La generazione Senior 4.0: come sedurli

aprile 17, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Conosci il potenziale della generazione Senior 4.0? Le tendenze di marketing obbligano a dividere il pubblico potenziale in segmenti. Tra i più noti ci sono i Millennials, i Centennials, al Generazione Z, i Baby Boomers o la Generazione Alpha. Ma cosa dire della generazione Senior 4.0? Chi sono i protagonisti di questa categoria?

I Baby Boomers vanno verso la pensione, circa 10.000 di loro hanno compiuto i 65 anni nel 2011. Ma ciò a cui i grafici web, content creators e responsabili marketing si trovano davanti è una popolazione che cambia rispetto all’uso del web.

I baby boomers non sono nativi digitali. Ma la maggior parte di loro ha imparato il linguaggio e passa almeno una parte del giorno navigando online. Ma gli utenti che invecchiano hanno diverse necessità grafiche e diversi interessi di contenuto. E per questo motivo la creazione di contenuto del sito che si basa sull’invecchiamento demografico, deve diventare una priorità.

Senior 4.0 gli utenti che consumano più contenuto

Come puoi vedere nella grafica, i baby boomers sono il gruppo demografico che consuma più contenuto online attualmente. Di fatto supera le due generazioni più giovani.

Uno studio di BuzzStream e Fractl ha intervistato oltre 1.200 persone per capire meglio le differenze tra le abitudini di consumo di contenuto online tra Millennials, Generazione X e Baby Boomers. Come hai potuto verificare, circa il 25% di questi ultimi consuma più di 20 ore di contenuto online la settimana.

Questa è la generazione Senior 4.0 che fa riferimento a un pubblico con più di 65 anni. Ma per creare materiale interessante e accessibile per questo gruppo demografico è importante riconoscerlo come un segmento attivo sul web.

Chi fa parte della generazione Senior 4.0 e perché sono importanti

La generazione Senior 4.0 fa riferimento al segmento della terza età composto da quasi 75 milioni di persone. È un gruppo che ha una grande quantità di entrate e sta cercando risorse per vivere di più e meglio. Di fatto in termini di marketing la generazione Senior 4.0 è aperta a ricevere messaggi.

Ogni campagna creata per questo segmento è importante. Allo stesso modo anche se il segmento della terza età che compone la generazione Senior 4.0 può essere molto ridotto, comprende 4 gruppi principali:

  • I pre pensionati (50-65). Il termine Senior comincia a essere usato a 55 anni. Per molte persone che compiono 50 anni e stanno pensando alla pensione, può essere valido. Inoltre i coniugi più giovani (54), sposati con pensionati sono pronti per fare cambiamenti finanziari e prendere decisioni che riguardano la pensione.
  • Nonni e zii (+50). I nonni e i membri adulti della famiglia meritano una segmentazione separata dato che spesso investono denaro nei famigliari e rispondono bene a annunci specifici.
  • Pensionati tardivi (65-75). In modo similare ai pre pensionati, questo segmento riguarda gruppi di età oltre l’età standard del pensionamento che stanno ancora lavorando.
  • Pensionati attivi (+65). Questo gruppo di adulti non ha più entrate attive. Il denaro proviene dai risparmi attivi, sicurezza sociale, pensioni ecc. Vivono con un’entrata fissa.

1 – Conoscere la loro personalità

Considerando questi dati, sapresti definire la personalità della generazione Senior 4.0? La generazione Senior 4.0 accumula esperienza.

Si tratta di un collettivo interessante per i brand. E ovviamente la generazione Senior 4.0 non riceve ancora l’attenzione che merita da parte delle aziende. Di fatto è importante conoscere le loro inquietudini, i gusti e le necessità.

La nuova generazione Senior 4.0 sente che il periodo migliore della vita arriva a 50 anni. Accetta l’invecchiamento con attitudine positiva. La sua attitudine generale è meno arrabbiata e spaventata dall’età. Guarda l’esempio del video di Cashconverters e verifica l’insight. “Il tempo porta le rughe sulla tua pelle ma non ti toglie la voglia di vivere a mille”.

2 – Verso dove focalizzare i consumi?

Come segnalano i dati di ABC si prevede che il consumo della generazione Senior 4.0 si focalizzi in due direzioni:

  • Nei viaggi e nel divertimento. Ristoranti, cinema, teatro, vacanze, ecc.
  • Nella cura della salute e del benessere. La generazione Senior 4.0 investirà gran parte del suo denaro in bellezza, cure, sport, ecc.

Ma con gli anni la prossima generazione Senior 4.0 avrà un modo di consumare diversamente questi servizi. I senior cercano sempre di più viaggi e esperienze specifiche. Vogliono avere ricordi, imparare e divertirsi.

Tecniche di marketing per attirare la generazione Senior 4.0

Un altro degli aspetti importanti che vale la pena di sottolineare della generazione Senior 4.0 è che non ha paura dei TICs. Chiaramente la generazione senior del futuro sarà totalmente immersa nelle nuove tecnologia. Ma la generazione Senior attuale ha imparato poco a poco a scoprire il mondo digitale.

E come abbiamo detto passa più tempo navigando rispetto alle generazioni più giovani. E indipendentemente da cosa cercano non si decidono ancora a comprare. Hanno una decisione di acquisto chiara ma sono più razionali e cauti.

Quindi come si possono sedurre? Quali best practices dovrebbe avere una strategia di marketing per influenzare questo segmento? Come si deve plasmare l’informazione?

Un’audience matura è più probabile che sia influenzata da messaggi forti e diretti. Mantenere il testo chiaro e usare un linguaggio conciso e rilevante ti aiuterà. Oltre a ciò, ci sono diversi fattori importanti nella costruzione di una campagna di marketing diretta a questo segmento. Ecco alcuni consigli per sedurre la generazione Senior 4.0.

1.- UX semplice

Sviluppando la tua strategia, mantieni un’esperienza dell’utente semplice e diretta e pensa a come potresti semplificare la tua proposta. E questa idea puoi usarla su diversi canali, nelle tue landing e nella tua app.

Dalla registrazione a una landing fino al processo di acquisto, tutto deve essere semplice da usare. Le persone che fanno parte della generazione Senior 4.0 non sono cresciute con la tecnologia. Ciò significa che non devi cercare l’interazione ma le conversioni.

2 – Esclusività e personalizzazione

La creazione di offerte e promozioni esclusive dirette a ogni persona sono ideali per sedurre la generazione Senior 4.0. L’idea è realizzare campagne che offrano ai clienti potenziali un senso di appartenenza, orgoglio e valore. In questo caso l’email marketing può essere un alleato.

Inoltre non devi pensare che tutti quelli che fanno parte della generazione Senior 4.0 abbiano gli stessi gusti o siano parte dello stesso segmento demografico. Non a tutti gli utenti con più di 55 anni piacciono le stesse cose. Quindi lavora in termini di segmentazione e personalizzazione.

3 – Lavora sulla fiducia

Quando richiedi dettagli personali a questo segmento, assicurati che si capisca perché stai chiedendo queste informazioni e perché dovrebbero dartele. Farlo migliorerà l’esperienza in generale. Inoltre ti consigliamo di indicare per cosa utilizzerai questi dati facendo vedere che le informazioni sono sempre al sicuro.

In questo senso puoi sforzarti creando form ottimizzati. Ma dettagli come le anding pages con recensioni possono essere un fattore importante per far crescere la fiducia.

4 – I contenuti visuali sono importanti

La selezione delle immagini che includi nelle tue landings, la tua strategia di email e la tua pagina prodotto sono fondamentali per attirare la generazione Senior 4.0. Una buona regola generale è quella che la maggior parte delle persone di questo gruppo dimostrano tra i 5 e i 10 anni in meno.

Quindi dovresti considerarlo selezionando le immagini per accompagnare i tuoi contenuti. L’obiettivo è che i clienti si colleghino alla persona ve vedono negli annunci.

5 – Il valore di un buon supporto post vendita

Come in qualsiasi altra strategia di marketing focalizzata su un altro target, mantenere il contatto con i clienti dopo l’acquisto è fondamentale per trattenerli. Di fatto la maggior parte dei consumatori vuole sentirsi appoggiata dal suo brand preferito. E tu come azienda devi dimostrare che ti importa.

Quindi sii ricettivo e utile rispetto ai problemi di supporto che possono nascere. E assicurati che il tuo problema non si ripresenti in futuro. Puoi provare creando una sequenza ideale di mail post acquisto.

Best practices per raggiungere la generazione Senior 4.0

Ma esistono anche alcuni consigli che puoi seguire affinché tutti questi elementi funzionino. E devi considerare alcuni aspetti quando crei le tue campagne.

Le persone anziane non sono persone indifese che non possono prendere le loro decisioni. Spesso sono adulti forti e in salute che apprezzano il fatto di poter prendere le loro decisioni. Non utilizzare un messaggio o un linguaggio diretto ai figli di questo target. Ci sono diversi modi per dirigersi direttamente alle persone anziane senza ridurre il loro senso di indipendenza.

  • Sistema i criteri rilevanti. Vendendo un prodotto l’obiettivo basico non è la vendita ma il dare valore a ciò che il prodotto può fare per il cliente. Gli anziani non desiderano ciò che vuole un adolescente ma questo non dovrebbe impedire ai professionisti di marketing di adattare il loro linguaggio per raggiungere entrambi i segmenti.
  • Multi-channel marketing. Nel 2018 4 anziani su 10, oltre i 65 anni avevano uno smartphone. Ciò non significa che si debba ignorare la pubblicità mobile ma si può approfittare del marketing multicanale per raggiungere le persone anziane ovunque si trovino.
  • Personalizza le esperienze. L’audience più vecchia è abituata alla qualità del servizio al cliente, prima dell’automatizzazione.
  • Retargeting.

Ma ti stai sforzando nel generare leads di qualità che diano un impulso alla tua attività? In Antevenio possiamo aiutarti a attirare ogni tipo di cliente, indipendentemente dalla generazione alla quale appartengono. Vuoi potenziare la generazione di leads con una strategia vincente?

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies