Cos’è il Big Data Marketing?

Maggio 03, 2019
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?
5/5 - (2 votes)
5/5 - (2 votes)

Il big data marketing è la più grande opportunità di cambiamento per il marketing dall’invenzione del telefono o di intenet. Da un lato big data fa riferimento al volume, alla velocità, alla varietà e alla complessità sempre maggiori delle informazioni e dei dati che si maneggiano.

Pe rle organizzazioni di marketing, il big data è la conseguenza fondamentale del nuovo panorama di questa disciplina. Un contesto nato dal mondo digitale attuale. Il termine non solo si riferisce ai dati in sé. Include anche le sfide, le capacità e la concorrenza associate allo stoccaggio, all’analisi di enormi insiemi di dati.

Questa informazione aiuta a prendere decisioni, a essere precisi e opportuni. Il big data marketing quindi fa riferimento alle tecniche, ai processi, agli strumenti e alla tecnologia per processare le informazioni che servono per determinare il comportamento dell’utente.

Disporre di grandi dati non conduce automaticamente alla miglior strategia o a maggiori vendite. Il big data è materia prima, un elemento essenziale per prendere decisioni. Non solo i dati in sé che importano ma le percezioni derivate dai big data, le decisioni che si prendono e le azioni che si intraprendono.

Cos’è il big data marketing?

Attualmente le organizzazioni hanno a che fare con una quantità enorme di dati, con la complessità organizzativa, con comportamenti dei clienti che cambiano rapidamente e con maggior pressioni competitive. Le nuove tecnologie, come i canali e le piattaforme in rapida proliferazione, hanno creato un ambiente enormemente complesso.

I dati rilevati aumentano del 40% ogni anno, un tasso di crescita che può essere impressionante per gli specialisti di marketing. I dati sono sempre stati intangibili per le aziende.

Ma le soluzioni del big data marketing permettono di processarli e capirli. I dati e le analisi sono fondamentali nella pianificazione e gestione perché permettono:

  • Di rilevare problemi e opportunità
  • Di prendere decisioni
  • Di migliorare il posizionamento dei prodotti e servizi di un brand di fronte ai consumatori e ai motori di ricerca.

Pensa ai dati dei clienti che le aziende raccolgono dall’inizio. O anche dopo 20 anni. Dati di transazioni sul punto vendita, risposte a campagne inviate via posta, campagne di annunci offline, ecc.

Ora pensa ai dati dei clienti raccolti oggi. I dati digitali. Possono essere dati di acquisto online, tasso di clicks, un comportamento di navigazione, l’uso dei social, interazioni con i media, uso dei dispositivi mobile, dati di geolocalizzazione, ecc. Non esistono confronti.

Come si gestiscono tutti questi dati?

Avere molti dati non è sinonimo di vendite. Ciò che serve sono le percezioni derivate del big data marketing, le conclusioni che si prendono attraverso tutti questi dati e il modo in cui si intraprendono e si gestiscono. Ci sono tre tipi di big data marketing che sono essenziali per una buona strategia digitale:

  • Cliente. La categoria dei big data più familiare per il marketing può includere metriche di comportamento, di attitudine e transazioni di fonti come campagne di marketing, punti vendita, siti web, sondaggi ai clienti, social, communities online programma fedeltà.
  • Operations. Questa categoria di big data generalmente include metriche obiettive che misurano la qualità dei processi di marketing legate alle operations di marketing, l’assegnazione delle risorse, la gestione delle attività, i controlli di budget, ecc.
  • Finanziario. Normalmente allocata nei sistemi finanziari di un’organizzazione, questa categoria di big data può includere vendite, entrate, vantaggi e altri dati obiettivi che misurano la salute finanziaria dell’organizzazione.

Come applicare i big data al marketing

Le organizzazioni che vogliono avere successo nella commercializzazione devono effettuare una buona gestione del big data marketing. Per questo è importante considerare i seguenti fattori:

1 – Scopri nuove opportunità

La scoperta di successo richiede ottenere un vantaggio estraendo dati rilevanti sia all’interno sia fuori dall’aziensa. Ovviamente fidarsi dell’analisi di massa di questi dati è una ricetta per il fallimento.

I leaders delle analisi devono andare oltre gli obiettivi generali e arrivare a un livello di profondità significativo. Devono usare informazioni digitali per orientarsi meglio verso i clienti e utilizzare diverse analisi per imparare di più sui clienti target.

Gli esperti di marketing moderno dovrebbero puntare su un livello di dettaglio più profondo. Per esempi oconoscere quali siti frequenta l’utente, quali profili social usa e dove clicca.

Questo livello di dettaglio è essenziale per il big data marketing. I profili ideali dei clienti si possono orientare facilmente con il big data marketing.

2 – Comprendere il viaggio del consumatore

Il consumatore attuale è comodo quando utilizza diversi dispositivi, strumenti e tecnologie per raggiungere un obiettivo. Per questo è importante capire che il viaggio del cliente è fondamentale per identificare i campi di battaglia per ottenere nuovi clienti. O per evitare che gli esistenti scompaiano e passino alla concorrenza.

Gli specialisti di marketing devono sviluppare immagini complete dei propri clienti affinché possano creare messaggi e prodotti rilevanti. Combinando i big data con una strategia marketing integrata, le aziende possono avere un impatto sostanziale su queste aree chiave:

  • Legame con il cliente. Il big data marketing offre informazioni non solo per i tuoi clienti ma anche dove si trovano, cosa vogliono, come vogliono essere contattati e quando.
  • Retention e loyalty del cliente. Il big data marketing può anche aiutare a scoprire cosa influisce sulla lealtà del cliente e cosa fa in modo che torni.
  • Ottimizzazione/rendimento. Con il big data marketing puoi determinare i costi di marketing ottimali su diversi canali, come ottimizzare continuamente i programmi di marketing attraverso prove, misurazioni e analisi.

3 – Monitora le tendenze per sviluppare la tua strategia

Google Trends è probabilmente il metodo più accessibile per utilizzare i big data. Questo strumento mostra temi di attualità quantificando la frequenza con cui si introduce un termine di ricerca in relazione con il volume delle ricerche totali.

Gli specialisti di marketing possono usare Google Trends per valutare la popolarità di alcuni temi a seconda dei paesi, lingue e altri gruppi. O per essere informati su quali sono i temi migliori o rilevanti per i clienti.

4 – Personalizzazione in tempo reale per i clienti

Gli specialisti di marketing devono inviare i messaggi corretti nel momento adeguato. Puntualità e rilevanza sono la base delle campagne di marketing efficaci. E anche di alti tassi di clicks e legame del consumatore con il brand.

Il big data marketing offre ai professionisti informazioni opportune su chi è interessato al prodotto o al contenuto in tempo reale. Legare il comportamento digitale del cliente ai tuoi sistemi di CRM con un software di automatizzazione del marketing, ti permette di utilizzare i temi più interessanti per i tuoi clienti.

Il tutto ti permette di inviare il contenuto più adeguato. Oltre a poterlo inviare nel momento corretto. Così potrai gestire una strategia di content marketing efficace.

5 – Identifica il contenuto specifico che spinge i clienti lungo l’imbuto delle vendite

Che successo ha avuto la tua pubblicazione sui social di ieri? Quanto è piaciuto l’ultimo post del tuo blog? Prima avere queste risposte era impossibile. Di fatto si gestivano strategie non perché avevano senso ma per intuizione. Si aveva la sensazione che stessero funzionando ma non c’era modo di confermare questa affermazione. Ora si può dimostrare l’efficacia di un’azione di marketing.

Strumenti come la verifica di contenuto segnalano quali attività del contenuto hanno avuto successo. O che tipo di azioni è efficace o no. E quali funzionano meglio in ogni tappa. Ciò permette ai professionisti di marketing di perfezionare la loro strategia riguardo ai contenuti migliori.

6 – Estrai i dati rapidamente e in forma semplice

Le aziende devono investire nel marketing algoritmico automatizzato. Questo è un focus che permette di processare grandi quantità di dati attraverso un processo di auto apprendimento. Un processo che permette di creare interazioni migliori e più rilevanti con i consumatori.

Ciò può includere statistiche predittive, apprendimento automatico e estrazione di un linguaggio naturale. Per esempio questi sistemi possono verificare parole chiave automaticamente. Cosa che permette di effettuare aggiornamenti continuamente in funzione dei termini di ricerca utilizzati. O secondo i costi degli annunci o il comportamento del cliente.

Così puoi modificare prezzi secondo le preferenze del cliente, secondo i comparatori, l’inventario o l’analisi predittiva.

Il big data nel content marketing

Grazie a tutto ciò che si ottiene dal big data marketing è possibile utilizzare tutti i dati in ogni disciplina del marketing online. Specialmente nelle strategie di content marketing perché permette di rispondere a temi che prima era impossibile approfondire.

Per il corretto sviluppo di una strategia di content marketing è necessario applicare le informazioni estratte dal big data marketing. Sono più efficaci le strategie di lead generation e posizionamento.

In Antevenio ti possiamo aiutare a creare una strategia migliore basata sui dati affinché il performance marketing ti offra i risultati adeguati.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?