White paper: strategie vincenti di marketing automation per le aziende

agosto 24, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Marketing automation per le aziende

Che il marketing automation per le aziende sia molto attuale è dimostrato dal fatto che nel 2015 Gartner ha annunciato che “nel 2020, l’85% delle transazioni sarà effettuato senza intervento umano”. Una previsione che è ormai realtà. Il problema per molti brand è che non sanno quali sono i passi da compiere per salire sul treno del marketing automation.

Per colmare questa lacuna, MDirector ha pubblicato un white paper gratuito:

Winning Marketing Automation Strategies for Business“, scarica qui la guida completa.

Così, partendo da un’analisi della situazione in cui si trovano i team di marketing, vengono sollevati i temi essenziali legati al marketing automation.

Cos’è il marketing automation per le aziende?

La guida di MDirector al marketing automation si basa sull’idea che sia “la formula ideale che ti consente di creare un processo automatico in qualsiasi canalizzazione di vendita in modo che i tuoi clienti ricevano i contenuti chiave al momento giusto”.

Per poter trarre un vero vantaggio dal marketing automation per le aziende, è necessario prestare attenzione ai seguenti fattori:

  • Inizia con l’uso del software che è ciò che consente di automatizzare un’attività specifica.
  • Si tratta di un processo che consente di eseguire automaticamente un’attività manuale.
  • Per farlo è necessario stabilire una serie di flussi di lavoro definiti e differenziati.
  • È applicabile a tutti i canali coinvolti in una campagna di marketing digitale: dall’email ai social network senza dimenticare l’SMS Marketing, le landing page, …
  • Il funnel di conversione è un elemento determinante per decidere il tipo di messaggio che ogni lead riceverà a seconda della fase in cui si trova. Non devi dimenticare che l’obiettivo è convertire gli utenti in clienti.
  • Devi creare messaggi completamente personalizzati per coltivare i lead e portarli all’acquisto finale.
  • Qualsiasi attività di un reparto marketing può essere automatizzata.

Motivi per non adottare la strategia del marketing automation

strategia del marketing automation
Perché il marketing automation per le aziende non viene utilizzato? Uno studio di The Boston Consulting Group (BCG), condotto insieme alla Google Digital Academy, sulle competenze digitali delle aziende indica che non ci sono stati progressi nelle competenze digitali di aziende e agenzie.

Le 5 ragioni addotte per il rallentamento nell’adozione della conoscenza digitale da parte delle aziende sono:

  • Mancanza di supporto da parte dell’organizzazione. Il marketing digitale non riceve il supporto necessario da altre aree funzionali delle organizzazioni, come i reparti finanziari, legali o IT.
  • Nessuna visione sui tipi di contenuto per ciascuna delle fasi del marketing automation per le aziende.
  • Mancanza di comprensione da parte dei senior marketing manager sulla forza delle competenze digitali delle loro aziende.
  • Poca valutazione delle campagne di automazione del marketing. Un problema aggravato dalla mancata scelta delle metriche e degli obiettivi giusti.
  • Alcuni dei fattori decisivi non vengono presi in considerazione. Ad esempio, l’enfasi è solitamente posta su elementi creativi come testi, immagini o CTA, …) ignorando altri aspetti come il momento dell’invio dei messaggi.

Vantaggi dell’automazione del marketing

Vantaggi dell'automazione del marketing
Se scarichi la guida di MDirector “Strategie di marketing automation per le aziende” capirai che alcuni dei principali vantaggi che si possono ottenere con l’implementazione di un’adeguata strategia di marketing automation per le aziende sono:

  • Aiuta a definire le diverse Buyer Persona target del brand.
  • Consente una corretta gestione del tempo. Automatizzando determinati processi, è possibile dedicare tempo ad altre attività non automatizzate.
  • Riduce i costi di acquisizione di nuovi clienti.
  • Aumenta l’efficienza aziendale. La priorità fornita da Lead Scoring consente di assegnare le giuste risorse a ciascun lead al momento giusto.
  • Costruisci la relazione tra brand e utente. In questo modo, puoi coltivare lead attraverso il funnel di conversione.
  • Eviti che le opportunità vengano perse. Il che si traduce in un aumento del ROI migliorando gli investimenti nel marketing digitale.
  • Consenti di allineare gli obiettivi dei reparti vendite e marketing.
  • Puoi costruire e prenderti cura dell’immagine del tuo brand nei diversi canali digitali.

Elementi chiave del marketing automation per le aziende

marketing automation per le aziende
Un altro aspetto che viene valutato in questa guida di MDirector sull’automazione del marketing per le aziende è che una strategia efficace richiede uno dei seguenti elementi per entrare in gioco:
Database: senza un buon database è impossibile automatizzare qualsiasi processo.

  1. Email marketing: è forse il canale che si presta maggiormente all’automazione. Nel capitolo sui flussi di lavoro automatizzabili, l’email la fa da padrone.
  2. Contenuto: l’automazione cerca di avere un impatto sugli utenti con elementi di valore. Se non disponi di contenuti adeguati e personalizzabili, sarà molto difficile che una strategia di marketing automation funzioni.
  3. Lead: è il fattore che rende possibile l’intero processo. Senza lead non c’è database e senza moduli è quasi impossibile per un brand raccogliere le informazioni dei suoi visitatori.
  4. Landing page: la destinazione dei tuoi utenti.
  5. Lead nurturing: una strategia.
  6. Regole di automazione.

MDirector Marketing Automation

Uno dei vantaggi di questa guida di MDirector sull’automazione del marketing è che termina con la spiegazione di MDirector Marketing Automation, uno strumento di MDirector che ti permette di sfruttare i vantaggi di questa disciplina in modo semplice.

Con MDirector Marketing Automation potrai creare messaggi specifici attraverso i canali di comunicazione che hai implementato nella piattaforma di marketing digitale MDirector. Questa opzione è disponibile per gli utenti avanzati e Premium. Con questo strumento attiverete i messaggi in 3 modi:

  1. Per una data specifica. Ad esempio, in occasione di compleanni o anniversari.
  2. Basati su un determinato comportamento di un abbonato.
  3. A partire da un evento.

Inoltre, una volta attivato MDirector Marketing Automation, avrai a disposizione statistiche in tempo reale con i dati sui contatti inseriti, quelli in corso e quelli presenti in ogni flusso automatizzato.

Scenari, punti di ingresso e condizioni

Scenari marketing automation: MDirector
L’asse su cui lavora MDirector Marketing Automation sono gli scenari. Questi sono i percorsi attraverso i quali puoi far passare i tuoi contatti e in cui puoi intervenire in qualsiasi momento del processo.
I seguenti elementi sono coinvolti in uno scenario:

  1. Punti di ingresso: questi sono i diversi modi in cui un contatto entra in uno scenario. È la prima cosa che devi indicare durante la creazione. Alcuni di loro sono:
    • Nel momento in cui un abbonato apre o legge un messaggio di posta elettronica.
    • Quando ti iscrivi.
    • Quando si annulla l’iscrizione.
    • Se fai clic su un collegamento in un’email.
    • In una data predeterminata.
  2. Azioni: queste sono le attività che vengono eseguite in base ai punti di ingresso che hai scelto. Alcune delle azioni comuni sono:
    • Invia una mail.
    • Invia un SMS.
    • Aggiungi tag a un contatto.
    • Rimuovi i tag da un contatto.
    • Aggiungi un contatto a un elenco di record.
    • Elimina un contatto da un elenco.
  3. Condizioni: sono quelle che ti consentono di fare una cosa o un’altra a seconda dell’interazione dell’abbonato con ciò che accade all’interno delle tue email o di altri eventi esterni. Alcune di queste condizioni sono:
    • Aspettare. Dove si specifica un periodo specifico di attesa prima che si verifichi un’azione.
    • Sì / Sì o Sì / No. Ciò rende l’esecuzione di un’azione subordinata al verificarsi o meno di un’altra azione particolare.
    • Spostare un contatto in un altro scenario.
    • Multi opzione.

Flussi di lavoro per l’automazione del marketing

workflow marketing automation
Un flusso di lavoro è costituito dalla catena di azioni che è necessario eseguire dall’implementazione di un trigger. Possono essere considerati fattori scatenanti azioni di relazione con il cliente diverse come l’accoglienza, un acquisto, quando è necessario recuperare la password, la celebrazione di una data speciale per l’utente e, naturalmente, il momento dell’acquisto.

Sebbene ogni azienda debba analizzare in profondità quali flussi di lavoro specifici possono essere migliorati per aumentare la produttività delle proprie strategie di marketing, la verità è che ci sono una serie di flussi di lavoro di cui ogni brand ha bisogno. E questo consente loro di prendersi cura dei propri contatti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno senza la necessità di avere una persona presente.

Puoi scaricare gratuitamente la guida “Strategie vincenti di automazione del marketing per le aziende” a questo link.

Inoltre, ci sono esempi di 10 delle principali azioni automatizzabili che renderanno efficaci le tue campagne di marketing digitale. Perché il segreto della Marketing Automation risiede in una buona esecuzione di ciascuno di questi diversi flussi di lavoro:

  1. Email di benvenuto.
  2. Lead Nurturing Workflow.
  3. Scarica un documento.
  4. Automazione per il recupero di un carrello abbandonato.
  5. Flusso di lavoro utente demo.
  6. Riaggancio.
  7. Flusso di lavoro di lancio del prodotto.
  8. Marketing automation per la conversione.
  9. Flusso di lavoro dell’evento.
  10. Gestione automatizzata del primo anno del cliente.
Non hai più scuse. Con la guida “Strategie vincenti di automazione del marketing per le aziende” e lo strumento di automazione del marketing di MDirector puoi costruire strategie di marketing automation efficaci. Scarica subito la guida di MDirector al marketing automation e supera la concorrenza acquisendo lead in modo più semplice.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies