I link dofollow e nofollow. Quali usare.

luglio 19, 2018
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
I link dofollow e nofollow. Quali usare.

I link dofollow e nofollow formano parte delle strategie più utilizzate all’interno del posizionamento web, oltre all’email marketing, il blogging e il linkbuilding.

Per questo è molto importante per posizionarsi bene che non solo si ottengano link esterni verso il tuo sito ma che i link interni siano ben costruiti e ti portino a pagine rilevanti.

Di fatto devi considerare che il linkbuilding ha due parti: linkbuilding esterno o SEO Off Page e linkbuilding interno, ossia generare link affinché le pagine o gli articoli del tuo sito siano collegati tra di loro nel SEO On Page. L’importante, in ogni caso, è che tutti i link siano collegati nel miglior modo possibile. Solo così otterrai un buon posizionamento.

E i link dofollow e nofollow aiutano a migliorare il posizionamento web delle pubblicazioni. Ma come utilizzare i link dofollow e nofollow? Vale la pena usare i link dofollow e nofollow?

Cosa sono i link dofollow?

I link dofollow sono link convenzionali che si inseriscono in un testo. Questo link dice a Google che la pagina linkata ha valore e che è degna di fiducia. Il motore segue il link e valuta la pagina visitata.

Lo svantaggio di questi link è che mentre aumenta l’autorevolezza della pagina linkata, diminuisce quella della propria pagina. In questo senso diminuisce l’autorevolezza della pagina che contiene i link ed è ciò che non devi perdere.

Inoltre, se si tratta di un link dofollow alla tua pagina diminuisce anche l’autorevolezza della pagina. Si tratta di un link convenzionale a una pagina web o a un post esterno quindi segue lo stesso sistema.

In un certo qual modo, si sposta l’autorevolezza alla pagina linkata. Indipendentemente dal fatto che sia interna o esterna. Più link dofollow ottiene una pagina migliore è la sua classificazione per Google. Un altro fatto curioso è che nel codice html dei link dofollow non ci sono indicazioni. I link convenzionali sono tutti dofollow. Il termine nasce con l’obiettivo di differenziare detti link convenzionali dai nofollow, specificati nel codice html.

Che valore considerare per i link dofollow

I link dofollow danno valore all’autore della pagina. Nonostante la pagina perda l’autorevolezza segnalata prima Google dà un valore positivo agli autori che inseriscono link. Un buon modo per dare valore a questi link come gesti generosi. Alla fine ciò che fa l’autore è dare fiducia ai contenuti che linka.

Come tu inserisci link dofollow nel tuo sito, altri siti possono linkare i tuoi contenuti. Questi link sono denominati backlinks e possono essere dofollow o nofollow.

Ovviamente i backlinks non hanno tutti la stessa qualità. Qualsiasi sito può inserire link dofollow e allo stesso modo qualsiasi sito può ricevere backlinks. Ma non tutti i siti hanno la stessa qualità o autorevolezza. Detto in altro modo, un backlink di un sito di qualità o ufficiale apporta autorevolezza ad un sito con meno visite.

Più è importante la qualità del sito che linki, migliore sarà il posizionamento del tuo sito. Per questo è importante verificare quali siti linkare e quali ti linkano.

Dove usarli

  • In pagine web riconosciute a livello mondiale. Possono essere pagine ufficiali, di media di comunicazione o web autorevoli.
  • Blogs con numeri considerevoli di visite. Non solo genera autorevolezza nominare contenuti specializzati ma crea un canale a doppio senso che il pubblico può utilizzare per conoscerti.
  • Web educativi o università

Cosa sono i link nofollow

I link nofollow hanno un attributo nel codice html. Detto in altro modo, si specifica nel linguaggio di internet che si tratta di un link che non deve essere seguito.

Google legge il codice e interpreta che sono link che non deve seguire. In questo modo non ribalta autorevolezza anche se il link è presente. Se fosse un backlink nofollow succederebbe la medesima cosa. Anche se linkano il tuo sito o i tuoi contenuti, non ottieni autorevolezza. Il tuo punteggio di fronte a Google rimane uguale.

E allo stesso modo non migliora il tuo posizionamento e non sali all’interno della SERP, la pagina dei risultati di ricerca di Google.

Come gestire i link nofollow

I link nofollow non sono i più valutati e si può pensare che non generino benefici. Anche se è certo che non generano autorevolezza nella tua pagina non sono elementi negativi.

Al contrario, sono meramente neutri. Google dà valore al fatto che il tuo sito se hai link nofollow. E non valuta positivamente che ci siano molti più link dofollow. Si considera che una buona proporzione sia 30 contro 70 nofollow.

Gli autori devono sforzarsi per creare link dofollow reali e non artificiali. Se si ottengono solo link nofollow non è il massimo ma non è nemmeno un aspetto negativo. In questo caso dovresti sforzarti e lavorare usando altre strategie web per ottenere link di qualità.

Dall’altro lato, un aspetto da considerare è che i link che puoi ricevere, nei commenti ad esempio, sono link nofollow. Linkano altri siti dal tuo e non generano autorevolezza ma traffico e visite. E non dipende da te.

Altri aspetti positivi da valutare

  • Anche se Google non genera autorevolezza nella tua pagina il pubblico può generare visite. Gli utenti possono seguire il link e fornire visibilità al tuo sito.
  • Migliorare la tua esposizione a altri tipi di audience. Alla fine, raggiungere altre persone può permetterti di migliorare.
  • Ottenere traffico qualificato. Se ti linki a siti di qualità, anche se sono link nofollow, migliorerai il tuo traffico.
  • Ottenere potenziali clienti. Non solo gli utenti sono importanti ma anche i brand e i clienti. In un momento dato potresti vendere contenuti e i link sono efficaci per farsi conoscere.

Dove usarli

  • Nei commenti. Gli utenti lo faranno con te.
  • Nei forum. Come nei commenti, è un buon modo per generare visite senza preoccuparsi di ottenere links.
  • Nei link a pagamento o sponsorizzati. Google valuta positivamente il fatto che i link a pagamento siano nofollow.

Altri fattori che sono importanti

Il linkbuilding è uno dei modi per ottenere un buon posizionamento ma non è l’unico. È possibile che non sia il più efficace. I backlinks devono essere considerati perché hanno un ruolo importante nel posizionamento SEO: aiutano enormemente il posizionamento e la visibilità della pagina.

Google è il motore di ricerca più importante che esiste attualmente ma tiene sempre meno in considerazione la quantità di backlinks che si inseriscono nelle pagine, dando valore ad altri fattori come l’usabilità delle pagine o la struttura delle stesse.

L’essenziale è una buona grafica web che abbia funzionalità ottimizzate e una grande usabilità. Tutto mentre si mantiene un’interfaccia moderna e semplice.

Il secondo aspetto importante è che i contenuti siano di qualità. Alla fine ciò che si vuole promuovere sono i contenuti. Più sono di qualità, indipendentemente dai link dofollow e nofollow, più saranno linkati.

Un errore molto comune è creare un ‘anchor text’ non corretto. Si tratta di inserire il link in un testo che ha a che fare con ciò che si linka. Ossia, non serve a nulla linkare una parola come ‘guarda qui’, ‘clicca qui’. Si tratta di una pratica comune ma poco efficace dato che ciò che si determina come parola chiave in realtà non lo è. Il risultato finale è che l’autore perde autorevolezza con questa azione. I link dofollow e nofollow devono avere un testo ancora adeguato e adattato.

Link dofollow e nofollow. Quali usare

Considerando tutto ciò che abbiamo detto bisogna dare il giusto peso ai link dofollow e nofollow. Ognuno di essi ha un obiettivo e utilizzarli in maniera combinata è essenziale.

I link dofollow permettono di generare visite e traffico, oltre a migliorare il posizionamento web e l’autorevolezza. I link nofollow hanno benefici meno evidenti ma sono considerati positivamente da Google.

La proporzione perfetta sarebbe quella di utilizzare una decina di link nofollow e due o tre dofollow. Così i primi genereranno traffico e i secondi fiducia per gli utenti e Google.

Antevenio ti aiuta a generare contenuti di qualità che siano ottimizzati per funzionare su Internet. Antevenio ti aiuta a aumentare il tuo tasso di azione e a raggiungere un pubblico più ampio utilizzando gli influencers e i content creators. Registrati e prova i benefici!

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies