Pro e contro del dropshipping nella tua strategia di vendita

Agosto 06, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Pro e contro del dropshipping

Se hai un e-commerce e stai pensando di creare una strategia di vendita, devi conoscere i pro e i contro del dropshipping. Non solo perché ti aiuterà a farlo funzionare correttamente ma scoprirai fattori positivi e negativi che troverai lungo la strada.

La cosa migliore è che se stai iniziando nel mondo del commercio elettronico, questo modello B2C potrebbe essere quello ideale per la tua iniziativa. Renderà il tuo lavoro molto più semplice e ti consentirà di concentrarti sul tuo lavoro e ti porterà a raggiungere gli obiettivi stabiliti.

Pertanto, se vuoi davvero iniziare a progettare una strategia di successo, è importante sapere tutto ciò di cui hai bisogno e principalmente quei pro e contro del dropshipping che serviranno da guida, oltre a molte altre informazioni relative a questo argomento che saranno di grande aiuto.

Cos’è il dropshipping

Cos'è il dropshipping
Prima di approfondire i vantaggi e gli svantaggi del dropshipping, è essenziale innanzitutto chiarire in cosa consiste questa disciplina. È un tipo di commercio elettronico basato sul business to customer. In questo tipo di commercio elettronico, il dealer si occupa di effettuare tutte le spedizioni dei prodotti.

Da parte sua, il rivenditore mira a ottenere nuovi ordini e fornire assistenza ai clienti. In breve, devi solo generare la vendita dei tuoi prodotti e il tuo dealer si occuperà della spedizione agli acquirenti.

Non c’è dubbio che questo modello di business online ti dia la possibilità di concentrare il tuo tempo e le tue risorse sulla vendita evitando così il processo logistico che può essere noioso. Sebbene il venditore finale non abbia il prodotto in mano, sarà responsabile della gestione dell’ordine. Inoltre, è lui che deve comunicare con consumatore in caso di problemi con la sua spedizione.

Scopri i pro e i contro del dropshipping

Scopri i pro e i contro del dropshipping
È giunto il momento di conoscere i pro e i contro del dropshipping. Questo ti darà un’idea più chiara quando si tratterà di sviluppare la tua strategia. Questi aspetti sono decisivi per il tuo e-commerce, quindi è interessante prestare attenzione alle seguenti informazioni:

Vantaggi del dropshipping

Alcuni dei vantaggi di optare per questo tipo di commercio sono:

  • Non implica un grande investimento: è limitato alla creazione del negozio online, alla progettazione di una strategia di comunicazione e agli strumenti che ti aiuteranno a generare vendite. Inoltre, non spendi in inventario, deposito o spedizione.
  • Scorte illimitate: se hai un fornitore affidabile con capacità di stoccaggio del prodotto, sarà sempre pronto a rispondere alle tue spedizioni, indipendentemente dal volume degli ordini. Puoi scegliere gli articoli che stai per offrire e quindi evitare quelli che, per un motivo o per l’altro, diventano obsoleti.
  • Scalabilità: con questo modello di business il tuo negozio online sarà pronto a crescere in ogni caso. Non importa quanto sia grande l’ordine, il tuo fornitore sarà preparato e rispetterà le scadenze.
  • Garantisce costi fissi molto bassi: ciò può essere ottenuto grazie al fatto che non è necessario mantenere un inventario.
  • Flessibilità per lavorare: non hai bisogno di un ufficio, puoi fare il tuo lavoro da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento.

Svantaggi

Non ci sono solo vantaggi in questo tipo di commercio online. Questi sono alcuni degli svantaggi che dovrai affrontare:

  • Basso margine di profitto: ciò si verifica perché l’intero processo di vendita non è controllato da te. Per questo motivo, il margine è generalmente compreso tra il 5% e il 25%. Tutto dipende dal prodotto e dal fornitore che hai scelto, che imposterà il costo. La visibilità del tuo brand, la tua capacità di negoziazione e il traffico del tuo e-commerce influenzeranno questo punto.
  • Complicazioni per avere un inventario aggiornato: poiché non abbiamo un nostro magazzino, è difficile conoscere i prodotti che entrano e quelli che escono. E ancora di più quando devi tenere traccia di più magazzini, dei diversi fornitori con cui lavori.
  • Mancanza di fornitori: questo accade quando vuoi vendere prodotti che non sono molto richiesti. In questi casi può essere difficile trovare un fornitore che abbia ciò di cui hai bisogno.
  • Non puoi sviluppare l’immagine del tuo brand: poiché i prodotti vengono inviati dal fornitore, non hai la possibilità di lavorare un pacchetto con il tuo logo o carta.
  • Maggiori costi di spedizione: a volte devi sostenere una parte dei costi di spedizione. Ciò si verifica quando un acquirente effettua un ordine con prodotti di fornitori diversi.
  • Alta concorrenza: molti rivenditori venderanno gli stessi prodotti che hai tu. Cosa che fa perdere valore al tuo catalogo rispetto all’originalità e alla differenziazione dalla concorrenza.
  • Servizio clienti scadente: ovviamente se non spedisci direttamente, non puoi convalidare la qualità o l’elaborazione. Pertanto, quando ricevi un reclamo, non avrai abbastanza informazioni per dare una risposta efficace.

Come usare il dropshipping

Ora che sai quali sono i pro e i contro del dropshipping, vuoi creare la tua strategia di e-commerce? Se è così, e non sai come iniziare, non preoccuparti. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a progettarla:

1.- Ideale per condurre ricerche di mercato

ricerche di mercato dropshipping
Come hai notato, ci sono molti svantaggi di questo modello di business. Tuttavia, è possibile utilizzarlo come mezzo, ad esempio, per condurre ricerche di mercato. In questo modo puoi vedere se il tuo consumatore è interessato all’acquisto di determinati prodotti.

Un’altra alternativa è utilizzare il dropshipping per testare la vendita di determinati prodotti. Può aiutarti nel caso in cui non hai definito in quali articoli investire o il settore indicato. Quello che vuoi con questo è avere dati reali con cui puoi lavorare.

2.- Carenza di prodotto

È normale che in date speciali come Natale o il Black Friday, le persone facciano molti acquisti. Il che non è male per il tuo e-commerce, ma esaurire i prodotti non va sempre bene. Ricorda che quando passeranno quei giorni, le persone continueranno ad acquistare ciò che vendi e cosa succede se non puoi coprire la domanda?

Questa è un’altra buona opportunità per utilizzare questo modello di business B2C. Se hai esaurito qualsiasi cosa da vendere, puoi affidarti a un fornitore di dropshipping, responsabile per l’invio di quei prodotti richiesti ma che non sono disponibili in magazzino. È una buona opzione che ti consente di acquistare meno al momento del rifornimento e non genererà costi elevati.

3.- Spedizioni complicate

Avere un negozio online dedicato alla vendita per clienti di diversi paesi può avere alcune complicazioni. Ciò si verifica specificamente, al momento della spedizione. Potrebbe essere molto costoso e, forse, il costo di conservazione e spedizione che devi pagare non viene visualizzato.

Potrebbe esserci anche un altro ostacolo come tasse o commissioni extra, che di solito si verifica quando si inviano molti prodotti in altri paesi. Se utilizzi un fornitore di dropshipping, potrai contare sul supporto di un operatore che probabilmente non avrà così tanti problemi ad inviare verso questi paesi. O che ha un grande volume di spedizioni e ti dà la possibilità di inviare qualsiasi prodotto, indipendentemente dal suo basso costo.

4.- Prodotti speciali

pro e contro del dropshipping
Devi vendere prodotti difficili da stoccare? Questo è comune nell’e-commerce, specialmente se non c’è uno spazio per stoccarli. Questi sono alcuni esempi:

  • Troppo pesante: quando i prodotti pesano troppo, causano complicazioni durante il trasporto. Inoltre, ciò implica che le tariffe di spedizione siano più elevate.
  • Molto grandi: se sono molto grandi, è necessario disporre di un magazzino abbastanza grande dove siano conservati al meglio.
  • Fragili: i prodotti delicati richiedono una spedizione molto attenta per garantire che raggiungano l’acquirente in buone condizioni.
  • Preziosi: quando si tratta di prodotti costosi, devono essere adeguatamente custoditi in modo da poter raggiungere il cliente.
  • Prodotti che richiedono determinate condizioni: se lavori nel settore alimentare, devi assicurarti che i prodotti siano immagazzinati seguendo le misure corrette.

Tutto ciò, che può causare frustrazione, può essere risolto scegliendo un fornitore. Un’azienda che non è solo responsabile della spedizione, ma anche della conservazione dei prodotti. È un modo per facilitare il tuo lavoro e per consegnare tutto in buone condizioni. Se ci pensi tra i pro e i contro del dropshipping, questo è un grande vantaggio.

5.- Il momento per migliorare la tua redditività

Sei riuscito a raggiungere il traffico desiderato sul tuo sito web ma non hai i profitti desiderati? Questo succede più spesso di quanto immagini: hai molti utenti ma ciò non si riflette positivamente nelle tue vendite.

Puoi utilizzare questo modello di business per vedere se la tua community o i tuoi visitatori rispondono. Utilizza le informazioni sulle vendite fornite dal dropshipping in modo da poter migliorare la tua redditività. Ricorda che l’obiettivo dell’e-commerce è vendere, quindi non puoi basarti solo sul traffico web.

Sai già quali sono i pro e i contro del dropshipping e come puoi usarlo nel tuo ecommerce ora devi solo iniziare ad applicarlo per vedere i risultati. Per semplificare il tuo lavoro, in Antevenio possiamo aiutarti con una strategia di performance tramite Amazon Ads che ti consente di trovare utenti attivi su questa piattaforma. Non aspettare oltre e provalo!

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?