Cos’è l’affiliate marketing? Guida pratica

Aprile 20, 2017
admin
Ti è piaciuto il nostro articolo?
3.8/5 - (14 votes)
3.8/5 - (14 votes)

affiliate marketing

Il marketing di affiliazione – o affiliate marketing – è uno degli esempi di marketing digitale basato sull’ottenimento di risultati, dato che l’inserzionista non paga le impression o i click ma i risultati che si ottengono.

In questo caso, i siti web, chiamati affiliati, si fanno carico di pubblicizzare gli inserzionisti attraverso la pubblicazione dei loro annunci o delle loro promozioni. Gli affiliati ottengono una commissione quando l’utente entra nella pagina web ed effettua una determinata azione che può essere cliccare su un link, compilare un form o effettuare un acquisto.

Per questo è importante definire chiaramente gli obiettivi, l’audience a cui dirigersi e il canale da utilizzare.

Il marketing di affiliazione è vantaggioso sia per l’inserzionista, che paga solamente se ottiene risultati, sia per gli affiliati che si concentrano nel dirigere il traffico verso l’inserzionista e guadagnano se ottengono azioni e risultati.

6 tipi di affiliate marketing

L’affiliate marketing è nato nel 1996 quando Jeff Bezos, fondatore di Amazon, ha ideato un modo per vincolare siti web di altri venditori permettendo loro di ottenere una commissione per ogni libro venduto su Amazon e tracciato tramite referral.

Sono state identificate 6 categorie di marketing di affiliazione:

1 – Pagine web: consiste nel creare pagine web con contenuti specifici che possano interessare a diversi inserzionisti, in relazione con essi. Le pagine web fanno pubblicità ai prodotti e ottengono una commissione per ogni registrazione o vendita ottenuta.

2 – Cash back e siti che condividono le proprie entrate con gli utenti: in questo caso si dispone di un database di utenti registrati con cui si condividono le commissioni per le azioni effettuate. Gli utenti effettuano acquisti, attraverso la piattaforma di affiliazione, e ricevono una percentuale indietro. Esistono 3 tipi di affiliazione:

  • Che riparte le commissioni direttamente in denaro
  • Che assegna punti spendibili per l’acquisto di beni o servizi
  • Che invia uno sconto o una promozione per la realizzazione di una determinata azione

3 – Affiliati che lavorano sui motori di ricerca (PPC, Pay per click): in questo caso gli affiliati procurano traffico qualificato ai commercianti mediante l’acquisto di parole chiave o frasi sui motori di ricerca come Google o Yahoo.

4 – Database di email marketing: consiste nella cessione di dati di utenti registrati interessati a un tema vicino al prodotto che offre il commerciante. L’inserzionista deve conoscere bene il proprio pubblico e la tipologia di cliente target perché l’affiliato possa ottimizzare il database. Il tipo di commissione più utilizzato in questo caso è il CPM (costo per 1.000 impression).

5 – Database in coregistrazione: gli utenti che sono interessati a prodotti o servizi di diverse aziende possono iscriversi alla newsletter di un affiliato. L’utente acconsente volontariamente a cedere i propri dati a diversi operatori.

6 – Reti di affiliazione: le reti di affiliazione sono nate per regolare le relazioni tra gli inserzionisti e gli affiliati. Queste reti fungono da intermediari tra migliaia di esercenti e affiliati oltre a fornire gli strumenti per tracciare le diverse vendite.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *