Cos’è un Insight: definizioni di marketing

Ottobre 16, 2017
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Cos’è un Insight

È quasi impossibile definire cosa sia un Insight senza fare qualche esempio. È quel qualcosa che non sapevi di sapere di te stesso. Una necessità che era dentro di te ma che non conoscevi. Un comportamento così innato che non avevi la sensazione facesse parte di te. In definitiva, un insight è  ciò che scopre cose su di te che nemmeno ti immaginavi.

Nel mondo della pubblicità trovare buoni insights è vitale per il successo delle campagne. Un insight è la vera rivelazione del consumatore. Scopre perché il tuo target pensa ciò che pensa, si comporta come si comporta e sente ciò che sente. E lavora su questi aspetti per dare risposte a necessità reali.

Uno dei più grandi segreti e migliori avventure nel mondo della pubblicità è decodificare la mente dei consumatori. Entrarvi dentro e sapere cosa spinge ognuno di noi ad effettuare determinate azioni. L’intuizione, le abitudini, la percezione di ogni essere umano è ciò che condiziona le sue azioni e il tuo lavoro e scoprire da dove nascono.

Ma non pensare che cercando su Google ‘cos’è un insight’ troverai una lista di risposte che rendano perfette le tue campagne. Gli insights si creano a partire da un’analisi profonda basata sull’osservazione, l’intuizione, l’introspezione e la deduzione riguardo a diversi aspetti. Il miglior consiglio per avere le risposte è essere curiosi e osservare tutto.

Consumer Insight o come entrare nella mente del consumatore

Immagine anteprima YouTube

Gli insights si trovano per la strada, vivono tra la gente e si comprendono con gli esempi. Ma prima di tutto devi sapere che per trovarli dovrai studiare profondamente il tuo target e tutto quanto lo riguarda. È un insieme di fatti e intuizioni.

Queste sono varie definizioni che possono aiutarti a capire che cos’è un insight:

  • ‘Un insight è la comprensione delle necessità reali espresse e inespresse dai clienti’
  • ‘Un insieme di necessità e desideri’
  • ‘Valore o credenza che determina il comportamento di acquisto’
  • ‘Scoprire cosa c’è nella mente e nel cuore del cliente’
  • È una nuova prospettiva imprenditoriale riguardo alla relazione simbolica che si stabilisce tra un brand e il suo consumatore potenziale’

Come identificare un insight

1.- Osserva

Per arrivare a capire la mente dei consumatori devi trovare il momento chiave. È fondamentale osservare tutti i loro passi per essere presente nel momento in cui manifesta un interesse verso il tuo brand. Che sia positivo o negativo.

In questo modo potrai osservare cosa lo ha portato ad avere un determinato atteggiamento. Allo stesso modo devi rilevare le aspettative del tuo target e in che modo le raggiunge. Puoi aiutarti con dei sondaggi o interviste. Ma, senza dubbio, uno dei modi migliori per ottenere questa informazione è osservare i propri punti vendita.

2.- Ascolta

Uno dei passi più importanti per ottenere un buon insight è ascoltare. Approfitta di tutti i tuoi canali di comunicazione, dei social, delle call to action, dei sondaggi per scoprire cosa si dice del tuo brand e della concorrenza…vai a fondo riguardo a cosa pensa il tuo target di te e cosa cerca realmente.

Nella maggior parte delle occasioni saranno i tuoi potenziali clienti a plasmare le necessità attraverso diversi canali. Approfittane.

3.- Investiga

Grazie a internet hai l’enorme vantaggio di poter accedere a milioni di dati e statistiche che analizzano il comportamento del tuo pubblico obiettivo. Ma, oltre a tutto ciò, puoi cominciare prestando attenzione ai tuoi dati.

Acquisire database esterni non è mai una buona idea. I database di proprietà ti forniscono informazioni importantissime. Potrai ottenere un profilo dei tuoi clienti e informazioni riguardo alle loro abitudini di consumo e gusto. Per questo è meglio approfittare delle tue risorse.

4.- Mettiti al posto del cliente

Oltre ad investigare e ottenere dati e percentuali, una tecnica che ti aiuterà a conoscere cos’è un insight è l’essere empatico.

Mettiti nei panni della tua audience e in base all’informazione che hai a riguardo pensa:

  • Cosa farei se fossi un utente tipo?
  • Cosa mi piacerebbe?
  • Cosa mi serve?
  • Come potrebbe migliorare la mia vita?
  • Cosa mi aspetto da questo brand?

In cosa può aiutarti trovare un buon insight?

Il tuo interesse verso gli insight aumenterà man mano che scoprirai il loro potenziale. Per cominciare devi sapere che trovare un buon insight ti darà le motivazioni necessarie per sviscerare la tua creatività. Avrai a portata di mano una fonte di idee per generare nuovi prodotti e servizi.

L’essenza degli insight è conoscere aspetti del consumatore che nemmeno lui conosce. E a partire da questo punto si generano necessità nuove che devi scoprire. Da questo punto in poi potrai lanciare nuovi prodotti e servizi per soddisfare le nuove necessità che i tuoi clienti non avevano ancora scoperto.

Inoltre ti servirà come opportunità unica per riposizionarti sul mercato. Una campagna ben studiata darà nuova vita al tuo brand.

Esempi per comprendere che cos’è un insight.

Non ti è ancora tutto chiaro? Non preoccuparti, a seguire ti forniamo diversi esempi in cui il concetto sarà più comprensibile.

1.- Nestlé e “La cena che non vedi

Senza andare troppo lontano, pensa al Natale. Nestlé ha plasmato uno dei migliori insight a cui nessuno aveva fatto riferimento fino ad oggi.

Ecco il contesto. Il Natale è il tipico periodo in cui la famiglia si riunisce, si celebra con pranzi e cene, ci si rilassa e, soprattutto, ci si siede a tavola. Nestlé si è accorta di un aspetto particolare grazie ad uno studio dedicato e ha plasmato il suo insight: ‘chi prepara la cena di Natale si gode il pasto in maniera differente’.

Semplice vero? Ci avevi mai pensato? Il brand ha voluto colpire questo segmento di popolazione e ha lanciato questa incredibile campagna in cui non compaiono mai i suoi prodotti, né si fa riferimento ad essi. Ma si lavora su un insight così potente che il brand è riuscito a posizionarsi al meglio durante le feste, guadagnando notorietà.

Ora capisci meglio che cosa sia un insight? Come vedi è qualcosa che c’è ma a cui non si fa attenzione.

2.- Volkswagen e “Think small

Immagine anteprima YouTube

Non avrai compreso che cos’è un insight fino a quando non avrai conosciuto un classico della pubblicità. Volkswagen ha scoperto un insight così potente che questa campagna è passata negli annali.

Il gigante tedesco è andato contro tendenza. Tutte le campagne erano orientate a lanciare veicoli grandi, perché più grande era l’auto, meglio sembrava essere. Ma non tutti la pensavano allo stesso modo. Qualcuno ci aveva mai pensato? Volkswagen. In questo modo ha introdotto sul mercato il suo Maggiolino, con enorme successo.

3.- Dove, “Real women, real curves

Un altro degli esempi perfetti per comprendere cosa sia un insight è il riposizionamento del brand Dove, che ha dato spazio alle donne reali. Tutto è nato quando Dove ha rilevato che i canoni di bellezza comuni non venivano seguiti da tutti. Dove ha lanciato la sua campagna ‘Real women, real curves’ per mostrare le donne come realmente sono.

Queste donne sono diventate l’immagine del brand, un aspetto inedito all’epoca. Come vedi, a volte, per trovare un insight devi avere una prospettiva nuova. Se tutti si orientano verso una determinata tendenza, perché non attuare il comportamento opposto? Non tutti abbiamo gli stessi gusti né pensiamo le stesse cose. Cerca di identificarti con i consumatori.

4.- San Miguel 0,0

Immagine anteprima YouTube

San Miguel ha saputo posizionarsi come la regina della birra senza alcohol grazie a un insight molto potente. Come afferma nella sua campagna, esiste un concetto marcato nella società. Ed è che la birra senza alcohol è per coloro a cui non piace la birra.

Per questo il brand ha lavorat su questo concetto, dandogli vita nuova: ciò che non piace a questi consumatori è l’alcohol ma vogliono godersi ugualmente una buona birra e il relativo rituale sociale.

Così il brand si è posizionato come il numero uno della birra senza alcohol.

5.- Gatorade, “Calciatori che fanno altro

Immagine anteprima YouTube

Gatorade, il brand delle bevande isotoniche, ha lanciato questa proposta in Argentina per rompere i pregiudizi verso questo tipo di bevande. Una cosa che normalmente si pensa è che le bevande isotoniche sono solo per i veri sportivi. Ossia, calciatori o professionisti in genere.

Ma non è così. Per questo, lavorando sull’insight relativo al fatto che la bevanda può essere bevuta da tutti coloro che fanno esercizio, ha lanciato questo meraviglioso annuncio dal titolo ‘Per i calciatori che fanno altro’. Inoltre, legandosi a livello emozionale con il consumatore, ha apportato un po’ di humor ed è rimasto nel top of mind dei clienti.

In definitiva, la pubblicità e il marketing non lavorano solo su realtà e dati statistici ma navigano anche in base a intuizioni e percezioni. Ma per arrivare fino a qui serve una conoscenza profonda del settore in cui ti vuoi addentrare.

Per questo devi avere un buon database su cui lavorare.

Hai bisogno di nuovi leads che convertano ad un costo minore? In Antevenio Go! Disponiamo della tecnologia, dell’esperienza, del metodo e del team per creare diverse landings ottimizzate. Così scoprirai passo a passo cosa pensano gli utenti e potrai rilevare abitudini di consumo e comportamenti della tua audience.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies