10 modi per recuperare i client dopo COVID19

luglio 30, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

10 modi per recuperare i client dopo COVID19

Come recuperare i client dopo Covid19? Sì, è arrivato Covid19, non si sa ancora se staremo bene o e bisognerà vedere quali esperienze positive sfruttare e come applicarle al marketing.

La verità è che il mondo è cambiato e con esso tutti noi. Le persone, ora più che mai, usano i loro dispositivi mobile e trascorrono più tempo davanti agli schermi. Questa è la realtà attuale. Ci sono una serie di opportunità, dieci per essere più specifici, che ti aiuteranno a interessare i tuoi utenti, dieci modi per recuperare clienti dopo il Covid19.

La quarantena e la pandemia rappresentano un’opzione preziosa sia per gli specialisti del marketing sia per i diversi tipi di pubblico. È essenziale adattarsi rapidamente, responsabilmente e in modo creativo alle nuove strategie di marketing per recuperare i clienti dopo il Covid19.

Le persone torneranno a quella nuova realtà che è stata modificata da molti aspetti. Uno di questi, oltre alla salute, è la questione economica. La parola chiave in tutto questo è migliorare le strategie di marketing negli ambienti digitali.

Dov’è il tuo pubblico?

recuperare i client dopo COVID19
Frasi come: telelavoro, compiti a casa online, ordini di prodotti, cibo attraverso Internet, pagamenti elettronici … Tutto ciò ha portato molte persone a ripensare la necessità degli ambienti digitali. E tecniche per mantenerle nel tempo.

L’ascolto attivo è uno dei modi per recuperare i clienti. È il modo di attivare il legame che puoi sentire per loro e per i loro progetti.

Successivamente è possibile scrivere suggerimenti o tips con proposte che soddisfano ciascuna delle esigenze di questi utenti. Concentrati sulle reali opportunità che possono essere sviluppate e stabilirne la portata. È una delle raccomandazioni fondamentali che gli esperti fanno per mantenere e recuperare i clienti dopo Covid19.

Questo è anche un momento per aumentare la consapevolezza. E puoi arrivare con strumenti e competenze che puoi offrire ai clienti. Fai sentire che tutto questo tempo è stato un investimento per le esperienze che vivranno ora in prima persona.

È giunto il momento per l’economia di rivolgere lo sguardo agli ambienti digitali e di essere pronti a canalizzare quella forza e essere in grado di lanciare con successo tutte le strategie di marketing.

La prospettiva degli esperti

Marketing covid19
Evercom ha pubblicato uno studio, intitolato Marketing Trends After the Coronavirus Outbreak, che identifica consigli di aziende ed esperti in Cina. La relazione affronta vari punti. Uno di questi sono possibili tendenze di marketing post-coronavirus.

Ciò che è chiaro è che le aziende e i clienti si riprenderanno. E arriverà la crescita dell’email marketing. Una disciplina che ti permetterà di sfruttare la posta in arrivo di quel database che hai creato per preservare quella relazione e sostenerla in base alla fiducia.

10 modi per recuperare i clienti dopo Covid19 che dovresti esplorare

È giunto il momento di sfruttare le tue conoscenze come stratega, cioè, come richiede la situazione. Devi concentrare i tuoi sforzi sul recupero dei clienti per i quali è necessario mettere insieme il tuo piano d’azione, adattandolo alle esigenze di ciascun segmento di clienti.

1.- Content Marketing

Content marketing per recuperare i clienti
Se la forma è importante anche il contenuto lo è. Il content marketing è quell’occhiolino e l’investimento indispensabile per clienti, utenti e aziende che richiedono contenuti pertinenti che vengono distribuiti attraverso i vari canali e media digitali.

Non è solo importante essere su Internet. Bisogna saperci stare. Sono due cose complementari. Ed è ciò su cui dovresti concentrarti quando lavori con i tuoi clienti. Se quel modo di coinvolgere funziona per te, dovrebbe funzionare anche per cosa consigli. Attirare, coinvolgere e generare valore sono le chiavi del marketing digitale.

Neil Patel ha pubblicato sul suo blog un rapporto in cui chiarisce che il 42% dei responsabili del marketing B2B utilizza il content marketing come una forma di strategia di acquisizione dei clienti.

2.- Automazione del marketing

C’è una vasta gamma di messaggi che puoi inviare ai tuoi clienti: informativi, promozionali, newsletter, notifiche, annunci di seminari o webinar, grazie.L’approccio di prossimità è uno dei modi per recuperare i clienti e tenerli ancorati alle tue proposte.

Ma per farlo dovrai automatizzare molti processi. Se lo fai nel modo giusto, sarai in grado di recuperare quei clienti che si sono sempre fidati del tuo brand.

3.- Valuta la vita dei tuoi clienti

È essenziale farlo per conoscerne l’evoluzione. L’analisi di questi dati statistici ti aiuterà a far luce su ciò che i tuoi clienti stanno cercando.

Con il Covid19, i motori di ricerca e le tendenze sono cambiati, contribuendo a creare nuove abitudini digitali per i consumatori.È tempo di sapere in quale stato si trova ciascuno dei clienti che compongono il tuo elenco di record. Solo così puoi recuperarli in modo redditizio per l’azienda.

4.- Ricorda i vantaggi online

recuperare i client dopo COVID19
L’attività offline tornerà, ma le strategie digitali sono qui per rimanere. E questo vale per eventi, seminari, workshop, negozi, pagamenti, promozioni e molti altri settori che potrebbero continuare a rimanere in piedi, senza la necessità di uno spazio fisico, ma con il valore dell’ambiente digitale che ha permesso la continuità di un prodotto, servizio, brand.

Tieni presente che molti dei tuoi clienti non hanno fatto il salto nella sfera digitale. È il momento di far vedere loro i benefici che ha. Fornisce quel valore di cui hanno bisogno per fare il salto.

5.- Employeer branding

È una delle strategie fondamentali. È essenziale prendersi cura dell’immagine di un’azienda, sia per il suo pubblico esterno che per quello interno. Offri ai tuoi clienti questa alternativa, fornendo loro uno strumento di affidabilità che garantisca un ambiente e una proposta desiderati da qualsiasi imprenditore.

Quello che dovresti cercare è che i tuoi lavoratori siano il miglior testimone e moltiplicatore di un messaggio positivo nell’azienda in cui si trovano. È un modo davvero intelligente di riconnettersi con i tuoi utenti.

6.- Usa i social network come cavallo di Troia

recuperare i client dopo COVID19
Sicuramente è già nella pianificazione della tua strategia. Sai che ora più che mai i social possono essere i tuoi alleati o i tuoi nemici. Pertanto, saranno essenziali per recuperare i clienti.

Alcune delle chiavi per raggiungere questo obiettivo sono:

  • Contenuto di qualità.
  • Periodicità adeguata.
  • Brevi testi ma con un sacco di copywriting.
  • Scommettere sullo storytelling.

Naturalmente, ogni social network ha una funzione e richiede persino un modo di fare le cose. Allo stesso modo, ci sono pubblico e mercati per ciascuno di essi. In periodi di quarantena, Pinterest ad esempio, è stato rinnovato e molte persone hanno utilizzato questa piattaforma per promuovere e vendere prodotti.

Sia Facebook che Google sono diventati anche aule virtuali, rendendole tanto o più accessibili di Moodle, sia per insegnanti sia per gli studenti.

Come puoi vedere, anche i social network si sono adattati ai cambiamenti causati da Covid19. È tempo che il tuo brand applichi anche modifiche alle tue strategie. Solo così sarai in grado di identificare i modi migliori per recuperare i clienti.

7.- Non dimenticare i video

Modi per riconquistare i clienti È probabile che non piacerà a tutti, ma dal 2020 ha battezzato il video come uno dei formati di marketing digitale più efficaci.

Dopo il Covid19 è una realtà. Il boom dei video e dei publisher indica questo. Quanti video hai pensato siano stati realizzati in quarantena con la piattaforma Tik Tok? I dati indicano la tendenza: oltre 2 milioni di persone in tutto il mondo hanno utilizzato questa applicazione per creare video propri o altrui e condividerli attraverso i social network.

La cosa importante di questa strategia è che non sei uno dei tanti. Se stai per apparire su quello schermo, ti offre informazioni preziose e saprai già che non solo la tua bocca parla, ma anche il tuo ambiente.

8.- Crea campagne segmentate

Nissan campagne segmentate
Se sfruttare una di queste idee, dovrebbe essere questa. La segmentazione è essenziale per generare diversi modi per recuperare i clienti.

Soprattutto perché è il modo per sapere esattamente ciò di cui ogni utente ha bisogno in un determinato momento. Se, ad esempio, invii un messaggio di vendita incrociata a un cliente che non ha acquistato da te da un po’ di tempo, è probabile che otterrai il risultato inverso.

Pertanto, è essenziale sapere in quale fase della canalizzazione di conversione si trova ciascun utente. E fornirti solo ciò di cui hai bisogno in quel momento specifico.

9.- Brand marketing

Brand marketing per recuperare i client
Qualsiasi brand dopo il Covid19 deve essere associato ai valori che le persone cercano. Pertanto, in molti casi, semplicemente un’azione di branding è perfetta per comunicare ciò che gli utenti vogliono sentire.

Ricorda che la vendita è il punto finale di un processo in cui devi convincere il cliente che il tuo brand è quello giusto.

10.- Sii chiaro sui tuoi canali di azione

Nell’ambiente digitale ci sono molti canali, ma uno dei modi per recuperare i clienti di base è che tu definisca con chi rimanere. Analizza quali sono i canali digitali che rafforzerai e quale sarà la gestione strategica digitale che ti porterà a raggiungere i tuoi obiettivi.

Qualunque sia la strategia, ricorda che in Antevenio hai un gruppo di esperti disposti ad essere tuoi alleati sulla strada per raggiungere lead che si traducono in vendite efficaci. E per questo utilizziamo la strategia più appropriata per ogni cliente: marketing inbound, direct marketing, social network, email marketing, … Siamo specialisti nella creazione di strategie efficaci.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies