Consigli per creare una campagna con Bing ADS

luglio 05, 2019
Redazione
SEM
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Consigli per creare una campagna con Bing ADS

Google controlla la maggior parte del mercato delle ricerche online quindi quando le persone pensano alla ricerca a pagamento, pensano a Google AdWords. Ovviamente non bisogna dimenticare Bing ADS.

Bing ora rappresenta approssimativamente il 23% del volume di ricerca online e questa percentuale è in crescita. Bing sta guadagnando popolarità quindi è un buon momento per provare una campagna su Bing ADS. La piattaforma è facile da usare e, la cosa più importante, c’è meno concorrenza.

Cos’è Bing ADS?

Bing Ads è la versione di Microsoft di Google AdWords. Come Google Adwords ti permette di pubblicare annunci sulla rete di ricerca di Google e sulle reti associate a Google, Bing Ads ti permette di pubblicare annunci sia sulla rete di ricerca di Bing sia sulle reti associate (Yahoo e AOL).

Come per gli annunci di testo di AdWords, gli annunci di Bing vengono mostrati nella parte superiore, inferiore o laterale della pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP). Curiosamente mentre AdWords ha eliminato gli annunci dalla barra laterale nella sua SERP, Bing li utilizza ancora via desktop. A parte questo il formato di base è quasi identico.

La meccanica basica della pubblicità su AdWords e Bing è similare. Tu fai un’offerta per parole chiave specifiche che pensi gli utenti di Bing useranno. Quando un utente effettua una ricerca che coincide con le tue parole chiave, Bing confronta le offerte e la qualità degli annunci delle aziende competitors. A partire da qui decidi quale degli annunci mostrare e in che ordine nella SERP.

Di fatto Bing e adWords sono così simili che Bing ha la possibilità di sincronizzare direttamente le tue campagne di AdWords con Bing. Puoi importarle una volta o fare tutto su AdWords e lasciare che Bing aggiorni le tue campagne su Bing ADS.

Bing ADS vs Google Ads

Sia Bing ADS sia Google Ads condividono molte similitudini. Di fatto è probabile che tu abbia più famigliarità con la seconda opzione anche se sono simili. Sai rilevare in cosa si differenziano?

1 – Volume di ricerca

La differenza più ovvia tra Google e Bing è il volume di ricerca. Circa il 63% delle ricerche si fanno su Google e circa il 23% si fanno su Bing. Ciò significa che gli annunci di testo di Google ottengono più impressions, clics, conversioni e vendite di quelli di Bing Ads.

2 – Costo per click

In media un click costa tra il 33% e il 42% in meno su Bing rispetto a AdWords. È molto importante, specialmente nei settori con un costo medio per click alto (CPC).
In ultima istanza la somma reale che paghi per click su Bing Ads dipenderà dalla tua attività, dal tuo mercato e dalle parole chiave che cerchi di identificare. Tra Bing Ads e Google Ads, Bing Ads è quasi sempre il modo più economico per farlo.

3 – Concorrenza

Google Ads controlla approssimativamente l’80% del mercato dei motori di ricerca ma tutta questa quota di mercato genera anche tanta concorrenza. In qualsiasi mercato, puoi aspettarti che la metà o un terzo dei competitors facciano pubblicità su Bing.

Meno concorrenza significa migliori posizioni e meno confronti, cosa che può portare migliori risultati.

E poi?

Come puoi vedere la maggior differenza tra Bing ADS e Google Ads è il volume di ricerca. Google ha più volume cosa che significa che si usa molto di più e i costi sono maggiori.

Ovviamente i due sono sufficientemente simili per essere usati entrambi. Google Ads probabilmente offrirà la maggior parte dei risultati ma Bing Ads può aiutarti a raggiungere un pubblico più ampio e mantenere bassi i costi generali.

L’unica situazione in cui non vorrai provare una campagna su Bing ADS sarà nel caso in cui tu abbia a che fare con una piccola nicchia. Se i tuoi annunci ricevono solo determinate impressions su Google Ads probabilmente non otterrai sufficienti impressions su Bing.

Come fare una campagna su Bing ADS?

Attivare una campagna su Bing ADS è abbastanza semplice. Se stai già utilizzando Google Ads, semplicemente puoi configurare il tuo account e importare la tua campagna di Google Ads.

Dall’altro lato se sei nuovo nella ricerca a pagamento o vuoi cominciare da zero con una campagna di Bing Ads, segui questi passi:

1 – Crea un account Bing Ads

Vai su Bing Ads e crea un accounti. Se non hai ancora un account Microsoft, prima dovresti crearne uno. Se hai un account di Microsoft che vuoi associare al tuo account di Bing Ads semplicemente inserisci l’indirizzo mail legato a questo account e accedi.

Una volta che hai avviato la sessione, completa le informazioni necessarie. Assicurati di scegliere la zona oraria adeguata per la tua attività. Poi seleziona “Amministrare i miei account”.

Accetta i termini e condizioni e clicca su “Creare account”.

2 – Scegli la tua configurazione basica

Una volta che hai creato il tuo account la prima cosa che fa Bing ADS è chiederti se vuoi importare le tue campagne di Google Ads. Lo poi fare perché tutti alla fine cominciano da Google Ads e poi si allargano a Bing Ads.

Ovviamente crei una campagna da zero. Clicca su “Creare una nuova campagna” che mostra un nuovo insieme di opzioni.

Scegli un nome e la lingua per la tua campagna e poi seleziona in che parte del mondo vuoi che venga mostrato l’annuncio. Per un sito specifico clicca su “Permettimi di scegliere ubicazioni specifiche”.

3 – Analizza le tue parole chiave

A questo punto probabilmente sei pronto per cominciare a scrivere il tuo annuncio. Ovviamente i tuoi annunci sono solo una bozza e devi dare uno sguardo all’ultima grande opzione: parole chiave. Crea una lista di parole chiave di qualità.

A – Scegli parole e frasi che descrivano le tue attività

Come descriveresti la tua attività utilizzando una breve lista di idee chiave?

B – Utilizza strumenti di analisi di parole chiave

Una volta che hai descritto la tua attività con le tue parole chiave usa gli strumenti di analisi di keywords di Microsoft Advertising per ottenere suggerimenti per ulteriori parole chiave che potresti non aver pensato.

C – Usa variabili comuni

Se le tue parole chiave hanno varianti comuni (agente di viaggio, agenzia di viaggio) o orgografici (sito web, website), aggrega tutte le varianti.

D- Evita le parole duplicate

Le varianti che non vuoi includere sono quelle formate aggregando punteggiatura (ad esempio le virgolette o i punti esclamativi). Contano come duplicate nella tua lista e Microsoft Advertising le eliminerà.

E- Raggruppa parole chiave legate a gruppi di annunci

Se organizzi le tue parole chiave in gruppi altamente collegati, potrai ottimizzare meglio le tue campagne. E così otterrai un miglior ritorno dell’investimento.

Assicurati di non duplicare parole chiave nei gruppi di annunci. Se utilizzi la stessa keyword in più di un gruppo di annunci, sarai in competizione con te stesso.

F- Utilizza parole chiave negative

Puoi usare parole chiave negative o frasi di keywords. Ti aiuterà a evitare che il tuo annuncio sia mostrato quando si fa una ricerca per altri termini. Anche se è irrilevante per il contenuto della tua pagina di destinazione.

4 – Scrivi il tuo annuncio

Ora devi scrivere i tuoi annunci. Clicca sul pulsante “+Creare annuncio”. Ci sono alcuni aspetti di base da considerare quando scrivi l’annuncio testuale:

  • Includi le tue parole chiave.
  • Inserisci anche la tua proposta di valore. Cosa ti distingue dalla concorrenza?
  • Parla la lingua del tuo cliente. Usa parole e frasi che i tuoi clienti usano regolarmente quando parlano della tua attività o prodotto.
  • Sii gradevole. Usa un linguaggio famigliare, dirigiti al tuo target con parole come “tu” o “tuo”.
  • Vendita specifica. Parlare di grandi sconti è molto meno convincente del dire “25% di sconto se ordini ora”.
  • Includi una call to action. “Clicca qui”, “Compra ora”, “chiedi un preventivo gratuito”.
  • Crea diverse viste. I tuoi annunci si mostreranno potenzialmente in una varietà di luoghi infiniti. Quindi assicurati che si vedano bene.
  • Hai solo 140 caratteri da giocarti. Crea un testo basato su cosa ti sembra utile per i tuoi clienti.

5 – Decidi il budget

L’ultimo passo prima che tu possa salvare e lanciare la tua campagna su Bing ADS è scegliere il budget. Puoi scegliere un budget a caso e sperare. Ma se vuoi che le tue campagne abbiano successo poi analizzare la situazione prima di salvare.

Fortunatamente se clicchi su “Ottieni una stima del rendimento” Bing Ads ti dà un’ida di che tipo di risultati puoi aspettarti con il budget selezionato.

È possibile che una campagna su Bing Ads non abbia la stessa potenza di una su AdWords. Ma Bing Ads è una piattaforma pubblicitaria efficace che produce eccellenti risultati.

Inoltre se stai già usando Google Ads, aggiungere Bing Ads è facile come cliccare su uno o due pulsanti. E anche se sei nuovo su Bing Ads è facile effettuare la configurazione.

Ti serve aiuto con le tue campagne SEM? Se cerchi un partner che ti aiuti a gestire le tue campagne su Google Ads e che le ottimizzi per ottenere la migliore conversione, in Antevenio possiamo aiutarti a creare strategie di performance marketing professionali.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies