5 tipi di buyer persona da usare nella tua strategia inbound

Maggio 06, 2021
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
5/5 - (1 vote)
5/5 - (1 vote)

5 tipi di buyer persona da usare nella tua strategia inbound

Nelle strategie di inbound marketing e in generale nelle strategie per la tua azienda, è necessario identificare una buyer persona. Un pubblico target particolarmente soddisfatto del tuo prodotto o servizio. Ma come spesso accade, ci sono molti tipi di buyer persona.

In genere, le aziende scelgono un tipo di buyer persona su cui concentrarsi per le vendite dei propri prodotti o servizi. Pertanto, che la tua azienda possa profilare la sua buyer persona è fondamentale per il successo delle azioni di marketing digitale. Soprattutto il marketing inbound e le sue tecniche per attirare il pubblico su Internet.

A seguire vedrai che non ci sono solo 5 classificazioni, ma è molto importante concentrarsi su questo aspetto per costruire una solida strategia di inbound marketing per la tua azienda e, in generale, per la tua attività.

Buyer persona e inbound marketing: è necessario?

Nell’inbound marketing è essenziale definire il tipo di buyer persona a cui la tua azienda si rivolgerà. Questo non solo definisce il tuo pubblico target, ma imposta anche una chiara direzione nella tua strategia di crescita online.

Soprattutto se la tua azienda è un e-commerce e ha bisogno di vendere i suoi prodotti o servizi.

Avendo chiari i tipi di buyer persona apri le porte al corretto funzionamento del tuo inbound marketing. Articoli di blog, video su YouTube … sono strategie in entrata molto efficaci su Internet per attirare un pubblico diverso.

Questo è il motivo per cui definire la tua buyer persona è molto importante, perché definirà il tuo obiettivo finale in molti modi. In qualsiasi impresa (digitale o meno) è importante avere chiaro l’obiettivo finale su cui si concentrerà la tua azienda.

Senza un chiaro obiettivo finale (conversioni, iscritti, ecc.) l’inbound marketing non sarà in grado di funzionare nella tua azienda. E per definire i tuoi obiettivi finali, è necessario essere chiaro il target della tua azienda. Per questo stesso motivo, è assolutamente necessario che tu definisca la tua buyer persona.

Buyer personas: quante sono e quali sono le più importanti?

A seconda del settore in cui la tua azienda fornisce i suoi servizi, avrà uno o più tipi di buyer persona. Quindi il primo passo che la tua azienda deve compiere è determinare quanti tipi di clienti ci sono nel settore.

Un chiaro esempio è il settore immobiliare dove ne esistono almeno 4 tipologie (decoratore, agente immobiliare, ecc.). Invece, nel settore dei videogiochi ci sono 7 tipi di buyer persona da considerare, quindi è importante fare ricerca.

Tuttavia, in tutti i settori ci sono tipi di buyer persona che si ripetono. Questi 5 tipi spesso fungono da base per la creazione di altre buyer personas più specifiche. Quindi è molto importante che la tua azienda tenga conto di questi esempi nella sua strategia.

Ecco i 5 tipi di acquirenti che la tua azienda può analizzare e studiare per formulare la sua strategia inbound:

1.- Buyer persona principale

Buyer persona principale

La buyer persona principale è, come dice il nome, l’obiettivo prioritario che la tua azienda intende affrontare. È il profilo ideale in cui la tua azienda concentrerà tutti i suoi sforzi per vendere i suoi prodotti o servizi.

Senza un cliente principale è molto difficile per la tua azienda prosperare nel mondo digitale. Va sottolineato che l’obiettivo non dipende solo dalla sua età o sesso, ma da altri fattori.

Dalla generazione, attraverso l’uso della tecnologia, al modo di pensare e ad altri elementi secondari, ma anche importanti. Studiare a fondo la buyer persona della tua azienda permette non solo di vendere, ma di migliorare la propria presenza online. E la presenza su Internet è essenziale quando si tratta di posizionare la tua azienda o il tuo e-commerce.

Il successo della tua strategia inbound è che il target si sente identificato dal primo momento con il contenuto di valore che offri. Condividere articoli del blog, lasciare commenti positivi o far parte di social network sono solo alcune delle funzionalità che ti aiutano a distinguerti.

2.- Buyer persona secondaria

In questo caso, vengono presi in considerazione coloro che esercitano la propria capacità di influenzare la buyer persona principale affinché prenda una decisione di acquisto. Questi utenti sono più facilmente approcciabili grazie a una strategia di content marketing ben mirata.

Migliore è il valore del contenuto della tua azienda, più la tua azienda avrà più possibilità di vendere. Questi utenti, in generale, si identificano con influencer la cui attività è molto rilevante sui social network come Facebook o YouTube.

Pertanto, il modo migliore per la tua azienda di esercitare potere su queste persone è utilizzare strategie di influencer marketing con potere di convincimento preciso per il successo delle vendite della tua azienda.

Vale la pena ricordare che nell’analisi della buyer persona devi considerare la word of mouth per fare acquisti e richieste su Internet. In questo caso i tuoi consumatori consigliano ad amici o familiari di provare i tuoi prodotti o servizi. È completamente gratuita e ha un potere molto più ampio di espandersi al di fuori di Internet.

3.- Buyer Persona per le aziende B2C

Le buyer personas per le aziende B2C vengono delineate quando il prodotto o il servizio arriva ai consumatori. Che si tratti di giovani, anziani, donne … il pubblico specifico è molto definito. Quindi i tuoi prodotti o servizi devono essere adatti al consumo di una o più persone.

Le aziende che hanno successo con le strategie B2C di Buyer Persona includono Apple, Adidas e Nike, ad esempio. Questo perché le loro campagne di inbound e outbound marketing sono rivolte a persone uniche o gruppi di persone specifiche. Incanalano i loro sforzi e risorse in modo semplice ma efficace.

Se la tua azienda ha l’obiettivo finale di vendere i suoi prodotti nel mercato B2C, è meglio iniziare ad analizzare i suoi consumatori. Affinché una strategia inbound funzioni davvero, è necessario tenere conto di tutte le variazioni dei consumatori finali.

Modo di pensare, paese, ambiente sociale … sono alcune caratteristiche che la tua azienda deve tenere in considerazione. Più specifica è la tua buyer persona B2C, più è probabile che tu abbia successo nel tuo inbound marketing.

4.- Profilo per aziende B2B

Profilo per aziende B2B

A differenza della buyer persona B2C, il B2B si rivolge soprattutto alle PMI o alle grandi aziende. Se la tua azienda ha l’obiettivo finale di vendere alle aziende, la Buyer persona per le aziende B2B è l’ideale.

Una delle caratteristiche più importanti da tenere in considerazione in questa materia è che il B2B cerca passivamente prodotti o servizi. Non è un motore di ricerca attivo per prodotti come B2C, ma i potenziali clienti raggiungono il tuo sito web attraverso contenuti organici posizionati nei motori di ricerca.

Può essere attraverso articoli di blog, reels di instagram che appaiono nel tuo motore di ricerca o attraverso altri metodi passivi. Pertanto, è importante che il team di marketing della tua azienda prenda in considerazione questa caratteristica.

A parte quanto sopra, i Buyer per le aziende B2B sono, in generale, professionisti con formazione universitaria. Questo tipo di profilo target è senza dubbio da prendere in considerazione per la tua azienda.

5.- Buyer persona negativa

Buyer persona negativa

La buyer persona negativa è l’esatto opposto di tutto ciò che è stato detto in precedenza. È essenziale che la tua attività crei un profilo personale negativo, poiché in questo modo viene scoperto il pubblico non target.

In generale, quando si crea questo gruppo l’enfasi è sull’opposto di quello che è il profilo principale. Se il tuo pubblico principale è giovane, la buyer persona negativa deve essere una persona anziana.

In una strategia di inbound marketing è essenziale avere tutto ben definito, poiché facilita notevolmente il lavoro da svolgere.

Questo tipo di cliente ti darà anche l’opportunità di segmentare le tue campagne di marketing più rapidamente. Questo perché se la tua azienda si concentrerà sul pubblico in generale presente su Internet, sarà impossibile avere successo. Il pubblico globale non sta crescendo e continuerà a farlo negli anni a venire, quindi la segmentazione è fondamentale.

Scegli il tuo tipo di persona per una strategia in entrata di successo

Avere una strategia di inbound marketing definita è, senza dubbio, uno degli aspetti più importanti per la tua azienda. Pertanto, prima di definire quella ideale per i tuoi interessi, è necessario definire il tuo pubblico target.

Sottolineando quanto sopra, con clienti già affermati puoi andare a lavorare per far crescere la visibilità e le prestazioni del tuo brand. Inoltre, la tua azienda avrà il potere di vendere in modo più efficiente e concentrarsi su un pubblico più segmentato.

Vuoi definire la buyer persona della tua azienda e non sai come farlo? In Antevenio abbiamo la migliore soluzione per i tuoi problemi. Ti aiutiamo a generare un’efficace strategia di Inbound Marketing con la quale avrai tutto ciò di cui hai bisogno affinché la tua azienda abbia successo su Internet.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?