Elementi chiave del marketing programmatico

luglio 30, 2018
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Elementi chiave del marketing programmatico

I brand comprendono il valore e gli elementi chiave del marketing programmatico ma hanno bisogno di trovare il modo per spostare questa conoscenza a un livello pratico in azienda.

I brand e le agenzie si focalizzano a lungo termine sul ROI come risultato chiave. E nel CPC e sulla percentuale di clicks negli obiettivi a breve termine. Ovviamente, nel marketing programmatico questo focus di risultati deve essere modificato perché ne limita il potenziale

Affinché la tua strategia di marketing programmatico funzioni a dovere, devi focalizzarti sull’ottenere audience e fare retention sui clienti. Devi sviluppare tecniche essenziali di marketing programmatico che possano aiutarti ad ottenere questa audience.

Scegliere una tecnologia con gli strumenti adeguati permetterà al tuo brand di ottenere un cost per click basso, fino al raggiungimento di un’audience rilevante e fedele.

Cos’è la pubblicità programmatica?

La definizione di Ameet Ranadive è una delle migliori. ‘A un livello alto, il marketing programmatico è la pratica di implementare un insieme automatizzato di regole per orientare efficacemente la tua audience e i clienti più rilevanti tramite gli annunci personalizzati’. Per comprendere gli elementi chiave del marketing programmatico devi sapere cos’è la pubblicità programmatica:

  • L’automatizzazione permette di diminuire i ritardi introdotti dai tempi della catena umana presente nel processo.
  • Un orientamento efficiente eliminerà impressions e clicks inutili. Quindi, il sistema mostra annunci agli utenti che sono in linea con le tue intenzioni e che probabilmente porteranno a termine l’azione desiderata.
  • La personalizzazione aumenta la probabilità che il cliente effettui l’azione desiderata. Mostrandogli l’annuncio personalizzato perfetto basato sui dati che conosci di lui, puoi attirarlo. Inoltre devi tenere in conto le sue ultime ricerche su internet.

Vantaggi della pubblicità programmatica

Anche se possono sorgere preoccupazioni legate alle frodi nella pubblicità programmatica, i benefici superano questi problemi. La pubblicità programmatica lavora continuamente per identificare e risolvere questi problemi con diversi sforzi per affinare le campagne degli specialisti di marketing.

I seguenti vantaggi della pubblicità programmatica possono aiutarti a migliorare qualsiasi campagna di marekting:

  • Migliora i tuoi KPI: la tecnologia della pubblicità programmatica lavora per migliorare il rendimento dei KPI delle tue campagne e migliorare il ROI in generale.
  • Rendimento: con la pubblicità programmatica gli inserzionisti possono calibrare i CPM in tempo reale in funzione dell’importanza di ogni impression.
  • Otterrai più informazioni sui tuoi clienti e la tua audience: la tecnologia utilizzata per la pubblicità programmatica raccoglie dati in funzione del tipo di persone che interagiscono con il brand. Utilizza questi dati e applicali alle strategie di marketing per aumentare il rendimento generale della campagna.
  • Ottenere più audience: il marketing programmatico ti permette di raggiungere la tua audience in maniera opportuna e efficiente.

4 elementi chiave del marketing programmatico

Oltre 46 mila milioni di dollari sono stati destinati alla pubblicità programmatica negli Stati Uniti quest’anno. Secondo l’ultimo pronostico di eMarketer, circa 10 mila milioni in più rispetto all’anno passato. Significa che l’82,5% degli annunci display digitali negli Stati Uniti vengono confrontati attraverso canali automatizzati.

L’acquisto programmatico e le strategie di marketing programmatico sono il futuro della pubblicità digitale. Poter scegliere quale annuncio verrà mostrato a ogni utente è il primo passo della personalizzazione.

I seguenti consigli per gli specialisti di marketing aiuteranno a comprendere meglio gli elementi base del marketing programmatico e a sfruttare al meglio il loro potenziale come brand.

1.- Usa diversi Ad Exchange per ridurre i costi

Con la pubblicità programmatica, i brand possono utilizzare diversi Ad Exchange per creare le loro strategie. E se non lo fanno, è consigliabile farlo. Solo in questo modo potranno creare campagne omnichannel che si attivino su diverse piattaforme per avere un numero di impressions e una reach maggiore.

Dirigendosi allo stesso utente attraverso diversi Ad Exchange, gli specialisti di marketing possono ridurre il costo delle loro campagne. Ciò significa che con lo stesso budget si possono raggiungere quasi il doppio di persone o raggiungere la stessa quantità il doppio delle volte, aumentando la presenza del brand. Di conseguenza si migliora il risultato di qualsiasi campagna di marketing.

2.- La sicurezza del brand, un problema per la tua azienda

Da qualche tempo i brand hanno cominciato a ascoltare e a vivere i problemi di sicurezza dei brand sulle piattaforme come YouTube. Il problema di brand safety è un tema di cui si parla molto ultimamente. Sai dove vengono collocati i tuoi annunci di marketing programmatico?

Ci saranno sempre siti in cui non vuoi che i tuoi annunci compaiano. Il rischio dell’acquisto programmatico è che si basa principalmente sull’utente piuttosto che sul contenuto del sito. È quindi possibile che i tuoi annunci finiscano su pagine su cui non vuoi comparire.

Ovviamente, puoi utilizzare una black list di siti web per evitare che ciò accada. In questa lista puoi includere siti web specifici in cui semplicemente non vuoi che compaiano i tuoi annunci. Anche se devi considerare che i siti web cambiano spesso i loro domini. Per questo è meglio aggiornare costantemente questa lista.

Alcune piattaforme ti permettono di escludere categorie intere di contenuti, oltre a siti specifici. Se hai la possibilità di farlo, fai uso di questa funzione.

Se il tuo brand è estremamente sensibile puoi fare il contrario: creare una white list e determinare un insieme di siti web dove si possono mostrare i tuoi annunci. Ovviamente ciò limiterà la tua capacità di raggiungere il tuo pubblico. E aumenterà il costo di acquisto degli spazi.

Se ti fidi del marketing programmatico devi avere la certezza che le attività vengano eseguite come desideri e che i tuoi annunci vengano collocati su siti leciti. Fai attenzione e richiedi le informazioni relative alle posizioni o metterai in pericolo il tuo brand e i tuoi sforzi saranno stati vani.

3.- Raggiungi la tua audience attraverso diversi dispositivi e piattaforme

Uno dei punti chiave del marketing programmatico per i brand è identificare l’audience. Quando conosci la tua audience puoi cominciare il processo di trasformazione in cliente. Nel marketing tradizionale bisognava verificare gli indici di affinità del pubblico target prescelto. Con il marketing programmatico non è necessario.

È possibile raggiungere qualsiasi utente che si collega. Il principale beneficio si ottiene quando si comprende veramente ogni tipologia di utente. Quali persone non conoscono il tuo brand, chi sta considerando il tuo brand e chi lo acquista e quali clienti sono più fedeli.

Un altro aspetto chiave del marketing programmatico è che permette di creare messaggi segmentati e diretti ai diversi utenti. Inoltre si possono creare diversi annunci per i diversi dispositivi utilizzati. Questo tipo di strategia permette di lavorare questi gruppi di utenti e assegnare annunci a ogni tappa del funnel di conversione.

4.- I dati, il centro della tua strategia

Utilizza fornitori di dati di terze parti per personalizzare gli annunci. La reach della pubblicità programmatica è incredibile. Ma ciò che più piace di questa tecnologia è la capacità di comprendere l’audience e utilizzare dati concreti per ogni tipo di utente.

Se un brand vuole scommettere su una strategia che recuperi gli utenti che si sono cancellati, è possibile. Ovviamente se ciò che vuoi è sapere quali utenti hanno visitato il tuo sito e hanno comprato qualcosa, puoi farlo. Questa combinazione di dati fa sì che questo tipo di strategia sia ancor più performante.

Ma l’aspetto migliore del marketing programmatico è la capacità di incrociare i dati. È in grado di estrarre informazioni e incrociarle per capire alcuni comportamenti, offrendo soluzioni a diversi problemi. È più semplice da capire attraverso un esempio.

Gioca con i dati per creare annunci perfetti

Ad esempio un utente che si è appena sposato non è più interessato a una tariffa telefonica singola ma preferisce un piano famigliare. In questo senso è possibile sapere se ha guardato anche siti di viaggi per il viaggio di nozze e se magari ha scelto come meta il Kenia. Poi ha consultato siti di agenzie immobiliari per trovare alloggi in un quartiere residenziale dove vorrebbe trasferirsi.

Tutte queste informazioni aiutano gli specialisti di marketing a personalizzare un messaggio e a recuperare clienti. Al posto di offrire uno sconto si gestiscono annunci specifici per trovare la soluzione perfetta in ogni momento per ogni cliente. Per esempio un annuncio che propone una compagnia telefonica perfetta per i piani famigliari e che offra una copertura in tutti i paesi. Un annuncio perfetto per questo cliente ma inutile per un altro. La sfida è capire quali dati ti servono e perché.

Ora conosci gli elementi chiave del marketing programmatico. È ora di scegliere un’agenzia che gestisca la tua pubblicità programmatica e che ti aiuti a sviluppare la migliore strategia per il tuo brand. In Antevenio possiamo aiutarti con il marketing programmatico.

Se ciò che vuoi è accedere a un inventario illimitato per l’acquisto di spazi pubblicitari in maniera automatizzata e in tempo reale, abbiamo la soluzione. Mettiti in contatto con noi!

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies