Come applicare l’intelligenza artificiale al content marketing

Agosto 31, 2018
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
5/5 - (4 votes)
5/5 - (4 votes)

Qual è il potere dell’intelligenza artificiale per il content marketing? Ciò che è chiaro è che l’evoluzione e le regole del marketing dei contenuti cambiano ogni anno. Dando uno sguardo al passato e confrontandolo con oggi, ti renderai conto che i post sono più lunghi, le pagine sono più focalizzate sugli obiettivi concreti e la pubblicità personalizzata si è trasformata in una priorità. Google inoltre ha lanciato nuovi aggiornamenti di apprendimento automatico.

Per questo l’intelligenza artificiale sta aiutando gli specialisti in marketing a verificare l’evoluzione del content marketing mediante l’analisi dei dati degli utenti e a dare senso alle intenzioni degli utenti stessi.

Sei modi in cui sta cambiando l’intelligenza artificiale per il content marketing

1 – Generare automaticamente contenuto

Con l’intelligenza artificiale per il content marketing, come specialista in marketing puoi generare automaticamente contenuto. Questo contenuto può essere un aggiornamento delle azioni o un vero e proprio report. Sicuramente anche tu avrai letto contenuto scritto da un algoritmo senza accorgertene.

Può sorprenderti che la seguente frase di apertura sia una storia legata allo sport scritta interamente da un algoritmo:

“Martedì è stato un grande giorno per W.Roberts dato che il lanciatore ha effettuato un lancio perfetto portando la squadra della Virginia a una vittoria per 2 a 0 su George Washington a Davenport Field”.

È una frase che non sorprende, è assolutamente normale, non sembra creata da un robot, vero? Ma ciò accade perché le macchine hanno generato automaticamente contenuti per anni. Aziende come Associated Press, Yahoo e Fox li hanno utilizzati per anni.

2 – Implementa chatbots per interagire con gli utenti

I chatbots sono programmi che utilizzano l’intelligenza artificiale per il content marketing per imitare le conversazioni degli utenti. Per esempio Facebook Messenger. Facebook Messenger utilizza chatbots per gestire conversazioni con gli utenti, rispondendo a domande o dubbi in tempo reale.

Aziende come Uber e 1-800 Flowers utilizzano chatbots di Facebook Messenger per permettere agli utenti di verificare un trasporto senza dover aprire l’applicazione o per scegliere una decorazione per casa.

 

I chatbots di Facebook Messenger possono anche essere usati per inviare contenuti promozionali. Se un utente inizia un’interazione è un buon modo per utilizzare l’intelligenza artificiale per il content marketing.

Con i chatbots gli utenti possono completare un form, possono fare una domanda e ottenere una risposta in tempo reale. Non avere dubbi nell’utilizzarli nella tua strategia di content marketing.

3 – Algoritmi di notizie personalizzate nell’intelligenza artificiale per il content marketing

L’intelligenza artificiale permette ai social come Facebook, Twitter e Instagram di personalizzare le notizie degli utenti. Importante per mostrare solo le pubblicazioni che interessano e raggiungerli più facilmente.

I social analizzano centinaia di variabili e possono predire quale messaggio piacerà, commenteranno, scarteranno o segnaleranno come posta indesiderata gli utenti. Gli algoritmi sono anche pronti per mettere in evidenza determinati annunci sui social. In questo modo gli utenti vedranno solo gli annunci a cui potrebbero essere interssati.

Questa informazione è vitale per gli specialisti in marketing. Ti aiuterà a capire che tipo di contenuto risulta interessante per la tua audience. E ciò ti aiuterà a migliorare l’engagement con la tua audience. Sapere su quale annuncio cliccherà il tuo pubblico target ti aiuterà a creare il tuo annuncio personalizzato su Facebook.

4 – Intelligenza predittiva. Intelligenza artificiale per il content marketing

L’intelligenza predittiva fa sì che le aziende siano più efficienti. Predire in anticipo ti aiuterà sempre a capire quali sono gli interessi di un cliente. Personalizzare il contenuto è ciò che ti permette di entrare in contatto e soddisfare le necessità.

Potrai anche sapere quali sono i tuoi potenziali clienti. Importantissimo per sapere dove si trovano i tuoi possibili utenti in ogni fase dell’imbuto di conversione. Le previsioni dei lead ti permetteranno come specialista in marketing di accelerare il processo di vendita determinando quali clienti possono convertire. Ovviamente secondo il loro comportamento e le loro interazioni.

Secondo uno studio recente di Gartner “la previsione può generare un ROI molto alto per chi crea contenuto, anche riguardo agli utenti con meno potenziale”.

L’intelligenza predittiva offre anche ai professionisti del marketing informazioni riguardo al contenuto da creare e per quali clienti. Quando capisci dove si trovano gli utenti all’interno dell’imbuto di conversione (attraverso l’intelligenza predittiva), potrai creare l’informazione che ti è necessaria per far interagire i tuoi possibili clienti.

L’importante è sapere qual è il contenuto che può colpire positivamente la tua audience. È ciò che ti aiuterà a creare il miglior contenuto in futuro e ti porterà i migliori risultati.

5 – Cura e crea contenuto rilevante

Se curi il tuo contenuto e crei contenuto rilevante, farai in modo che i tuoi utenti lo trovino, lo prendano in considerazione e lo condividano sui social. L’obiettivo è creare contenuti digitali rilevanti e di qualità. E che interessino il tuo pubblico riguardo a un tema specifico e concreto legato al tuo mercato target.

Ma creare contenuto interessante e rilevante in maniera costante e al momento giusto non è facile. Ovviamente esistono strumenti che ti aiuteranno a verificare quali temi sono di tendenza. In questo caso il lavoro consiste nel filtrare il contenuto e nel creare contenuto rilevante e interessante per il tuo pubblico. Contenuto che voglia leggere perché è di interesse.

In ogni caso, creare contenuti tanto per crearli non è una buona opzione. Chiaramente devi avere un sito sempre aggiornato se vuoi essere ben posizionato. Ma non dimenticare che il tuo obiettivo è guidare il cliente potenziale attraverso l’imbuto di conversione. Solo così potrai farei in modo che compri il tuo prodotto. L’intelligenza artificiale per il content marketing aiuta i professionisti del marketing a creare contenuti rilevanti per la loro audience in ogni tappa dell’imbuto.

Ciò che fanno gli algoritmi è facilitare la raccolta dei dati del pubblico target. Ciò può includere cosa amano leggere, le domande a cui cercano risposta e qualsiasi loro necessità in un momento dato. Se sai già cosa cerca il tuo pubblico target, potrai selezionare e creare contenuti che siano rilevanti e rispondano alle domande degli utenti. Ciò favorirà la relazione con il brand e porterà alla conversione.

6 – Creare una migliore esperienza per il cliente

È probabile che tu abbia sentito parlare di Watson di IBM, il computer che pensa. Al contrario di Siri e Cortana, Watson non solo offre suggerimenti basati su ciò che apprende dalle domande e richieste. Watson ha la capacità di processare comandi verbali e di rispondere come un umano sia verbalmente sia in forma scritta. Watson è IA perché comprende, ragiona, impara e interagisce.

La IA di Watson po’ anche essere usata per IA – Intelligent Assistance.

Immagina che uno dei tuoi utenti interagisca con un computer intelligente per risolvere un problema al posto di compilare il form standard. Watson non solo lo potrà aiutare immediatamente ma potrà offrire contenuti di marketing rilevanti per il futuro.

The North Face e Hilton Hotels

Due stupendi esempi che dimostrano il potere dell’intelligenza artificiale sono The North Face e Hilton Hotels. The North Face usa un bot che cerca di ricreare l’esperienza di acquisto in un negozio. Il robot fa una serie di domande ai clienti sulle loro preferenze riguardo alle giacche e consiglia opzioni basate sulla loro selezione.

Allo stesso modo Hilton Hotels: Connie, come puoi vedere nel video, è un robot che consiglia e interagisce con gli ospiti.

Ciò che fa Watson è aprire un mondo di possibilità per la personalizzazione. Utilizza l’intelligenza artificiale per offrire a una persona il messaggio corretto nel momento adeguato. L’intelligenza artificiale aiuta a comprendere e conoscere il tuo pubblico target. E tutto ciò secondo i dati raccolti. Ti permette anche di creare e orientare i tuoi utenti verso pagine dedicate e personalizzate.

Le pagine di destinazione personalizzate potranno rispondere meglio alle domande dei visitatori perché sono state create apposta. Quindi è molto probabile che gli utenti clicchino sulla call to action e convertano.

L’intelligenza artificiale per il content marketing facilita una migliore commercializzazione

L’intelligenza artificiale permette agli specialisti in marketing di focalizzarsi meglio sul cliente e soddisfare le sue necessità in tempo reale. I dati che gli algoritmi raccolgono e generano facilitano il lavoro del marketing per capire quale contenuto proporre ai clienti e quale canale usare in ogni momento.

Le esperienze personalizzate che la AI offre, fanno in modo che gli utenti si sentano più comodi e propensi a acquistare ciò che offri.

Ovviamente la tecnologia migliore ti aiuterà molto ma devi avere una buona strategia e sapere come usarla. Per scoprire come costruire una strategia di intelligenza artificiale per il content marketing efficace, contattaci.

In Antevenio ti aiutiamo a identificare gli influencers, i blogs e le pagine web che si adattano meglio ai tuoi requisiti di comunicazione. Inoltre coordiniamo la produzione e la distribuzione di contenuto rilevante su centinaia di blogs, webs e profili social e ci incarichiamo di gestire la produzione, il coordinamento, i pagamenti e le analisi per assicurarci di fornirti i KPIs adeguati. Informati!

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?