Tendenze nel marketing digitale per il 2020

febbraio 10, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Quali sono le tendenze nel marketing digitale per il 2020? Il marketing digitale è un settore in costante evoluzione. Quindi, se si desidera competere in questo mercato, è fondamentale essere sempre consapevoli delle novità.

Grazie all’innovazione tecnologica, sono stati fatti diversi cambiamenti nel mondo del marketing. E la maggior parte di essi ha una realizzazione quest’anno: big data, intelligenza artificiale, pubblicità programmatica, ricerca visuale o realtà virtuale sono alcuni dei progressi che verranno perfezionati quest’anno.

Era qualcosa di impensabile qualche anno fa. Ma il futuro è qui. E non ci saranno solo cambiamenti nei modelli di consumo. Anche la pubblicità su Internet subirà una grande trasformazione. Perché l’asse su cui ruoterà qualsiasi strategia è l’utente. Ogni azienda che vuole raggiungere il successo deve mettere i clienti al centro di qualsiasi azione di marketing.

Le principali tendenze del marketing digitale per il 2020

Sapere cosa servirà quest’anno ti consentirà di iniziare a pianificare il tuo calendario di marketing digitale 2020. Anche se la cosa più importante di questo nuovo marketing non è nuova: l’utente deve essere al centro di tutto.

Il suo comportamento e l’evoluzione delle sue abitudini è ciò che segna il passaggio delle strategie di marketing digitale. Cioè, le aziende devono sempre monitorare e analizzare il comportamento pubblico per essere in grado di adattare le proprie strategie alle proprie abitudini di consumo e alla propria lingua.

Di seguito troverai un elenco delle principali tendenze del marketing digitale per il 2020, in modo che questo sia l’anno del tuo successo. Non perdere i dettagli!

1.- Le persone e l’ambiente vengono prima di tutto

Una delle tendenze di marketing digitale più trasversali per il 2020 sarà il marketing consapevole. Precisamente, si tratta di mettere gli utenti e le loro preoccupazioni al centro di tutte le azioni, in modo che possano anche costruire la loro identità sulla base di valori che riguardano il pubblico.

In questo senso, grazie alle strategie di ascolto social, i brand monitorano i canali social per identificare ciò che il pubblico vuole dire loro. Viene così creato un nuovo modello di marketing: se le aziende vogliono che gli utenti si identifichino con esso, dovrebbero ascoltarli e offrire soluzioni alle loro preoccupazioni.

E una delle cose che riguardano maggiormente le nuove generazioni è l’emergenza climatica e lo sviluppo sostenibile. Vogliono brand che dimostrino la loro responsabilità sociale e il loro impegno per l’ambiente.

2.- L’esperienza dell’utente: contenuto interattivo e partecipazione

La gamification dei contenuti aumenta l’interazione e la fidelizzazione dei clienti Per aumentare il coinvolgimento delle pubblicazioni, una delle tendenze del marketing digitale entro il 2020 è senza dubbio aumentare l’interattività e offrire una maggiore partecipazione al pubblico.

Agli utenti piace essere connessi e sentirsi parte dei brand. E uno dei modi migliori per comunicare questo aspetto agli utenti è offrire loro contenuti interattivi e coinvolgenti. Pertanto, strategie come la gamification stanno guadagnando sempre più popolarità poiché incoraggiano l’utente a mettersi in gioco con il brand in un ambiente più giocoso che puramente commerciale.

È anche possibile offrire loro esperienze utente migliori. Grazie all’intelligenza artificiale, imparare dal comportamento dei consumatori e migliorare per soddisfare le loro esigenze è una realtà.

3.- L’utente come content creator

Nello scenario attuale, è stato raggiunto un punto mai visto prima: gli utenti non sono più semplici consumatori di contenuti. Ora sono anche in grado di generarlo. E questa è una delle tendenze del marketing digitale entro il 2020 che gli inserzionisti dovrebbero iniziare a sfruttare.

Gli utenti possono essere considerati micro-influencers che influenzano la propria rete di contatti. La pubblicità, come è noto, finirà per scomparire con la generazione Z. I giovani sono molto reattivi alla pubblicità intrusiva e diretta. Ma è anche una generazione creativa in grado di creare e condividere contenuti che generano impatto.

I brand vivranno la sfida di far parte dei contenuti generati dagli utenti. E per questo, strategie come le solite sfide su Snapchat o TikTok possono essere il trampolino di lancio per ottenere il consenso da parte degli utenti e migliorare la percezione del brand.

4.- Personalizzazione negli annunci per pubblicità pertinente ed efficace

La segmentazione e la personalizzazione sono sempre stati due assi importanti nella pubblicità. Ma la tecnologia e i big data oggi offrono nuove opportunità per conoscere a fondo gli utenti.

Cosa significa questo per la pubblicità? Conoscere gli interessi, i gusti e le esigenze degli utenti ti consente di produrre annunci su misura per loro. I vantaggi sono molto chiari: informazioni preziose possono essere offerte all’utente tenendo conto del contesto, nonché dei loro interessi, geolocalizzazione e cronologia degli acquisti.

Cosa che porta anche a creare comunicazioni più accurate, aumentando le conversioni e migliorando il ROI delle campagne. Tuttavia, c’è ancora un freno: la riluttanza degli utenti a fornire i propri dati personali.

Indurre gli utenti a rinunciare alla privacy per ottenere pubblicità più personalizzate è la sfida che i brand devono affrontare.

5.- Social Ads: il principale trend pubblicitario

I social network rimangono gli spazi di comunicazione tra brand e utenti. Tuttavia, la realtà è che non funzionano più in base alla portata organica. Pertanto, la stragrande maggioranza delle piattaforme social offre soluzioni pubblicitarie per promuovere l’efficacia degli impatti in base alla segmentazione.

Perché, dopo tutto, i social network sono anche un’enorme fonte di informazioni per i brand. Ciò consente loro di creare campagne completamente mirate al pubblico di destinazione e raggiungere il pubblico con i contenuti più pertinenti per loro.

In effetti, la maggior parte dei brand afferma di ottenere una buona percentuale delle vendite attraverso i social network. E questo è principalmente dovuto a tre motivi:

  • I consumatori hanno sempre più fiducia quando fanno acquisti attraverso i social network.
  • La varietà di formati pubblicitari e la specificità della segmentazione che consentono.
  • La migliore disponibilità ad acquistare nel tempo libero.

6.- La tecnologia di ricerca visuale più richiesta

La ricerca visuale si riferisce al processo di esecuzione di una ricerca utilizzando l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico. Quando si scatta una foto con il cellulare o si utilizza un’immagine Internet per eseguire una ricerca, questa tecnologia consente di individuare gli stessi elementi o gli elementi correlati sul Web.

Per farlo, strumenti come Pinterest Lens o Google Lens analizzano tutti i componenti di un’immagine visiva. Il riconoscimento delle immagini ha un maggiore impatto sull’e-commerce e la tecnologia di ricerca visuale elabora il contesto e restituisce risultati per individuare prodotti fisici in vendita online.

7.- Ricerca vocale: uno strumento che si sta estendendo in modo potente

La ricerca vocale sta guadagnando utenti da alcuni anni. Pertanto, è necessario trovare nuove strategie di posizionamento SEO per la ricerca vocale.

L’ideale in questo senso è quello di creare contenuti semantici anziché basarsi esclusivamente su parole chiave. Inoltre, è anche importante utilizzare un tono da conversazione per rendere l’esperienza utente più personalizzata.

Un esempio della rivoluzione che le ricerche vocali hanno comportato è la comparsa di vari dispositivi come altoparlanti intelligenti e assistenti virtuali. Pertanto, la creazione di contenuti specifici del brand per questi canali sarà una tendenza nel 2020.

8.- La messaggistica istantanea è l’obiettivo di diversi brand nella pubblicità

Da quando Facebook ha acquisito WhatsApp e ha annunciato che avrebbe incluso la pubblicità nell’applicazione di messaggistica, la preoccupazione degli utenti è stata l’intrusione nella loro privacy. Tuttavia, la funzione verrà implementata senza alterare le conversazioni degli utenti e aprirà nuove possibilità per gli inserzionisti.

Ma, a parte le pubblicità stesse, i brand hanno iniziato a includere la messaggistica istantanea nelle loro strategie di marketing. Grazie a WhatsApp Business, molte aziende sono state in grado di creare liste di trasmissione per i loro contenuti. E, allo stesso tempo, stabilire con successo una connessione personale con i tuoi clienti.

9.- Il video marketing è una delle strategie più efficaci

La popolarità dei contenuti video continua ad aumentare. Questo formato sarà una delle tendenze di marketing digitale più importanti per il 2020 e, in particolare, quello diretto continuerà a dominare le strategie di molti brand.

Il video è il formato che ha il maggiore coinvolgimento: riceve più Mi piace ed è più volte condiviso rispetto al resto del contenuto. Inoltre, di solito influenza gli utenti nelle loro decisioni di acquisto e aumenta considerevolmente il traffico web.

Uno dei motivi per cui è un formato così efficace è perché, oltre alle informazioni, offre intrattenimento. Ed è qualcosa che la maggior parte degli utenti cerca su Internet. Alla fine, i brand cercano di attirare gli utenti in modo che siano loro ad avvicinarsi al brand e non viceversa.

10.- Pubblicità programmatica

Quest’anno, come indicano i dati del Boston Consulting Group, la spesa pubblicitaria programmatica dovrebbe essere di circa 43 miliardi. Ma anche la pubblicità su schermi esterni sarà sempre più sfruttata dai brand.

Grazie all’intelligenza artificiale e alla geolocalizzazione, gli annunci in tempo reale possono essere offerti agli utenti in modo automatizzato. Ciò garantisce il targeting di destinatari molto specifici in modo efficiente e rapido attraverso annunci display digitali.

Queste sono le principali tendenze del marketing digitale per il 2020. Ma se vuoi davvero lavorare con una piattaforma in grado di anticipare la concorrenza, iscriviti ad Antevenio.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies