Come indirizzare il traffico verso un negozio Amazon per aumentare le vendite

Marzo 25, 2021
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

indirizzare il traffico verso un negozio Amazon

Se lavori nel mondo dell’e-commerce, vorrai sicuramente sapere come indirizzare traffico verso un negozio Amazon. Tutto il commercio online cerca di generare una maggiore visibilità e questo si traduce in un aumento delle vendite. E puoi ottenerlo se gestisci la strategia in modo organico.

Quando parli di traffico esterno, ti riferisci al traffico che proviene da un sito Web o un’applicazione Amazon esterna. Lo scopo principale è che la persona che sta cercando un prodotto inizi il suo viaggio altrove e finisca su questa piattaforma.

Derivare traffico verso un negozio Amazon sarà molto utile per aumentare le sessioni nelle tue inserzioni. In questo modo, non dovrai fare affidamento sull’ottimizzazione degli elenchi di Amazon o Amazon PPC. Pertanto, è importante che tu abbia una conoscenza approfondita di tutto ciò che riguarda questa tecnica.

Motivi per indirizzare il traffico verso un negozio Amazon

È importante che prima di iniziare a indirizzare traffico verso un negozio Amazon, tu conosca i vantaggi che puoi ottenere in questo modo. Tra i punti positivi, spiccano i seguenti:

  • Ti dà la possibilità di migliorare nella classifica Amazon dei tuoi prodotti (BSR o classifica best seller).
  • Puoi ottenere più vendite a un costo inferiore rispetto agli annunci sponsorizzati da Amazon e Amazon PPC.
  • È un modo per evitare la concorrenza aggressiva che c’è in questa piattaforma di e-commerce.
  • Hai l’opportunità di generare vendite sostenibili, cioè non dipendono dalla piattaforma di traffico.
  • Superi la concorrenza su come classifichi i tuoi prodotti su Amazon.
  • Puoi cogliere l’occasione per creare un database.

Scopri come indirizzare il traffico verso un negozio Amazon

Conoscere alcune delle tecniche che puoi utilizzare per indirizzare il traffico al tuo negozio Amazon è un must. Nel seguente elenco ne troverai diverse da applicare nella tua strategia commerciale:

1.- Scegli le parole chiave migliori

Scegli le parole chiave migliori
Puoi iniziare migliorando il tuo posizionamento in modo semplice. Sapere come ottimizzare e gestire bene le offerte per le parole chiave può portarti vantaggi interessanti. Devi solo assicurarti che siano adatte per l’inclusione nelle pagine dei tuoi prodotti, così come nei campi dei termini di ricerca nascosti.

Approfitta dei dati di Amazon perché ti forniscono informazioni reali sul cliente e sul suo comportamento. Potrai sapere cosa hanno inserito i tuoi clienti nel motore di ricerca per trovare i prodotti che li interessano. Ora, se la piattaforma non pubblica queste informazioni, come puoi ottenerle rapidamente?

Il rapporto sui termini di ricerca per i prodotti sponsorizzati, che puoi trovare in diversi strumenti, ti offre la possibilità di scaricare i dati in qualsiasi campagna automatizzata. Questa sarà la tua principale fonte di raccolta di parole chiave.

Puoi anche utilizzare la barra di ricerca di Amazon. Quando scrivi una parola chiave, la piattaforma ti fornisce suggerimenti basati sulle precedenti ricerche dei clienti. Può essere una fonte di idee per scoprire cosa cercano i clienti. Quindi ti consigliamo continuare a salvare tutte quelle parole chiave che potrebbero essere interessanti per la tua attività.

Ulteriori informazioni sulle parole chiave

Ulteriori informazioni sulle parole chiave
Un’altra alternativa è raccogliere parole chiave utilizzando strumenti di terze parti, come il Keyword Planner gratuito di Google. È un grande alleato molto redditizio. Puoi inserire diversi termini di ricerca relativi al tuo prodotto.

Ti offre anche un elenco di parole chiave suggerite e puoi inserire quelle che potrebbero essere pertinenti nel campo dei termini di ricerca nascosti. Inoltre, puoi salvare l’elenco delle parole chiave relative ai tuoi prodotti scaricando i dati che fornisce.

Hai anche la possibilità di massimizzare i tuoi termini di ricerca nascosti, devi solo andare al campo delle parole chiave del tuo file flat di Amazon. Va notato che è limitato a 1.000 caratteri, quindi usali con parsimonia. Tieni presente che il modo più efficace per gli utenti di trovare i tuoi prodotti su Amazon è attraverso la ricerca.

Se hai un buon elenco di parole chiave, riducilo e crea un gruppo approssimativo di 10. Saranno le parole che classificherai nelle pagine dei risultati del motore di ricerca Amazon (SERP). Includi le più rilevanti nel titolo del tuo prodotto, ma puoi anche usarle nella descrizione.

2.- Ottimizza la visibilità dei tuoi prodotti

Ottimizza la visibilità dei tuoi prodotti
Devi assicurarti che i tuoi prodotti compaiano nella ricerca del tuo pubblico target. È il modo migliore per avere successo. Certamente, le parole chiave sono una parte essenziale, ma c’è anche un altro modo per classificare i tuoi articoli nelle SERP.

Per questo, è importante che tu sappia come funziona l’algoritmo di Amazon. Prima che l’utente scriva una query, la piattaforma ha già analizzato i dati in precedenza. Inoltre, ha già osservato i precedenti modelli di traffico e indicizzato il testo che descrive ogni prodotto nel tuo catalogo.

Il che dimostra che Amazon è indipendente dal venditore. Concentra le SERP sui prodotti e non sui venditori di quegli articoli. Se lo confronti con Google, classifica le pagine in base a quelle che hanno maggiori probabilità di rispondere alla query del motore di ricerca.

Questa piattaforma di e-commerce mostra i risultati in base al prodotto che è più probabile che il motore di ricerca acquisti. Pertanto, se Amazon non considera che ciò che offri genererà molte vendite, non ti classificherà bene.

La piattaforma raccoglie le principali modifiche apportate alle tue inserzioni per garantire che i prodotti abbiano maggiori possibilità di essere scoperti dagli acquirenti Amazon.

Tecniche per aumentare la visibilità

Per prima cosa devi essere sicuro che Amazon sappia che il tuo prodotto è rilevante. Puoi utilizzare il contenuto della tua pagina, come titoli, immagini e descrizioni, nonché i termini di ricerca nascosti che devi avere nel file flat del tuo prodotto.

Dimostragli che ciò che offri si trasformerà in vendite. Devi solo tenere traccia della rotazione delle vendite. Tieni presente che la cronologia di un prodotto è uno dei modi principali attraverso cui Amazon decide dove verrà classificato il tuo prodotto. Questi dati indicano alla piattaforma se sta generando vendite e se ottieni entrate.

Dimostra che puoi spedire gli articoli in tempo, poiché questa azienda prende molto sul serio la spedizione veloce e senza problemi. Per farlo, puoi utilizzare il programma Fulfilled by Amazon (FBA), dato che i prodotti spediti in questo modo vengono immediatamente classificati più in alto nelle SERP.

Amazon deve sapere che ci tieni alla soddisfazione del cliente e anche questo aspetto è classificato dall’algoritmo. Queste informazioni non solo impediscono la sospensione del venditore, ma svolgono un ruolo fondamentale nelle classifiche SERP.

3.- Migliora le pagine dei tuoi prodotti

Migliora le pagine dei tuoi prodotti
Un altro modo per indirizzare il traffico verso un negozio Amazon è l’ottimizzazione delle pagine dei prodotti. Dovresti migliorare le informazioni che offri tenendo conto dell’uso delle parole chiave più pertinenti.

Lavora sui tuoi titoli, poiché sono quelli che hanno il maggior peso in termini di pertinenza della ricerca. Ma non esagerare, perché un titolo pieno di parole chiave non attira i clienti. Puoi anche approfittare delle descrizioni, devono essere brevi ma abbastanza precise.

Non dimenticare di creare descrizioni accattivanti, poiché sono importanti nella SEO di Amazon. È lo spazio perfetto per far sapere all’utente in che modo il tuo prodotto risolverà i suoi problemi. Ricorda che non sei un venditore di prodotti, ma un venditore di soluzioni.

Infine, per classificare correttamente i prodotti devi assicurarti che siano nella categoria più pertinente. Devi usare il codice corretto nel campo item_type (US) OPPURE Browse Node ID (EU) nel tuo file flat.

Indirizza il traffico al tuo negozio Amazon

Indirizza il traffico al tuo negozio Amazon
Tutti gli aspetti che hai appena esaminato ti aiuteranno a indirizzare il traffico verso un negozio Amazon. Va notato che puoi farlo anche esternamente tramite alcune piattaforme come Pinterest, Instagram, Google Ads e molte altre.

Tuttavia, l’idea è che puoi vedere che non è così difficile lavorare con questa strategia su Amazon. Devi solo pensare molto bene alle parole chiave più rilevanti per i tuoi prodotti, in modo da poter indirizzare il traffico al tuo negozio in modo organico.

Pensa che indirizzando il traffico al tuo negozio non solo otterrai più visibilità, ma otterrai più vendite, il che si traduce in entrate per Amazon. Ciò significa che entrambe le parti ne traggono vantaggio, quindi devi fare in modo che l’azienda sia soddisfatta in modo che ti classifichino bene nelle loro ricerche.

E per darti un aiuto in più, in Antevenio ti offriamo il nostro servizio di performance di Amazon Ads. L’obiettivo è quello di attirare gli utenti che stanno cercando i prodotti che offri su questa popolare piattaforma di e-commerce.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies