Parole chiave nei titoli: Google afferma che non contano più per il SEO

febbraio 13, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Le parole chiave nei titoli sono un argomento che sta generando molte incertezze riguardo ai fattori di posizionamento di Google.

Identificare quale fattore di ranking è importante per Google è alquanto controverso anche per i professionisti SEO esperti. Al momento, il modo ideale per ottenere un posizionamento migliore nei risultati di ricerca (SERP) non è molto chiaro.

Le parole chiave nei titoli sono sopravvalutate

La premessa sine qua non di applicare le parole chiave nei titoli inizia ad essere messa in discussione.

Al momento, nessuno può dire con certezza quale degli oltre 200 criteri sia davvero quello decisivo nel posizionamento tramite Google.

Una delle testimonianze più importanti sull’importanza delle parole chiave nei titoli arriva da uno dei migliori esperti SEO di Google, John Mueller.

Di recente Mueller ha anche smontato un altro mito per quanto riguarda il posizionamento SEO. Ha commentato che il collegamento a siti Web pertinenti non influisce sul posizionamento SEO come in precedenza.

L’altra notizia che ha segnalato è quella che ha a che fare direttamente con le parole chiave nei titoli e SEO. Secondo Mueller le parole chiave nei titoli sono sopravvalutate dagli esperti SEO. Le parole chiave non contano quanto pensavi nei titoli.

Rilevanza delle parole chiave

Nella sua conferenza sull’importanza della SEO in Google, Mueller ha commentato che Google vede i titoli come una mera funzione. Cioè, percepisce le etichette come elementi utilizzati nel testo quando si tratta di trovare qualcosa.

Google vede il valore nei tag più come elementi per ordinare query che per inserire parole chiave. Mueller ha commentato che i titoli sono visti da Google come parti utilizzate per comprendere meglio il contenuto della pagina. Ma la rilevanza dell’inclusione delle parole chiave non è contemplata.

Efficienza delle parole chiave nelle intestazioni

D’ora in poi sarà conveniente considerare l’efficacia dell’uso delle parole chiave nelle intestazioni. Ciò che sembra essere un dato di fatto è che la classificazione delle parole chiave nelle intestazioni H1 e anche in H2 e H3, secondo Mueller non è più pertinente per Google.

Dall’inizio dell’ultimo decennio l’inclusione delle parole chiave nei titoli è stato un aspetto fondamentale. Ma ora tutto sta cambiando, sebbene affermi che i tre tipi di tag aiutano a trovare più facilmente le query corrette.

Importanza delle parole chiave nei testi

Quindi la pagina verrà posizionata più in alto perché la parola chiave sarà all’interno del testo, non perché si trova nel titolo. Ciò non significa che per questo motivo una pagina verrà posizionata nella parte superiore dei risultati. Ci sono più fattori che influiscono su questo aspetto, non solo perché la ricerca è stata semplificata per Google.

È importante sapere dove sono i luoghi migliori per inserire le parole chiave, ma non solo per Google. Sebbene la parola chiave nei titoli non abbia la rilevanza di prima, Google la valorizza. Il motivo secondo Mueller è perché facilita la comprensione del contenuto.

Google targeting utenti

Una cosa è chiara: Google fa tutto il possibile per fornire ai suoi utenti i migliori risultati. In questo senso, l’uso delle parole chiave è capitale per questo motore di ricerca. Per questo motivo, i più importanti fattori di classificazione sono orientati all’utente.

Uno degli obiettivi di Google è mettere la tua azienda al primo posto nel suo motore di ricerca. Affinché Google ti offra i migliori risultati di ricerca, è importante che ogni URL abbia un titolo univoco anziché il fatto che la parola chiave sia presente.

Un altro aspetto da tenere presente è che il titolo mostrato nelle SERP dovrebbe dare all’utente una prima impressione del contenuto e incoraggiarlo a cliccare.

Il valore del titolo per Google oltre le parole chiave

Innanzitutto, il titolo deve offrire all’utente un valore aggiunto e, allo stesso tempo, apparire naturale. Dopo aver saputo che le parole chiave nei titoli non hanno la stessa importanza di prima, ti consigliamo di non raggruppare le parole chiave.

Con la nuova politica sulle parole chiave nei titoli, è consigliabile che le intestazioni vengano utilizzate principalmente per contenuti di testo estesi. Mueller indica che d’ora in poi è meglio usare le parole chiave come mezzo per organizzare il testo del sito web.

Le parole chiave perdono forza nelle intestazioni

Si consiglia di smettere di usare le intestazioni come modo per inserire parole chiave nel documento. L’idea che viene perseguita con questo nuovo consiglio è quella di facilitare la ricerca delle informazioni all’interno del testo.

L’uso delle parole chiave sta cambiando e ora dovresti concentrarti sull’aiutare i motori di ricerca a capire meglio di cosa tratta il tuo contenuto.

Le parole chiave nei titoli ora si posizionano maggiormente per il fatto che Google semplifica la comprensione di tali contenuti. Al contrario, ciò che contava era il valore della parola chiave stessa

Le parole chiave sono ancora essenziali

Se usi la SEO sul tuo sito web, inevitabilmente lavorerai intensamente con le parole chiave. Nonostante la minore rilevanza delle parole chiave nei titoli, sono ancora importanti per il posizionamento del tuo sito web.

Il motivo è semplice. Le parole chiave sono essenziali per rendere il tuo sito Web uno spazio digitale visibile e pertinente. Un buon uso delle parole chiave è un’ottimizzazione allineata in modo che, ad esempio, il tuo pubblico target ti trovi prima attraverso Google.

Parole chiave che identificano

Pertanto, le parole chiave sono essenziali per indicare il contenuto del sito Web. Google o i motori di ricerca ricevono gli indizi su quali query di ricerca offre la tua pagina tramite parole chiave.

La parola chiave svolge un ruolo importante nell’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Pertanto, l’uso della parola chiave è un fattore importante per l’usabilità e una buona percentuale di click.

Una parola chiave non è sempre solo una stringa (una parola), ma può anche essere una sequenza di parole. Ciò significa una combinazione di termini di ricerca correlati.

Parole chiave e contenuti

Google oltre alle parole chiave, tiene conto della qualità dei contenuti in cui si trovano. L’importanza della qualità dei contenuti è un fattore invariabile per Google e di capitale importanza.

La migliore combinazione è usare parole chiave che hanno a che fare con questo contenuto di qualità. Questo porta un grande valore a Google. Affinché i contenuti siano di qualità, Google comprende che deve fornire informazioni preziose.

È così, Google relega le pagine senza alcun valore reale per utente più in basso. Le informazioni che aggiungono valore e sono interessanti, sono direttamente correlate alla conoscenza di una materia.

Un buon contenuto assicura che al lettore piaccia rimanere sulla pagina per molto tempo. Questo è un fattore determinante per Google. Inoltre, un contenuto di valore riduce la frequenza di rimbalzo. E questo è un criterio che a Google piace premiare.

Ciò aumenta la durata della visita e riduce la frequenza di rimbalzo. Il punto seguente, anche molto importante, afferma che non è possibile ottenere una buona classificazione senza osservare questo criterio.

Struttura del contenuto rispetto alle parole chiave

Ogni volta che un contenuto è di qualità, avrà più preferenze rispetto ad altri contenuti uguali, se ha più parole. Google non solo guarda alla qualità del contenuto ma alla sua struttura, alla lunghezza dei testi.

Un’estensione maggiore con contenuti di valore ha un punteggio maggiore per Google. Ci sono due ragioni: la rima è che è più probabile che vengano utilizzate più parole chiave per contenuti più estesi. Il secondo motivo ha a che fare con la semantica. Se si tratta di un contenuto esteso e di qualità, avrà una maggiore ricchezza di parole ed è qualcosa che Google apprezza.

C’è un altro fattore, i contenuti di maggiore estensione, se sono di qualità, sono percepiti come lavoro più elaborato e documentato. Sono elementi che influenzano indirettamente la SEO. Una di queste conseguenze è la menzione nei social network.

Parola chiave densità mito o realtà?

Questo nuovo cambiamento di concentrazione sulle parole chiave nei titoli influisce sulla densità della parola chiave. La densità della parola chiave non è più un fattore rilevante in Google.

La parola chiave è valutata come un faro che identifica il contenuto del web e il suo valore. Ma questo non è più determinato dal numero di volte che la parola chiave appare sul web.

In Antevenio possiamo aiutarti a ottenere la migliore ottimizzazione SEO del tuo sito web. Siamo esperti in tutti i settori della SEO e possiamo offrirti il modo migliore per integrare tutto migliorando la tua strategia di marketing digitale.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies