Storytelling e transmedia: l’unione perfetta per far innamorare i tuoi utenti

settembre 11, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Storytelling e transmedia: l’unione perfetta per far innamorare i tuoi utenti

Storytelling e transmedia sono due tecniche che, insieme, ti aiuteranno ad affascinare i tuoi utenti attraverso le tue pubblicazioni. Le abitudini di consumo degli utenti stanno cambiando a passi da gigante. Si è passati da consumare contenuti informativi o persino audiovisivi quotidiani a una moltitudine di canali e piattaforme attraverso le quali il contenuto viene consumato.

Nel mondo degli affari, questi cambiamenti nelle abitudini sono stati una sfida: adattarsi o morire. E ci sono molti brand che hanno dovuto reindirizzare la propria attività per adattarsi alle esigenze attuali. Solo allora hanno trovato le formule giuste per comunicare con loro clienti.

Nuova era digitale: la necessità di affascinare i tuoi utenti

Come puoi vedere, adattarsi alla nuova era digitale è fondamentale. Le informazioni e la pubblicità vengono consumate in diversi modi. I clienti hanno smesso di chiamarsi in quel modo per diventare utenti. Ciò implica che non sono semplici destinatari di informazioni, ma che diventano persone con cui i brand cercano di connettersi.

Connettersi agli utenti è vitale per la sopravvivenza di qualsiasi azienda. In effetti, devi fare un ulteriore passo in avanti per cercare di ottenere feedback. Anche se, a prima vista, sembra troppo complicato, l’unione di storytelling e transmedia è la chiave per creare una strategia di marketing vincente.

Transmedia per creare contenuti che incoraggino l’interazione

Nella società di oggi ci sono cambiamenti vertiginosi nel giro di pochi mesi. Questa situazione richiede un adattamento costante. Oltre a un cambiamento di tecniche nel processo di relazione con gli utenti. I brand si sfidano per comunicare nel modo migliore con gli utenti attraverso diversi canali: blog, video, email marketing, ebook, social network, concorsi, …

La narrativa transmediale è diventata una disciplina chiave che devi imparare a controllare per la creazione di nuovi contenuti. Questa è la tua occasione per differenziarti dalle altre aziende e creare contenuti di qualità che corrispondano alla personalità della tua azienda.

Tramite storytelling e transmedia puoi generare contenuti che porteranno un valore differenziale al tuo brand. Un contenuto che verrà mostrato su tutti i canali disponibili per promuovere l’interazione dell’utente ad avere un ruolo attivo nella relazione con il tuo brand.

L’obiettivo è che i tuoi utenti abbiano un ruolo attivo nella comunicazione

In che modo puoi catturare i tuoi utenti con la narrazione e le tecniche transmediali? La prima cosa che devi avere chiara è una strategia transmediale. Questo è un termine introdotto da Henry Jenkins, un ricercatore americano.

Nel 2003 Henry pubblicò un articolo in cui definiva la narrativa transmediale come “una storia che viene raccontata attraverso varie piattaforme di comunicazione e media”. E ha definito 7 principi chiave della narrativa transmediale, come puoi vedere nell’infografica sopra:

  • Diffusione contro approfondimento.
  • Continuità contro Molteplicità.
  • Immersione contro Estrazione.
  • Costruire un universo
  • Serialità.
  • Soggettività.
  • Partecipazione.

Contenuti interessanti

Applicando la teoria della narrativa transmediale di Jenkins alla tua comunicazione con gli utenti, capirai che la chiave è offrire contenuti attraverso blog, video, immagini, social network, film o e-book.

E la cosa importante è che tutto il contenuto che pubblichi ha un filo conduttore che dipenderà da ciò che rappresenta personalmente il tuo brand. Oltre a ciò che desideri comunicare ai tuoi potenziali clienti.

L’obiettivo che devi perseguire è quello di affascinare i tuoi utenti assegnando loro un ruolo primario: partecipare alla tua attività. Il potenziale transmediale è che gli utenti avranno un ruolo attivo nella definizione del tuo brand.

Lo storytelling è fondamentale per una narrativa transmediale

La narrativa transmediale si basa sulla tecnica narrativa. Una tecnica che definisce come raccontare una storia. In questo caso, devi capire cosa vuoi trasmettere ai tuoi clienti. E da un punto di vista specifico, come la promozione dei tuoi prodotti. Si tratta di articolare un discorso per mettere a fuoco il tema.

In questo modo, puoi creare contenuti specifici per il tuo brand, prodotto o servizio nell’ambito di una tema specifico. E puoi veicolare il messaggio che vuoi trasmettere al tuo pubblico target attraverso la narrazione e le tecniche transmediali.

Un aspetto importante per far funzionare la narrazione è che tu possa contare con elementi come testimonianze, per esempio. Ciò ti consentirà di coinvolgere ancora di più i tuoi clienti.

Lo storytelling cerca, quindi, di costruire un discorso da un punto di vista specifico, attraverso diverse tecniche che, essendo transmediali, verranno mostrate su piattaforme diverse. Come puoi vedere, un’unione che innesca il potenziale del tuo brand.

Chi è il tuo pubblico target?

Quando crei una strategia di comunicazione con storytelling e transmedia che affascina i tuoi utenti, la prima cosa che devi chiederti è chi è il tuo target. Il risultato indicherà la direzione in cui devi orientare il contenuto della storia che vuoi raccontare. E puoi farlo attraverso le diverse piattaforme.

È essenziale provare a rispondere a una serie di domande che segneranno il tuo vero obiettivo. Le risposte a queste domande diventeranno lo scheletro della tua strategia di comunicazione transmediale con storytelling e transmedia:

  • Con chi stai parlando?
  • Perché lo stai facendo?
  • Cosa hanno in comune le persone che vuoi raggiungere?
  • Se tu fossi uno dei tuoi utenti, come vorresti ricevere le informazioni?

Come puoi vedere, identificare il tuo target è il passaggio di base. Anche se sembra che stai sprecando il tuo tempo perché ti sembrerà ovvio a chi si rivolge la tua azienda, vale davvero la pena ordinare queste idee prima di inviare qualsiasi messaggio ai tuoi utenti.

Conoscere a chi ti stai rivolgendo è di vitale importanza per il successo di una buona strategia di comunicazione.

Le chiavi per creare una buona strategia di marketing con storytelling e transmedia

In generale, si può stabilire che ci sono quattro chiavi da tenere a mente quando si creano tramite storytelling e tecniche transmediali:

  1. Innanzitutto, il lavoro di squadra è essenziale. Che il tuo brand sia composto da molte persone o sia una piccola azienda, la strategia di comunicazione transmediale dovrebbe coprire tutto. Le risorse della tua azienda saranno orientate alla creazione di contenuti che facciano partecipare i clienti stessi. Se la tua azienda ha valori o principi, deve continuare a creare contenuti adeguati. E dovresti cercare l’utente che si identifichi con questi elementi affinché consumi i tuoi prodotti o servizi.
  2. Una seconda chiave è che devi capire che condividendo molte informazioni non significa che avrai più successo. Per affascinare i tuoi utenti attraverso storytelling e transmedia non devi ripetere te stesso con i tuoi messaggi verso utenti saturi. Sai cosa dicono: “Il bello, se è breve, due volte buono“.
  3. La terza chiave da prendere in considerazione per avere una buona strategia per la comunicazione transmediale è non contraddirti. Il messaggio deve essere chiaro e forte. La visione dei tuoi contenuti deve essere unificata: una storia con un significato, finalizzata alla trasmissione di un messaggio specifico.
  4. Infine, tieni presente il concetto di “Be Transmedia“. Ciò significa che, una volta chiarito il progetto, devi sviluppare, pianificare come, quando e con quali risorse lo farai.

Strategia transmedia: quali sono le piattaforme per svilupparla?

L’obiettivo di una buona narrativa transmediale è quello di creare un piano di marketing che, attraverso una storia specifica, coinvolga diverse piattaforme. Per farlo, è necessario progettare un contenuto specifico con un filo conduttore attraverso le piattaforme scelte.

Alcune delle piattaforme e dei canali su cui dovresti lavorare sono social network, piattaforme video e / o di immagini, blog, canali di annunci social e persino siti Web aziendali.

Puoi farlo in base alle risorse che hai nel modo che sembra il più semplice. L‘obiettivo è che gli utenti abbiano accesso alle piattaforme e le utilizzino per seguire il thread del messaggio che si desidera trasmettere.

E le piattaforme che desideri utilizzare dipenderanno dal tipo di prodotto che desideri commercializzare. L’utente vuole conoscere l’intera storia. Nessuno vuole essere lasciato a bocca asciutta senza vedere il finale di una serie o un film preferito.

Attraverso una buona strategia di comunicazione attraverso storytelling e transmedia puoi ottenere sempre più clienti. E, ancora più importante, sarai anche in grado di affascinare gli utenti che si sono già fidati del tuo brand.

Hai bisogno di aiuto per identificare il tuo pubblico? Vuoi rendere i tuoi utenti ambasciatori del tuo brand? In Antevenio possiamo aiutarti con una strategia di marketing che sfrutta le potenzialità di storytelling e transmedia.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies