelle proprie strategie di vendita. Come questo esempio di NH Hoteles:

  • Attenzione: per attirare l’attenzione usa un’immagine interessante e una domanda;
  • Interesse: sollecita l’utente a non perdere nessuna occasione per godersi i fine settimana estivi. Inoltre, promette la scelta tra più di 180 destinazioni.
  • Desiderio: dice all’utente che prima prenota, maggiore è lo sconto. È efficace per creare un senso di urgenza. Successivamente si illustrano gli sconti a cui l’utente può accedere.
  • Azione: l’invito all’azione è chiaro e evidenzia l’urgenza della call “prenota ora”. Ricorda che è uno dei punti più importanti per convincere gli utenti a raggiungere l’obiettivo.

Questi esempi del metodo AIDA saranno di grande aiuto per ispirare le tue campagne. Se hai bisogno di aiuto per iniziare in Antevenio ti aiutiamo a generare e gestire i lead attraverso strategie efficaci di performance marketing.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies