Le 10 campagne di influencer marketing migliori del 2019

giugno 13, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Le 10 campagne di influencer marketing migliori del 2019

Hai abbandonato l’idea di collaborare con un influencer per promuovere il tuo brand? I dubbi ti attanagliano? Sai cosa implica creare campagne di questo tipo? Conosci le best practices per avere successo in questo campo? Oggi conoscerai le migliori campagne di influencer marketing.

Le campagne di influencer marketing non sono processi complessi. Hai mai visto il tuo cantante preferito includere l’hashtag #ad in alcune delle sue pubblicazioni? Hai trovato campagne sponsorizzate nel tuo feed?

L’influencer marketing ha cambiato il modo di fare pubblicità. Principalmente perché si avvicina all’audience più segmentata attraverso i volti noti. Cosa che aumenta l’efficacia.

Combinando prodotti e servizi familiari, i responsabili marketing intelligenti si sono resi conto di quanto può rendere. Di fatto come segnalano i dati di Statista, già nel 2016 i professionisti che hanno deciso di creare campagne di influencer marketing hanno guadagnato una media di 11,69 dollari per ogni dollaro investito.

Ora le statistiche sono cambiate. I dati dimostrano che questo fenomeno non smette di crescere e gli investimenti sono sempre maggiori. Perché funziona così bene?

Le migliori campagne di influencer marketing di quest’anno

Anche se le campagne di influencer marketing richiedono un nuovo focus della pubblicità, ci sono già diversi esempi che di mostrano il successo di queste attività.

Dai brand sconosciuti fino alle marche classiche, queste sono alcune delle migliori campagne di influencer marketing di quest’anno. Lasciati ispirare:

1.- Wish

Una delle campagne di influencer marketing che ti sarà nota è quella di Wish. La campagna #timeonyourhands è stata creata principalmente per promuovere l’app di acquisti online. E per questo l’azienda si è associata strategicamente ad alcuni nomi più importanti del mondo del calcio.

L’annuncio ha mostrato ciò che queste star farebbero se avessero tempo libero. E Paul Pogba, Gareth Bale, Neymar Jr, Tim Howard, Gianluigi Buffon e Claudio Bravo hanno pubblicato annunci sui loro account Instagram con l’hashtag #timeonyourhands.

Successivamente hanno interagito con le pubblicazioni degli altri, facendo in modo che l’engagement di tutti crescesse. Il brand ha approfittato di tutti i fattori del momento per avere successo. Ha unito lo humor con la data di lancio, durante la Coppa del Mondo per avere un impatto maggiore.

Le campagne di influencer marketing hanno successo se si scelgono i testimonial adeguati. Ma bisogna considerare anche gli altri fattori come il contesto del lancio. Solo l’annuncio di Neymar Jr ha avuto 2 milioni di visite su Instagram nelle prime due ore.

2.- Choice Hotels

Con l’obiettivo di creare un’immagine positiva e aumentare il riconoscimento del brand, Choice Hotels ha scelto di creare diverse campagne di influencer marketing. È una delle sue tecniche principali per promuoversi efficacemente. In questo caso selezionando diversi influencers, il brand ha deciso che questi profili dovessero condividere esperienze genuine.

La campagna ha dimostrato di avere successo. Sono stati creati otlre 250 contenuti con una reach di oltre 40 milioni di persone. Solo su Instagram, 40 pubblicazioni hanno creato un engagement d 7000 utenti.

3.- Youfoodz

Youfoodz è un’azienda australiana di piatti pronti che ha deciso di creare campagne di influencer marketing per farsi conoscere. In questo caso concreto si è appoggiata a influencers diversi per promuovere il lancio del nuovo menu invernale.

Il brand ha selezionato con cura micro influencers che difendessero il cibo sano e l’attività fisica. La campagna è stata divisa tra 81 micro influencers che hanno creato 167 pubblicazioni su Instagram con l’hashtag #mealtimereimagined. Ma non solo. Sono state create anche 162 stories.

I risultati sono stati impressionanti. Hanno ricevuto un engagement di 69.938 persone e 507.909 impressions con il contenuto della campagna. Inoltre hanno raggiunto 1.457.142 utenti Instagram.

4.- Lagavulin Whiskey

Lagavulin Whiskey ha scommesso su campagne di influencer marketing utilizzando la psicologia inversa. E per questo si è diretta a un’audience specifica.

Il brand ha creato un canale Youtube intitolato ‘My Tales of Whiskey’ con Nick Offerman come protagonista. I video principali mostrano Offerman seduto vicino a un camino mentre beve whisky per 45 minuti.

Confidando nella popolarità di Offerman, il video è diventato virale. In una settimana ha ricevuto più di due milioni di visite e gli utenti del canale sono cresciuti da 5.500 a 23.000. Il video ha anche ricevuto il premio Shorty per la migliore campagna di influencer marketing.

5.- Mercedes – Benz

Anche se la maggior parte dei brand di lusso cerca di essere esclusivo, Mercedes Benz ha scommesso su campagne di influencer marketing pe rattirare i giovani.

Lavorando con Kelly Lung e il suo cane lupo Loki, il brand ha creato un video a 360 gradi della sua auto attraverso le montagne del Colorado. Il pubblico ha apprezzato il paesaggio immacolato, il lusso dell’auto e il punto di vista di Loki.

Oltre al video, Mercedes Benz ha promosso la campagna su Instagram. Dall’account di Loki sono stati lanciati diversi trailer del video.

L’aspetto interessante è che solo Instagram ha generato 173 milioni di impressions. Ma anche 2.3 milioni di ‘mi piace’ e commenti. E la cosa più importante è il ritorno dell’investimento di 4 milioni di dollari. Il successo della campagna si è basato in buona parte sul focus innovativo che coincideva con il messaggio del prodotto di lusso.

6.- Walmart

Quando si tratta di promuovere iniziative sociali, le campagne di influencer marketing possono essere strategie efficaci. Lo dimostra una delle aziende più grandi degli Stati Uniti, Walmart.

Il brand ha collaborato con 7 influencers di Instagram con un totale di 29,5 milioni di followers con l’obiettivo di raccogliere fondi per Feeding America.

Walmart ha donato 90 centesimi all’organizzazione ogni volta che il contenuto è stato condiviso o commentato con hashtag #FightHunger. È stata una campagna di successo, che ha pagato circa 19 milioni di pasti e raccolto 1.65 milioni di dollari, migliorando l’immagine di Walmart.

7.- Sprint

Sprint ha scelto i macro influencers per lanciare la sua campagna #LiveUlimited. Queste personalità, con communities di milioni di followers, compaiono negli spot dei brand per attirare l’attenzione del pubblico più giovane.

Dalla stella di Vine, Lele Pons fino al guru dello sport Bradley Martyn, il gruppo di influencers copre un totale di 30 milioni di followers su Instagram.

La campagna ha avuto successo con un gruppo demografico più giovane attraverso la selezione perfetta delle celebrities e il suo ‘fattore cool’. Inoltre uno dei dettagli più importanti che ha segnato il successo della campagna è che il fattore creativo era nelle mani dei personaggi. Quindi il contenuto è risultato più originale e con più personalità.

8.- Lenovo

Con l’obiettivo di creare coscienza del brand e promuovere i nuovi modelli YOGA 3 e YOGO Tablet 2 Pro, Lenovo ha creato diverse campagne di influencer marketing con millennials. E gli influencers scelti hanno generato un impatto su oltre 400.000 utenti.

Allo stesso modo il brand ha scelto di duplicare l’impatto combinando la campagna di influencer marketing con la pubblicità.

Alla fine la campagna ha generato 51 milioni di impressions sui social, trasformandosi nell’ottavo trend topic su Twitter. Consdierando che in tutto questo processo è stato lanciato anche un concorso. L’impatto è stato ancora maggiore.

9.- Time Warner Business Class

Le campagne di influencer marketing non devono essere sempre B2C. Le campagne B2B hanno dimostrato di avere successo se applicate correttamente.

In questo caso, Time Warner Business Class ha creato una campagna video formata da testimonianze dei clienti di piccole aziende. Ogni video ha fatto emergere l’importanza dei servizi di Time Warner nel successo della propria realtà.

Anche se ogni versione termina con una call to action chiara. Qualcosa che ha invogliato gli spettatori a scaricare l’ebook “Might Mid-Market” per avere più informazioni sulle soluzioni offerte.

10.- Pedigree

Se hai dubbi riguardo al fatto che il tuo brand possa creare campagne di influencer marketing per il semplice fatto che commercializza prodotti di nicchia, guarda Pedigree. Si tratta di un’azienda di alimenti per animali che ha scommesso sugli influencers per farsi conoscere e per difendere una causa sociale.

Con il lemma “Buy a Bag, Give a Bowl” pedigree ha deciso di regalare un pasto per gli animali bisognosi ogni sacco venduto. E per diffondere al massimo il messaggio l’azienda si è appoggiata a influencers che hanno diffuso il messaggio tramite post e video.

In questo caso l’influencer Kristyn  Cole ha collegato lo slogan con una storia commovente sul proprio cane in una pubblicazione di Instagram condivisa con oltre 90.000 followers. Come sai i contenuti emozionali sono i preferiti dall’audience.

Dopo la campagna il brand si è reso conto che aveva generato circa 43 milioni di impressions e oltre 62,800 contatti.

Il tutto grazie a una strategia ben pianificata. Ti piacerebbe raggiungere un target specifico usando una campagna di influencer marketing? In Antevenio possiamo aiutarti. Ti offriamo un inventario di qualità con contenuti rilevanti.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies