8 errori di brand awareness che non puoi commettere

giugno 11, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
8 errori di brand awareness che non puoi commettere

Creare brand awareness può aiutarti a mantenere la tua azienda nel top of mind dei tuoi clienti potenziali. Quindi evitare errori di brand awareness farà in modo che quando gli utenti sono alla ricerca di prodotti come il tuo, arrivino al tuo negozio o sito per comprarli.

Il brand marketing può aiutarti anche a raggiungere nuovi clienti e stabilire una reputazione che ti aiuterà a ottenere le vendite necessarie. Ovviamente creare brand awareness non è facile come configurare un sito web e alcuni profili social. Devi creare una strategia integrale.

Il brand awareness può sembrare un concetto vago e in realtà lo è. Per i venditori e proprietari di attività a cui piace misurare il proprio successo coni numeri, crea dei problemi. Se non guardano oltre potrebbero commettere diversi errori nel brand awareness.

Ma solo perché non è una metrica che può si può determinare in maniera perfetta a livello quantitativo non significa che non abbia valore. La conoscenza del brand è incredibilmente importante per il successo aziendale e gli obiettivi generali di marketing.

Cosa bisogna considerare nel brand awareness

Prima di conoscere gli errori tipici è necessario sapere cosa bisogna fare. Per migliorare il brand awareness del tuo brand devi considerare tre fattori:

1 – Essere proattivo attraverso la tecnologia e i social

Questa è un’era di aggiornamenti continui nella tecnologia che rende la conoscenza del brand importante. È dovuto al fatto che le persone hanno la tecnologia a portata di mano. Che sia uno smartphone, un tablet o un pc portatile o un desktop. Cosa che significa che puoi comunicare rapidamente con gli altri in pochi secondi.

2 – L’impulso per gli acquisti ricorrenti

Secondo il dottor A.K. Pradeed, specialista in neuromarketing, il 95% delle decisioni di acquisto si prendono in maniera subcosciente. Si usano scorciatoie mentali per omettere il processo e evitare di essere infastiditi da troppe opzioni disponibili.

Con una buona campagna marketing focalizzata sul brand e modello di business ti avvicinerai effettivamente al tuo pubblico target. Farai sentire anche i tuoi utenti connessi.

Il brand awareness colpisce le percezioni e attitudini, cosa che fa scegliere il brand. E anche la lealtà. Ciò significa che se commetti errori nel brand awareness, gli acquisti ricorrenti sono meno probabili.

Tutto si riduce a come lo usi e come ti adatti agli aggiornamenti tecnologici. Essere proattivi nella costruzione del brand attraverso i social offrirà una migliore esperienza di brand ai clienti esistenti. Allo stesso tempo i clienti potenziali si trasformeranno in fedeli followers del brand.

3 – Maggiore partecipazione nel mercato e vendite

Creando coscienza di brand, puoi anche aumentare la tua quota di mercato. Se sei il primo a fare in modo che il tuo brand entri nella mente dei clienti, limiterai le intenzioni degli altri brand che cercano di entrare nel mercato.

Secondo l’Istituto di Pianificazione Strategica “il marketing e la pubblicità aggressivi sono i fattori chiave per aumentare la conoscenza del brand”. La conoscenza del brand non ha un valore finanziario in sé ma è parte degli sforzi di marketing collettivi che spingono le vendite.

Ci sono molti strumenti che puoi usare per aumentare la conoscenza del tuo brand tra i consumatori. E fare in modo che un brand significhi qualcosa per i consumatori quando lo vedono. Cosa importante come argomento di vendita.

Le strategie di marketing possono variare di anno in anno. Ma un messaggio di brand coerente aiuterà la tua attività a diventare importante.

Come aumentare la brand awareness?

Commetterai meno errori di brand awareness se sai cosa fare. Queste sono tre idee che puoi attivare da ora per migliorare il riconoscimento del tuo brand:

A.- Offerta freemium

Freemium è il modello di attività che offre un prodotto basico o una linea di prodotti in maniera gratuita e che si fa pagare solo per i prodotti premium. È una strategia di prezzo popolare per le aziende di software come Evernote o Trello.

Offrire un’opzione gratis permette ai clienti di conoscere il brand e il prodotto prima di fare un acquisto. Ciò converte il freemium in una situazione in cui tutti vincono: il consumatore ottiene il prodotto in forma gratuita e il brand ottiene pubblicità gratis quando il consumatore lo usa.

B.- Crea contenuto gratis

Il contenuto è un elemento chiave per aumentare la conoscenza del brand. Si tratta del modo più semplice di mostrare personalità e condividere opinioni e posizionamenti riguardo ai problemi. Queste sono due componenti principali che umanizzano il brand.

Il contenuto offre un modo chiaro per connettersi alla tua audience. E allo stesso tempo posizionare il brand di fronte alle persone.

C – Dota il tuo brand di una propria personalità

Gestire il tuo brand come una persona e definire la sua narrativa sono i primi passi per dargli una personalità. Il seguente passo è quello di infondere la personalità nei tuoi sforzi di marketing.

Quando commercializzi i tuoi prodotti e servizi con personalità non puoi evitare di aumentare la coscienza del brand perché brillerai. Si tratta di una grande strategia per combinare le tue campagne di marketing tradizionali con campagne di riconoscimento del brand.

8 errori di brand awareness che non puoi commettere

Una delle massime è non commettere errori che penalizzino il brand. Questi sono 8 degli errori di brand awareness più comuni:

1 – Non definire il tuo brand

Hai bisogno di molto di più del nome per promuovere un brand. Devi avere un brand definito che sia riconoscibile a seconda del formato o piattaforma. I tuoi clienti target devono riconoscere il tuo brand quando lo vedono sul packaging e sui social.

Il tuo brand deve includere:

  • Un logo
  • Uno slogan
  • Colori specifici, font e grafica
  • Un portavoce
  • Una ‘voce’ a tono che i clienti riconoscano

2 – Essere troppo vaghi

Si lanciano molte frasi chiave quando si commercializza o promuove un brand. Per esempio pensa quante volte hai ascoltato o letto descrizioni come ‘best-seller’, ‘eccezionale’ associate a brand o prodotti.

Gli utenti non considerano questi termini perché sono troppo usati. Inoltre questi termini non dicono niente sul brand. Devi essere più specifico nei tuoi messaggi affinché i clienti sappiano esattamente quali sono i tuoi valori e cosa offri.

3 – Essere inconsistente

Questo è un altro degli errori tipici in Brand Awareness. È facile essere irretito nell’ultima moda quando stai promuovendo il tuo brand e vuoi richiamare l’attenzione del pubblico. Ma farlo può far generare messaggi inconsistenti, cosa che in realtà può diluire il tuo brand e confondere i clienti.

Ogni aspetto del tuo brand deve essere coerente con i modelli e le voci specifiche. Ciò include tutto, da un semplice messaggio su Twitter a una campagna pubblicitaria di PPC.

4 – Rebranding troppo frequente

È evidente che bisogna adattare il brand per mantenerlo fresco ma farlo di frequente può confondere i clienti. Il cambiamento del brand è necessario nel tempo. Pensa solo al vecchio logo di Apple, con la mela e l’arcobaleno. Non sarebbe innovativo e sembrerebbe uno scherzo.

Ovviamente cambiando devi mantenere la tua identità di brand. Non puoi cambiare il logo del brand completamente. Se lo fai ricomincerai in termini di brand awareness.

5 – Esagerare con il marketing

Il tuo entusiasmo di promuovere il brand si può trasformare in spam per i clienti. Hai diverse opportunità per commercializzare il tuo brand tanto che diventano tentatrici. Per esempio puoi stabilire un profilo su tutti i social e pubblicare lo stesso contenuto.

Le persone che ti seguono solamente su due profili si stancheranno di vedere tutto il contenuto, specialmente se è duplicato. Devi essere selettivo nelle tue campagne di digital marketing. Concentrati sui canali che ti permettono di ottenere il maggior impatto e scegli il contenuto per i clienti che trovi sui canali.

Chiaramente devi creare contenuto sufficiente per essere attivo e creare l’esposizione desiderata, senza esagerare. È vitale trovare un equilibrio adeguato per creare coscienza del brand senza dare fastidio ai tuoi clienti.

6 – Non posizionare bene il brand

Utilizzare il branded content nella tua strategia è positivo. Ma non serve a nulla creare il miglior contenuto per il tuo blog e per i social se non hai posizionato il tuo brand. Contenuto e brand devono andare per mano. Per questo è importante che prima posizioni il brand. Poi potrai essere riconosciuto.

7 – Comunicare troppo

La scelta più efficace è quella di basarsi su un solo messaggio. Se nel contenuto, un video ad esempio, parli di un nuovo prodotto, del tuo team e dei tuoi fornitori, il messaggio si disperderà.

Cerca di semplificare i messaggi. E segui la regola di dare priorità a una sola idea in ogni messaggio. Per gli utenti sarà più semplice.

8 – Non proteggere l’identità di brand

Oltre a avere una buona guida relativa alla brand identity, devi monitorare attivamente la tua immagine. Se non lo fai, i competitor potrebbero usare un logo simile al tuo. O una pagina internet con il tuo logo e link ad altre realtà.

Creare brand awareness è molto importante per garantire il successo della tua attività. Assicurati di non commettere questi errori di brand awareness comuni e avrai più successo.

Comincerai a vedere i risultati rapidamente e i tuoi sforzi avranno più impatto.

Inoltre, se come brand hai bisogno di aiuto per migliorare il branding, il brand e la visual identity della tua azienda mettiti in contatto con Antevenio. Ti aiuteremo a costruire la tua immagine di brand per ottenere la brand awareness desiderata.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies