Cos’è il Business Model Canvas e come applicarlo alla tua attività

giugno 05, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Cos’è il Business Model Canvas e come applicarlo alla tua attività

brainstorming

Conoscere approfonditamente il Business Model Canvas è vitale per molte attività imprenditoriali. Soprattutto se si tratta di una startup. Avviare un’attività è molto diverso dal gestire un’azienda o lavorarci. L’imprenditore è colui che vuole creare impresa.

A partire da un’idea iniziale, l’imprenditore deve concretizzare. Per questo deve disporre delle informazioni e degli strumenti necessari per facilitare il processo. Conoscere il Business Model Canvas ti aiuterà in questo percorso. Grazie a questo strumento avrai chiaro il modello di business che si adatta meglio alla tua azienda.

Anche se non serve solo per imparare. Questo modello analizza anche la situazione di un’attività esistente. Vuoi conoscere il Business Model Canvas? Si tratta di uno strumento metodologico sviluppato da Alexander Osterwalder e Yves Pigneur.

Lo hanno presentato nel loro libro del 2010 “Generazione dei modelli di business” come un esempio visuale per creare, sviluppare e provare il modello di business di un’organizzazione.

Un cambiamento nella gestione del modello di business

Tradizionalmente la prima cosa che ci si aspettava da un imprenditore era creare un piano che descrivesse le opportunità, attività e strategie chiave, come la proiezione finanziaria iniziale dell’attività.

Solitamente, quando molti lavoravano alla gestione dei loro piani, le cose erano già cambiate sul mercato. Un problema che peggiorava nel tempo man mano che il ritmo delle attività accelerava.

Per molti la mera possibilità di creare un modello di business era un compito difficile e quasi impossibile, tanto da trasformarsi in una scusa per ritardare l’avvio delle attività.

Quindi il concetto di Business Canvas Model era quello di fornire uno strumento semplice, intuitivo e flessibile che potesse essere sviluppato rapidamente e applicato in maniera continua per aggiornare la strategia imprenditoriale.

Cos’è il Business Canvas model?

canvas model

Il Business Canvas Model ti porterà a informazioni relative ai clienti che segui, quali proposte di valore offrire attraverso quali canali e come guadagnare. Puoi utilizzare il Business Canvas Model per capire sia il tuo modello sia quello di un competitor.

Vantaggi dell’applicazione del Business Canvas Model

planning

I principali vantaggi di questo strumento sono:

  1. Aiuta a strutturare discussioni. Ti può aiutare nelle riunioni utilizzando i blocchi di costruzione per guidare le sessioni di brainstorming. Raggruppare commenti e idee sotto nuove prospettive. Dare forma ai concetti.
  2. È rapido. Dimenticati di un piano marketing da 40 pagine. Usa il Business Canvas Model per scrivere un modello di business di una pagina e analizzare se l’idea ha delle buone basi. Adotta un focus imprenditoriale per scoprire i clienti e il miglior modello di business in tempo reale nel mercato.
  3. È geniale per sviluppare idee. Usando il Business Canvas Model poi passare minuti o ore a creare modelli di business per più idee. È un modo rapido per eliminare le idee errate.
  4. È intuitivo. Ha due tappe:
    1. La prima tappa mostra ciò che genera valore e come guadagnare.
    2. La seconda tappa mostra ciò che è richiesto per attivare la prima tappa. Usando il Business Canvas Model molte volte ti sarà chiaro il pensiero sul modello di business. Inoltre un blocco conduce di solito al blocco successivo.
  5. La proposta di valore per il cliente è nel cuore del Business Canvas Model. Ti obbliga a pensare profondamente a cosa offre la tua azienda, che problemi risolve e quali sono le necessità. Le grandi aziende cominciano con il cliente e lavorano al contrario. Le aziende deboli cominciano dal prodotto e sperano che ci sia un mercato proponendo ai clienti finali lo sviluppo.

Principali elementi del Business Canvas Model

Business Model Canvas

Sai già cosa sia il Business Canvas Model e i suoi benefici. È il momento di ‘sfruttarlo’. Il modello ha nove componenti di base:

1.- Segmenti di mercato

Chi sono i tuoi clienti? A seconda dell’azienda che vuoi creare i clienti possono essere di tipi differenti. È sensato dividerli in segmenti.

Identificando le necessità e i requisiti specifici di ogni gruppo e il valore specifico, i prodotti e i servizi possono essere gestiti meglio. Ciò conduce a una maggiore soddisfazione del cliente, cosa che genera una buona proposta di valore.

2.- Proposta di valore

Come si distingue un’organizzazione della concorrenza? Questa distinzione si basa, da un lato, sulla quantità, come il prezzo, il servizio, la velocità e le condizioni di consegna. Dall’altra cura la qualità, inclusa la grafica, il brand e l’esperienza del cliente.

La proposta di valore ti differenzierà dalle altre aziende, perché il cliente comprerà il tuo prodotto e non quello della concorrenza.

3.- Canali

Un’organizzazione deve conoscere i canali di comunicazione, distribuzione e vendita. Non si tratta solo del contatto con il cliente e del modo in cui si comunica. L’ubicazione degli acquisti e la consegna del prodotto o servizio sono elementi decisivi.

I canali hanno 5 tappe differenti:

  1. Conoscenza del prodotto.
  2. Acquisto.
  3. Consegna.
  4. Valutazione e soddisfazione.
  5. Post vendita.

Per fare un buon uso dei canali e raggiungere più clienti si consiglia di combinare canali fisici e digitali

4.- Relazione con il cliente

È essenziale interagire con i clienti. Più ampio è il database, più importante sarà la suddivisione dei clienti in diversi gruppi. Ogni gruppo di clienti ha necessità specifiche. Anticipando le necessità del cliente, l’organizzazione investe in diversi clienti. Un buon servizio garantirà relazioni con i clienti stabili.

5.- Risorse chiave

Le risorse sono i mezzi di cui un’azienda ha bisogno. Possono essere classificati come risorse fisiche, intellettuali, finanziarie o umane:

  • Le risorse fisiche possono includere i team.
  • Le risorse intellettuali includono, tra le altre cose, conoscenze specifiche.
  • Le risorse finanziarie sono legate al flusso di fondi e alle entrate.
  • Le risorse umane comprendono l’aspetto della dotazione del personale.

6.- Attività chiave

Avere una buona conoscenza delle attività centrali di un’azienda permetterà di comprendere la proposta di valore. Non si tratta solo di produzione ma di un focus di risoluzione dei problemi e della qualità del prodotto.

Quando l’organizzazione sa qual è il valore aggregato per i clienti è possibile che si sviluppi una relazione migliore con i clienti esistenti. Cosa che può essere utile per il sondaggio di nuovi clienti e che facilita il monitoraggio della concorrenza.

7.- Soci chiave

Sia per le organizzazioni nuove sia per quelle esistenti, può essere importante creare alleanze con soci. L’informazione essenziale si otterrà sapendo in anticipo quali soci possono costruire relazioni di valore.

8.- Strutture dei costi

Ottenendo una struttura dei costi saprai quale deve essere il fatturato minimo per guadagnare. La struttura dei costi considera economie di scala, costi costanti e variabili e vantaggi.

Quando diventa ovvio che servono più investimenti, i costi dovrebbero essere adattati.

9.- Entrate

Oltre alla struttura dei costi, le entrate offrono una visione chiara del modello dell’organizzazione. Per esempio quanti clienti hanno bisogno di una struttura per guadagnare? Quanto bisogna fatturare per coprire i costi?

I flussi delle entrate monitorano i costi. Inoltre le entrate per vendite di beni, le quote di iscrizione, la struttura, le licenze, la pubblicità possono essere un’opzione.

Come si usa il Business Canvas Model

canvas

Una volta verificato cosa sia il Business Canvas Model è interessante vederlo in azione. Ecco le tappe:

A.- Prima di cominciare

  • Verifica di avere il team adeguato di 3-5 persone.
  • Trova una parete in una sala riunioni.
  • Disegna il Business Canvas Model su un foglio grande.
  • Prendi dei post it.
  • Riserva un’ora di lavoro senza interruzioni.

B.- Passi da fare per sapere come gestire il Business Canvas Model

  1. Comincia definendo l’attività a un livello alto. Solo gli aspetti vitali più importanti.
  2. Lega i blocchi. Ogni proposta di valore necessita di un segmento di clienti e di entrate.
  3. Se hai diversi segmenti scegli un colore per ogni segmento nelle note di pubblicazione. In questo modo vedrai facilmente se per ogni segmento c’è una proposta di valore e un flusso di entrate.
  4. Non mescolare le idee tra presente e futuro. Non mescolare le aree.
  5. Se lavori per un’organizzazione grande puoi trovare proposte di valore e modelli di business che variano. In questo caso richiedi ai diversi comparti di creare i loro modelli e confrontali.
  6. Controlla per verificare se ogni segmento di clienti è legato a una proposta di valore e una fonte di entrate. Assicurati che tutto ciò che è alla sinistra del modello sia necessario per supportare il lato destro.
  7. Classifica il rendimento del modello, dove 0=negativo e 10=eccellente per ognuna delle seguenti domande:
    1. In che misura i costi di cambiamento impediscono ai tuoi clienti di agitarsi?
    2. Il modello è scalabile?
    3. Puoi produrre entrate ricorrenti?
    4. Quanto del lavoro possono fare gli altri?
    5. Il tuo modello di business offre una protezione adeguata contro la concorrenza?

C.- Verifica che il Business Canvas Model dia risultati

  1. Fai una fotografia del legame del modello per condividerlo facilmente.
  2. Chiedi ai membri del team che discutano il modello.
  3. Fai in modo che i membri del team cerchino attivamente i punti ciechi.
  4. Verifica le supposizioni.

Ora che sai come funziona il Business Model Canvas, il processo è appena iniziato. Spiegalo al tuo team per metterlo in pratica e cominciare a vendere.

Fidelizza i tuoi clienti offrendo loro la migliore esperienza. Non sai come? In Antevenio possiamo aiutarti a attirare utenti con diverse tecniche di digital marketing.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies