Strategie SEO nel 2020: supera la concorrenza

dicembre 18, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Conoscere le strategie SEO nel 2020 che aprono la strada al posizionamento del tuo sito Web è una delle pietre filosofiche del marketing digitale. È la domanda da un milione di dollari quando si tratta di posizionamento sul web. E ciò che si ripete anno dopo anno è il seguente: quali strategie SEO funzioneranno quest’anno?

Immagina il potenziale commerciale che puoi generare su Internet sapendo in dettaglio quali sono le strategie di Google. E applicandole, più tardi, sulla tua pagina web per emergere nei risultati di ricerca.

La realtà è che ogni giorno che passa il set di algoritmi utilizzati dal motore di ricerca è molto più complesso. Si stima che oggi gestisca più di 200 fattori di posizionamento. Ma è solo l’inizio, poiché il rapporto di modifiche o aggiornamenti che i brand valutano sono molteplici.

In questa situazione, anticipare le strategie SEO nel 2020 non è un compito semplice. Puoi sempre avventurarti a scoprire dove stanno andando le attuali tendenze SEO. E quindi cosa dovresti tenere a mente quando posizioni la tua pagina web per il prossimo anno.

Principali strategie SEO nel 2020

Come puoi vedere, alcuni degli aspetti da prendere in considerazione per posizionarsi su Google nel 2020 sono davvero nuovi e tecnicamente avanzati. Chi avrebbe detto che entro il 2020 ci sarebbe stata una relazione interessante tra Intelligenza Artificiale e SEO?

La verità è che c’è molto da fare. E non sarà difficile considerare questo aspetto per migliorare il posizionamento web del tuo sito l’anno prossimo.

Una cosa che è importante tenere a mente e nonostante il passare degli anni, non dovresti dimenticare che Google continua a vivere in una dicotomia che segnerà tutto ciò che fa:

  • Da un lato, ha il suo modello di business basato sulla pubblicità online.
  • Ma il tuo cliente non sono le aziende che acquistano quegli spazi pubblicitari. Il tuo vero cliente è l’utente che cerca. E tutto ciò che stai per implementare sarà destinato a lui. Google cercherà sempre di offrirti la migliore risposta possibile per la ricerca effettuata.

Se consideri questi aspetti in tutte le tue azioni SEO, sicuramente non avrai problemi a gestire i risultati di ricerca che ti interessano per il tuo business digitale. Queste sono le 5 principali strategie SEO nel 2020 che dovresti gestire:

1.- Intelligenza artificiale e SEO

Sicuramente non sarai sorpreso dal fatto che Google usi l’Intelligenza Artificiale per migliorare i propri algoritmi. È il loro modo di essere in grado di offrire le migliori risposte possibili alle ricerche degli utenti.

C’è qualcosa che può connetterti con questa variabile da considerare come strategia SEO nel 2020? Sentirai il termine Rankbrain, che è stato un termine molto di moda nel mondo SEO negli ultimi anni. È un algoritmo di autoapprendimento che si occupa di quelle nuove ricerche, con intenzioni di ricerca che non sono mai state considerate.

Il 15% delle ricerche eseguite su Google sono nuove di zecca. E questo algoritmo è responsabile dell’”andare avanti” in queste ricerche, comprendendo quale intenzione concreta ha l’utente.

Come funziona Rankbrain?

Senza entrare in troppi dettagli si può dire che indaga su quelle parole di rango maggiore in una nicchia tematica. Cerca le caratteristiche comuni che condividono. In questo modo capisce la lingua, il contesto e, quindi, l’intenzione specifica della ricerca. Davvero brillante.

Cosa puoi fare per beneficiare di queste informazioni? La cosa fondamentale è prendere in considerazione l’intenzione di cercare i tuoi utenti, così avrai l’opportunità di anticipare e offrire la migliore risposta a tali ricerche.

L’indice semantico latente o LSI, l’uso del linguaggio naturale, è di reale importanza qui. Sì, è giunto il momento di dimenticare gli studi sulle parole chiave come li hai conosciuti finora. È tempo di scrivere in un modo molto più naturale. Un modo più mirato sull’utente target e su cosa sta cercando specificamente.

2.- Dati strutturati: chiavi nella SEO del 2020

I dati strutturati continueranno a svolgere un ruolo importante nelle strategie SEO nel 2020. Google continua a colonizzare sempre più spazi nei risultati di ricerca (SERP). Alcuni esperti affermano che “ruba” i contenuti web. Per questo dovresti usare dati strutturati.

Sì, è vero che il motore di ricerca mostra risultati sempre più “diretti”, le cui informazioni sono ottenute dall’una o dall’altra rete. Anche se nella maggior parte dei casi lo fa attraverso la posizione 0. Si tratta di un risultato eccezionale, che attiva la percentuale di clic (CTR) e i dati sul traffico web.

Pertanto, non è una cattiva idea scommettere su dati strutturati. In questo modo puoi offrire ulteriori informazioni sui tuoi contenuti sia a Google sia all’utente tramite il motore di ricerca.

Il protocollo più comunemente usato per i dati strutturati è Schema.org. Sul suo sito Web è possibile trovare un catalogo completo di dati strutturati. Oltre al modo di implementarli sul tuo sito web.

Si aggiunge nuovamente valore all’utente. Da un lato, puoi offrire una risposta rapida. Inoltre, fornisci ulteriori informazioni sul contenuto del tuo sito Web. Ancora una volta l’utente è al centro delle strategie SEO nel 2020.

3.- Mobile First

Oggi possiamo dire che Google dà la priorità all’indicizzazione mobile sul desktop. E ciò ha un grande impatto e influenza sul posizionamento del web.

I tre principali punti di influenza diretta di Mobile First riguardano le versioni Advanced Mobile Pages (AMP). E come incidono su questi punti:

  • L’architettura delle pagine Web.
  • Lo spazio dello schermo dello smartphone occupato da Google Ads.
  • La perdita di importanza dei risultati organici con la loro rispettiva diminuzione del CTR. Oltre all’utilizzo efficace di dati strutturati già menzionati nel punto precedente.

Il paradigma della pagina Web è già cambiato. Non si tratta di pensare a come adattare il tuo sito a una visione mobile e all’usabilità. Al contrario, il design e la praticità di una pagina devono nascere da una prospettiva mobile al 100%. E questo implica che si tenga conto di molti aspetti tra cui la User Xperience (UX) è l’aspetto principale.

4.- Ricerche vocali e in che modo stanno già influenzando il posizionamento Web

Il fatto che circa il 75% delle ricerche su Google vengano eseguite tramite dispositivi mobile ha portato con sé anche altre tendenze che dovresti prendere in considerazione per le strategie SEO nel 2020 che stai pensando di mettere in pratica. È il caso delle ricerche vocali.

Si stima che entro il 2020 circa la metà delle ricerche che verranno eseguite su Google avverrà tramite la voce. Attualmente, il 70% degli utenti di età inferiore ai 30 anni utilizza abitualmente questo tipo di ricerca.

Questi dati sono legati ai dispositivi di automazione domestica che sono stati “democratizzati” nell’ultimo anno: gli assistenti vocali di Google e Amazon, principalmente.

I brand che scommettono su questi canali di ricerca e lavorano contenuti brandizzati attraverso le competenze in Alexa o le azioni in Google Home avranno una grande opportunità commerciale.

5.- L’utente, la pertinenza e la sua importanza nella SEO

Pensi che i dati relativi al tuo brand abbiano alcuna influenza sul posizionamento del tuo sito web? Di recente Bing ha sorpreso con affermazioni riguardo all’uso di “menzioni non correlate”, cioè menzioni senza link, per i propri risultati di ricerca.

Un’affermazione come questa suggerisce che Google terrà conto anche di questa variabile per la propria classificazione. È logico, poiché è chiaro che l’autorevolezza è sempre stata un fattore chiave di posizionamento.

In questo senso, se una pagina web riceve collegamenti da altri domini autorevoli, questo segnale è di vitale importanza per il motore di ricerca quando si tratta di capire che il sito da cui proviene quel link è “importante”. E, quindi, dovresti mostrarlo nei tuoi risultati in modo prominente.

Se questo vantaggio è stato certificato finora seguendo le rotte lasciate dai collegamenti contrassegnati, non sorprende che possa essere certificato anche oggi attraverso le segnalazioni prive di collegamento. Pertanto, le strategie incentrate sul brand, lo sviluppo e la notorietà di un brand sono anche, a loro volta, strategie SEO per il 2020 efficaci e con un elevato ritorno sugli investimenti.

Inoltre, le ricerche che gli utenti eseguono utilizzando parole chiave longtail che contengono il brand beneficeranno anche indirettamente, o forse non così indirettamente, del posizionamento Web del tuo sito.

Vuoi migliorare il posizionamento organico del tuo sito Web? In Antevenio possiamo aiutarti a raggiungere questo obiettivo nel 2020 con strategie SEO efficaci.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies