Incrementa la conversione con il miglior copywriting

agosto 27, 2018
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Molti brand utilizzano il copywriting per incrementare le conversioni dato che gli utenti si sentono attratti dai contenuti ben costruiti, con informazioni utili e di valore.

Gli utenti effettuano centinaia di ricerche all’anno. Cifra che raddoppia ogni stagione. Gli utenti non hanno smesso di chiedere informazioni, semplicemente hanno lasciato da parte le enciclopedie per utilizzare il più grande motore della storia.

Quindi il copywriting per migliorare le conversioni è più attivo che mai e dovrebbe essere preso in considerazione in tutte le pubblicazioni aziendali.

Cos’è il copywriting?

Il copywriting è una disciplina nata nel mondo commerciale per unire i testi ai prodotti e alle vendite. Ossia, il copywriting cerca di convincere gli utenti ad effettuare acquisti attraverso i testi. In un certo qual modo si tratta di far innamorare gli utenti attraverso la redazione.

Il copywriting sfrutta la capacità delle altre discipline come il marketing e la psicologia con l’intenzione di attirare l’attenzione e l’interesse dei lettori rispetto a un contenuto.

In italiano il copywriting potrebbe essere tradotto come scrittura persuasiva o ‘l’arte di convincere con le parole’.

Quindi, il copywriting si è trasformato in uno strumento potente e in una delle tecniche di marketing più efficaci. Grazie al fatto che riesce ad aumentare l’interesse dei lettori, scatenando così possibili vendite.

Non si tratta di messaggi pubblicitari

Sarebbe errato ridurre il copywriting a un mero messaggio pubblicitario. Il copywriting è l’arte di creare messaggi semplici o complessi che possono essere presenti in una mail, un copione, nel titolo di una rivista o nei testi di un catalogo.

È quindi evidente la capacità del copywriting di incrementare le conversioni. E l’obiettivo in parte consiste nell’indurre il lettore a fare una determinata azione.

Questa azione può essere un acquisto o semplicemente il fatto che l’utente si metta in contatto con chi ha creato il testo. Uno degli obiettivi principali del copywriting può essere il fatto che il lettore si iscriva alla newsletter per esempio. Questo tipo di azione ha valore come una vendita diretta dato che permette di immagazzinare dati utili degli utenti. Informazioni demografiche, età, sesso, gusti, ecc. dati che diventano parte del database del brand.

SEO copywriting

Il SEO copywriting condivide la definizione di copywriting ma non si dirige a utenti lettori. Si dirige a Google. Il SEO fa riferimento al posizionamento delle notizie nel motore di Google.

Quindi il SEO copywriting fa riferimento alla capacità del testo di ‘piacere’ al motore al fine di migliorare il posizionamento.

L’obiettivo del SEO copywriting è creare contenuto utile, interessante e di valore per l’audience. Ma deve utilizzare parole chiave specifiche affinché le persone condividano questi contenuti sui social. Ciò aumenta l’autorevolezza e la rilevanza della pubblicazione e migliora il ranking su Google.

Il SEO copywriting è un elemento aggiuntivo che aiuta a raggiungere il mercato target.

Come utilizzare il copywriting per incrementare le conversioni

Il copywriting per incrementare le conversioni può essere utilizzato in qualsiasi tipo di contenuto in qualsiasi ambito. Ossia, il copywriting per incrementare le conversioni si adatta a qualsiasi attività.

Le tecniche di copywriting o redazione commerciale possono essere applicate a tutti gli elementi che fanno parte della strategia di marketing digitale aziendale.

  • Pagine di vendita
  • Sito web
  • Articoli del blog
  • Campagne di email marketing
  • Annunci su Facebook
  • Aggiornamenti su Twitter
  • Aggiornamenti su Google Plus
  • Profilo Linkedin
  • Video su Youtube

Tecniche di copywriting per incrementare le conversioni

I brand possono monetizzare le loro pubblicazioni a partire da un piccolo numero di visite. Ossia, non è necessario avere migliaia di followers per cominciare a guadagnare con un blog. Studiando l’imbuto di conversione è possibile monetizzare e far rendere i contenuti che vengono pubblicati su un sito o un blog.

Ovviamente esistono diverse tecniche di copywriting per incrementare le conversioni.

1.- Studiare il pubblico

Indipendentemente dall’attività, i brand devono studiare il cliente target. Senza conoscere l’utente che legge i nostri contenuti, i suoi gusti, i suoi movimenti, risulta difficile sviluppare efficacemente un copywriting per incrementare le conversioni.

Solo studiando i leads, cosa amano, come parlano, come si relazionano, si potranno scrivere contenuti e call to action che ti aiutino a trasformarli in clienti. Ossia, il sapere è potere. Più conoscenze ha un brand riguardo ai suoi utenti, più ricco sarà il database e migliori i messaggi che potrà inviare.

2.- Fare appello alle emozioni

Usare il copywriting per incrementare le conversioni implica fare un uso speciale del linguaggio. Come nei migliori discorsi, quelli che mobilitano le masse, il miglior testo colpisce gli utenti.

L’obiettivo di chi crea contenuti dovrebbe essere quello di far condividere i testi ai lettori perché li hanno apprezzati. O perché hanno generato valore. In questo caso si può parlare di copywriting efficace.

Il copywriting ha una componente razionale, quella che convince le persone, ma anche emozionale. Si tratta di un linguaggio vicino che risveglia l’emotività delle persone. Perché è l’emotività che muove all’azione, alla fine.

Nella retorica classica si parlerebbe di ethos, phatos e logos. L’unione tra argomenti razionali, affettivi e narrativi.

Inoltre, la comunicazione persuasiva sollecita le emozioni primarie dell’essere umano perché questo agisca. Emozioni che tutti gli utenti condividono come la paura, la nostalgia, l’allegria, l’amore e il desiderio tra gli altri.

Stile diretto e personale

Un modo di usare il copywriting per incrementare le conversioni è utilizzare un linguaggio vicino al lettore. Con l’unione dei concetti anteriori è imprescindibile che i brand utilizzino un linguaggio diretto con i lettori.

Di solito loro preferiscono essere riconosciuti come unità e non come gruppo. Per esempio i brand possono utilizzare il nome o lo pseudonimo dell’utente. È un buon modo per personalizzare i messaggi e renderli unici.

Un’altra opzione è dare del tu agli utenti. I lettori si sentono identificati perché si parla loro direttamente. Dare del tu a queste persone è il modo per generare empatia e fiducia tra l’utente e l’azienda, il prodotto o il servizio.

3.- Apportare valore

La base del copywriting per incrementare le conversioni sono i testi. Ma se i testi non hanno valore o non sono di interesse il copywriting non aiuterà a generare conversioni.

Testi, articoli o notizie che apportano valore ai lettori, agli utenti o a potenziali clienti sono una garanzia di successo. A partire da qui si potrà usare un copywriting per incrementare le conversioni.

A volte i contenuti di qualità non sono quelli che ricevono il maggior numero di visite. È sufficiente guardare i video virali. I siti possono creare contenuti di grande qualità da condividere. Ma il valore per il numero di visite è ridotto.

Google non è in grado di determinare se i contenuti hanno valore o no ma misura il numero di utenti interessati. Detto in altra maniera, il flusso degli utenti che leggono e interagiscono con il contenuto. O quale percentuale di utenti che arrivano al sito legge i contenuti e li condivide.

Le aziende devono focalizzarsi sul generare contenuti di qualità che gli utenti vogliono consultare. Con le visite, i commenti e i backlinks il brand migliorerà il suo posizionamento web e cresceranno i contenuti di qualità.

4.- Call to action e sensazione di urgenza

Infine, per utilizzare al meglio il copywriting per incrementare le conversioni devi introdurre alcune call to action nel testo. Ossia sin dal principio bisogna richiamare l’attenzione dell’utente o interpellarlo.

La cosa più semplice e rapida da fare è richiamare la sua attenzione attraverso titoli e sottotitoli dato che è la prima cosa che i lettori vedono. È come la copertina di un libro che inevitabilmente attrae o spaventa un lettore.

Per questo è fondamentale che i titoli e le call to action generino engagement e attirino o che, almeno, generino curiosità. Ovviamente se il contenuto che segue il titolo o che precede la call to action non fa la sua funzione, tutta l’operazione non potrà funzionare.

Per usare il copywriting per incrementare le conversioni la pubblicazione deve avere un titolo interessante, che abbia le tre seguenti caratteristiche. Deve essere utile, unico, specifico e deve generare la sensazione di urgenza.

Il copywriting per incrementare le conversioni è una tecnica utile che i brand possono gestire con facilità. Ma oltre al copywriting per incrementare le conversioni, i brand possono sviluppare altre tecniche di marketing digitale che si focalizzano sull’attirare l’utente e fidelizzarlo. In Antevenio identifichiamo gli influencers che si adattano meglio alle tue necessità e al tuo brand e con cui potrai lavorare per creare i migliori copys per le tue campagne. Entra e verificalo!

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies