Scopri gli eSport più popolari del momento e perché dovresti sfruttarli

Settembre 01, 2021
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

eSport più popolari

Sapere quali sono gli eSport più popolari ti aiuterà anche a capire perché l’industria dei videogiochi è una delle più redditizie al mondo. Le generazioni più giovani sono state in contatto con la tecnologia come mai prima d’ora e i videogiochi hanno svolto un ruolo centrale nel far sì che ciò accadesse.

Ci sono milioni di nuovi giocatori che anno dopo anno si uniscono a questa tendenza. Tanto che hanno elevato i videogiochi alla categoria degli sport, con tornei internazionali dedicati. In questo modo, le diverse saghe di videogiochi competitivi si sono posizionate nella mente dei consumatori come mai prima d’ora. Sono nuovi giochi e nuove competizioni che si giocano ogni anno in tutto il mondo a cui sono presenti gli eSport più popolari.

È un mercato emergente che attualmente rappresenta un’industria da milioni di dollari per pubblicità e sponsorizzazioni. Quest’ultima è una delle modalità principali per gli inserzionisti. Sebbene siano comuni anche le strategie di influencer marketing, i contenuti sponsorizzati e il video marketing.

Quali tipi di giochi costituiscono gli eSport più popolari?

gli eSport più popolari

Gli eSport sono sport digitali e oggi godono di una grande notorietà nel mondo. Il concetto viene utilizzato per parlare di competizioni organizzate professionalmente in diverse parti del mondo. Sono competizioni multiplayer in cui si giocano diverse discipline nel mondo dei videogiochi.

Gli sport più popolari hanno caratteristiche diverse ma ogni disciplina ha le sue regole. Ad esempio, puoi giocare online o offline, a squadre o individualmente, ecc. Tuttavia, i più comuni sono i giochi di combattimento, gli sparatutto, il famoso MOBA (Online Multiplayer Battlefield), la strategia in tempo reale (RTS), le corse o una varietà di discipline.

In tutto il mondo, il mercato dei videogiochi ha avuto un’espansione senza precedenti negli ultimi anni. Il modello di business applicato da questo settore ha favorito l’iniezione di milioni di dollari, il che lo rende uno dei mercati più interessanti oggi.

Quali aspetti devono avere i videogiochi per essere considerati eSport?

Va tenuto presente che si tratta di un mercato molto ampio che ha cominciato davvero a dare i suoi frutti a metà degli anni 80. Oggi raggiunge milioni di persone in tutto il mondo e quell’espansione li ha resi una fonte di reddito molto importante per il servizio e il prodotto di fornitori come Xbox, Sony o Nintendo.

Perché un videogioco possa essere considerato esport deve avere alcuni aspetti caratteristici che, sebbene non siano propriamente ufficiali, servono a determinare le regole di ogni competizione:

  • Devono esserci campionati o competizioni ufficiali organizzate da grandi aziende o sponsor commerciali. Saranno loro a trasmettere il messaggio e a diffondere i propri contenuti sui media e sui social network. Devono avere giocatori e allenatori professionisti.
  • Il gioco deve consentire il confronto tra due o più giocatori in ogni partita. I giochi non multiplayer sono esclusi, ma non del tutto, e ci sono esempi come FIFA che vengono giocati individualmente. Sono caratterizzati dal fatto di avere solo il proprio giocatore.
  • Le competizioni di eSport più popolari devono avere la presenza di fan che giocano o seguono frequentemente la competizione per propagandarla e pubblicizzarla sui social network o sui media digitali.

Crescita nel settore dei videogiochi

Crescita nel settore dei videogiochi

La crescita degli eSport più popolari al mondo continua a sorprendere. In effetti, molti investitori hanno deciso di supportare queste competizioni in un modo o nell’altro a livello globale. Questo ha portato grandi aziende del mondo dei videogiochi a mettere soldi in tornei, fiere, mostre ed eventi di ogni genere.

I brand hanno capito che investire in questo mercato emergente può ripagare in futuro. I profitti di questo settore continuano a crescere anno dopo anno. Piattaforme come Twitch o YouTube sono molto importanti per capire come il settore sia cresciuto in così poco tempo, visto che sono le preferite da molti per promuovere i propri giochi e giochi.

Ma soprattutto, gli eSport hanno fornito un’opportunità senza precedenti per raggiungere le generazioni fino ad allora più inaccessibili al marketing digitale: i giovani della Gen Z. Anche se negli eSport attirano utenti praticamente di tutte le età, hanno la comunità giovanile più attiva di tutte.

Gli eSport più popolari al mondo

Tra gli eSport più popolari al mondo puoi trovarne alcuni che hanno cambiato per sempre il modo di vedere questo settore. Tra questi ci sono i seguenti:

1.- Fortnite

fortnite

Il videogioco di tiro e combattimento è stato un successo e l’anno scorso è riuscito a posizionarsi come uno degli sport preferiti dai giocatori. È diventato realtà quando la società Epic Games ha assegnato 100 milioni di euro in premi ai vincitori del suo torneo. Questo è stato il primo passo per diventare giocatori professionisti di Fortnite.

Le squadre più importanti hanno anche incorporato il gioco, vedendo il successo travolgente che ha avuto nei suoi primi anni nel mercato degli eSport più popolare.

2.- Dota 2

dota 2

Dota 2 o Defense of the Ancients 2, è un videogioco di combattimento sviluppato e creato da Valve Corporation che è stato rilasciato nel 2013 sulla piattaforma Steam. Nel tempo ha guadagnato milioni di follower in tutto il mondo e oggi è il più giocato su Steam. Dota è stato creato come sequel del famoso gioco WarCraft III.

3.- Counter Strike – Global Offensive

Il famoso sparatutto non è passato di moda e, al contrario, si è affermato come uno degli eSport più popolari. Il videogioco è in prima persona, una caratteristica classica di questo gioco. È stato sviluppato da Valve Corporation nel 2012 ed è il quarto gioco della serie Counter Strike.

Le squadre di terroristi si affrontano contro gli antiterroristi e la partita si vince eliminando tutti gli avversari o vincendo le diverse missioni che hanno le diverse mappe. La base non è cambiata molto nel corso degli anni, ma sono cambiati i livelli grafici del gioco, così come le meccaniche.

4.- PUBG

pubg

O anche conosciuto come Playerunknowns Battlegrounds è un altro gioco di tiro e combattimento sviluppato da Brendan Greene. Il gioco consiste in una mappa in cui i giocatori si paracadutano dall’alto e hanno la possibilità di spostarsi ovunque. L’idea è quella di cercare rifornimenti, armi e luoghi per difendersi mentre si cerca di eliminare gli altri giocatori. Sono ammessi più di 80 giocatori per partita.

5.- League of Legends: gli eSport più popolari


Meglio conosciuto come LOL, è un gioco di battaglia online multiplayer sviluppato da Riot Games per i sistemi operativi Microsoft Windows e alcune console digitali. Attualmente è uno dei giochi più popolari al mondo non solo negli sport, ma anche su molti computer. Si può giocare sia individualmente che a squadre.

6.- Clash Royale

clash royale

Questo famoso videogioco noto anche come CR appartiene alla modalità strategia online ed è progettato esclusivamente per dispositivi mobili. È stato creato dalla società finlandese Supercell e pubblicato nel 2016. Basa il suo gameplay sulla strategia dei suoi personaggi e contiene elementi di famosi giochi di carte come Magic o Tower Defense.

7.- Overwatch

overwatch

Il gioco della compagnia Blizzard è stato rilasciato solo due anni fa e consiste in uno sparatutto o un gioco di tiro che ha fatto scalpore con migliaia di giocatori in tutto il mondo con il suo lancio. Nonostante il poco tempo in cui è stato sul mercato, è diventato uno dei preferiti dal pubblico dei videogiochi. Una strategia che i creatori hanno utilizzato è quella di organizzare tornei di Overwatch, uno degli eSport più popolari.

Recentemente sono state create la Overwatch League e la Overwatch World Cup per promuovere il gameplay e dare visibilità al videogioco in tutto il mondo.

Perché fare pubblicità con gli eSport più popolari al mondo?

Perché fare pubblicità con gli eSport più popolari al mondo

La domanda che molti si pongono è se gli sport siano redditizi in tutto il mondo e la risposta è sì. Ogni giorno in questo settore sono in gioco centinaia di milioni di dollari. Avere piani a lungo termine e una tempistica adeguata per ogni strategia è essenziale per ottenere il meglio da questi videogiochi.

I soldi che aziende come Blizzard, Riot Games o PUBG mettono sul tavolo sono incredibili e fanno riflettere più di un brand sull’opportunità di pubblicizzare i propri prodotti o servizi in questo mercato con grande ripercussione nel mondo digitale di oggi.

Lo sport fa tanti soldi, permette alle aziende di guadagnare pubblico, visibilità e coinvolgimento. Un punto da tenere a mente è che le diverse squadre vivono degli sponsor che hanno. Cercare di investire in questo settore è molto utile, dal momento che non si tratta solo di videogiochi, ma di un intero sistema che c’è dietro come programmatori, designer, sponsor, sviluppatori ecc.

Vantaggi commerciali degli eSport

Vantaggi commerciali degli eSport

Alcuni dei vantaggi commerciali degli sport più popolari sono i seguenti:

  • Il numero di persone nel mondo interessate a queste competizioni supera già i 500 milioni e si prevede che questo numero continuerà a crescere dopo la pandemia.
  • Il confinamento ha generato maggiori entrate e si stima che quest’anno raggiungeranno i 46 miliardi di dollari, il che lo rende un settore molto attraente in cui investire.
  • Hai una visibilità molto maggiore per l’utilizzo di canali di trasmissione e media come i social network.
  • È attraente per i giovani, anche se a poco a poco si sta facendo strada negli adulti.

Vuoi spingerti oltre nel mondo degli eSport? In Antevenio definiamo, gestiamo e arricchiamo la tua strategia di marketing sugli eSport e sui giochi. Offriamo esperienze uniche che ti metteranno in contatto con il tuo pubblico giovane.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?