Pubblicità su Instagram: guida pratica

luglio 16, 2018
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

La pubblicità su Instagram ha un elevato potere di attrazione e un basso costo che favorisce enormemente i brand. Ovviamente per integrare con naturalezza gli annunci può servire un po’ di aiuto.

Questa è una guida pratica con una serie di consigli e utilities per pubblicare pubblicità su Instagram.

Tipi di pubblicità su Instagram

Una delle caratteristiche generali della pubblicità su Instagram è che viene sempre mostrata al centro dello schermo. La grafica dell’applicazione, verticale dove è necessario fare scroll, obbliga la pubblicità ad avere una dimensione e una grafica determinata.

A differenza di altri Social o siti, Instagram ha una grafica particolare che condiziona la struttura della pubblicità. In questo senso i banners per esempio possono avere forme e dimensioni diverse. Allo stesso modo può essere posizionata in diverse aree del web e la stessa cosa accade con Facebook e Twitter.

La pubblicità su Instagram ha un formato particolare, lineare ma interessante. Esistono quattro tipi di pubblicità su Instagram.

1.- Annunci con foto

Gli inserzionisti hanno la possibilità di comparire nella timeline degli utenti mediante una foto. Anche se ha un tocco vintage, dato che è il contenuto più storico della rete, continua ad essere un sistema efficace.

I brand possono raccontare una storia in uno spazio creativo, semplice e interessante. Inoltre, le ultime innovazioni della rete permettono di incorporare diversi formati. L’immagine può essere mostrata in verticale o in forma quadrata o orizzontale.

2.- Annunci video

La pubblicità su Instagram ha più peso da quando la rete ha permesso di inserire video. Gli annunci video offrono la stessa esperienza visuale delle immagini con il valore aggiunto che le immagini hanno suono e movimento.

I video condivisi possono durare fino a un minuto in formato quadrato o orizzontale.

Un dato rilevante è che il contenuto visuale è il 43% più persuasivo e il 40% più condivisibile sui social rispetto ad altri contenuti.

3.- Annunci in sequenza

Questo tipo di annuncio assomiglia al primo, con immagini. In questo caso si tratta di creare una sequenza o gallery di immagini. Queste campagne sono più complete delle prime dato che sono più lunghe e inglobano più contenuto.

L’utente si diverte vedendo più foto, è un modo per mostrare più prodotti e in diversi modi. Il risultato è che l’utente passa più tempo con il brand ed è più coinvolto. Deve solo far scorrere le immagini.

4.- Annunci in Stories

Oltre alle pubblicazioni correnti, gli utenti consultano costantemente le stories dei loro contatti. È qui che i brand hanno l’opportunità di apparire.

È un modo di completare i contenuti del brand. Oltre a generare contenuti permanenti nel profilo o apparire nella timeline dei loro utenti i brand possono produrre contenuti brevi e temporanei.

Le aziende si potrebbero collegare con oltre 500 milioni di utenti attivi al mese che usano gli strumenti digitali ogni giorno. Gli utenti di Instagram hanno dimostrato il loro amore per la piattaforma.

Raggiungere gli obiettivi

Tutte le aziende hanno obiettivi chiari. Nel digital marketing le strategie possono variare a seconda della naturalezza di ogni piattaforma. Non si può utilizzare allo stesso modo un social o un altro. E nemmeno avere i medesimi obiettivi.

Per questo la pubblicità su Instagram ha 3 obiettivi chiari che le aziende dovrebbero considerare quando sviluppano le loro strategie.

1.- Riconoscimento

Il brand può ottenere un grande riconoscimento attraverso la pubblicità su Instagram. Magari un’azienda ha un determinato pubblico in un paese o settore determinato. I social hanno un ruolo fondamentale nell’espansione dei brand. Con la pubblicità su Instagram i brand possono ampliare la reach, il raggio di azione a livello locale o internazionale.

Attraverso i social un brand può avvicinarsi al pubblico internazionale nel miglior modo possibile. Può farsi conoscere come azienda o far conoscere un prodotto o servizio in particolare. Le opzioni sono diverse.

2.- Considerazione

Allo stesso modo uno dei punti da considerare è lo sviluppo che può avere il brand. Per esempio può trattarsi di un brand consolidato che non ha bisogno di ulteriore audience. I social possono essere un buon modo per proporre un nuovo prodotto e guadagnare considerazione in questo ambito.

Instagram, come il resto dei social, favorisce la creatività e permetto lo sviluppo dei brand. i brand hanno l’opportunità di sviluppare nuove strategie senza grandi problemi.

Inoltre, questo tipo di pubblicità offre ai clienti potenziali più informazioni sui prodotti e servizi del brand. Come abbiamo detto prima, la pubblicità in sequenza è un tipo di pubblicità molto usato su Instagram.

Si tratta di un aspetto che favorisce entrambe le parti. L’utente ottiene più informazioni riguardo a un prodotto o servizio senza per forza usare il link. E il brand ha l’opportunità di generare clicks o riproduzioni video. Inoltre può ampliare la sua vetrina in un sol colpo.

3.- Conversione

La pubblicità su Instagram aumenta le vendite dei prodotti, i downloads delle app e il numero di persone che visitano il brand.

Circa il 60% degli utenti di Instagram accedono alla piattaforma una volta al giorno. Ogni visita è un’opportunità di vendita.

Passi per creare pubblicità su Instagram

Instagram permette di creare campagne di pubblicità in maniera semplice. Il brand può attivare le campagne e fare il tracciamento come su Facebook.

1.- Profilo aziendale

Instagram fa parte di Facebook. Per questo per realizzare una pubblicità su Instagram bisogna avere un profilo Facebook con cui puoi creare un profilo su Instagram.

Attraverso il profilo aziendale su Instagram verrà condivisa la pubblicità. La forma più semplice per attivare gli annunci è attraverso la promozione di pubblicazioni che il brand ha condiviso su Instagram.

Il brand deve solo selezionare la pubblicazione e fare il tracciamento del numero di persone che hanno visitato la pubblicazione. Allo stesso modo è anche rilevante il numero di persone che interagiscono con la pubblicazione.

2.- Configura l’annuncio

Il brand deve avere chiaro l’obiettivo di ogni campagna come il pubblico a cui si dirige. A volte questi aspetti non sono considerati e le campagne non sono efficaci.

Alcune aziende, come Antevenio, offrono aiuto nella lead generation sui social perché conoscono bene questi aspetti.

Un altro degli aspetti da considerare è il pubblico target. Il brand può e deve segmentare il pubblico a cui si dirige. Per esempio può determinare che gli interessa il pubblico in un’area concreta, come una provincia o un paese.

I tipi di segmentazione più tipici sono:

  • Ubicazione
  • Interessi
  • Dati demografici (età, sesso, lingua)
  • Comportamenti (gusti, hobbies)

Questo tipo di segmentazione implica un lavoro previo. Ma non per questo si tratta di un pubblico da disprezzare. Si tratta del pubblico personalizzato e del pubblico similare.

Il pubblico similare fa rifermento a quegli utenti che non sono direttamente legati al brand ma che sono simili ai clienti abituali dello stesso.

Al contrario, il pubblico personalizzato non è cliente del brand e non è vicino. L’azienda cerca di raggiungere un pubblico sconosciuto.

3.- Budget

Il prezzo della pubblicità su Instagram è direttamente proporzionale al tempo durante il quale circola. L’azienda interessata deve decidere quanto tempo vuole far circolare i suoi messaggi.

Il budget può variare a seconda del target a cui ti dirigi. Ossia se realizzi diverse campagne per diversi tipi di pubblico, anche se si tratta della stessa pubblicità, il prezzo sarà diverso.

Infine, devi pensare a approfittare dello spazio. La pubblicità su Instagram è molto particolare. Le aziende hanno poco spazio per trasmettere ciò che vogliono al pubblico. Inoltre spesso sono condizionate dall’uso dei social via mobile. Per questo la pubblicità su Instagram deve essere breve, concisa e visuale.

In questi casi un grande alleato sono gli hashtags. I brand devono investigare riguardo a quali sono gli hashtags più usati nel settore di loro interesse e cercare di usarne alcuni nella loro pubblicità. Questo strumento coinvolge migliaia di utenti sotto alcune semplici parole.

4.- Pubblica l’annuncio

Una volta fatte le considerazioni dovute non resta che pubblicare l’annuncio su Instagram. Il brand riceverà una notifica quando l’annuncio sarà approvato e quando sarà pronto per essere messo in circolazione.

Dall’altro lato è importante che dopo la campagna si realizzi un’analisi dei dati ricevuti. Se per esempio una campagna pubblicitaria mediante video o stories ha funzionato meglio rispetto ad un’immagine magari conviene investire nuovamente su questo fronte.

Vuoi che il tuo brand abbia una presenza sui social e su Instagram? Antevenio ha oltre 20 anni di esperienza nel marketing con risultati sui social. Inoltre ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi e a lavorare con le campagne di pubblicità sui social.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies