Come funziona Google Spider

marzo 03, 2020
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Uscire nei primi risultati di Google aiuta a dare visibilità al tuo brand e ad aumentare il tuo traffico. Ma per apparire in questi risultati devi rendere tracciabile il tuo sito. La prima cosa da fare è indicizzare la tua pagina web su Google in modo che il suo spider possa trovarti. Sai come funziona Google spider?

Google cerca nel Web, classifica tutti i siti esistenti e li confronta con la query che l’utente effettua. Quindi li posiziona in ordine di pertinenza e autorevolezza secondo su algoritmo. Tuttavia, Google non può posizionare il tuo sito Web se non sa che esisti.

Il primo obiettivo per capire come funziona Google spider è usare il campo di ricerca. Google invia uno spider per tracciare il Web, passando da un collegamento all’altro per analizzare il tuo sito Web e catalogare o indicizzare ciò che vede all’interno dei suoi parametri.

È molto importante tenere presente che lo spider di Google può tracciare solo le pagine collegate. Cioè, non è possibile utilizzare i dettagli di accesso o le password e non è possibile tenere traccia dei termini nella barra di ricerca. Pertanto, se la tua pagina non è accessibile tramite un link selezionabile, Google potrebbe non vederla.

Scopri come funziona Google spider

Come spiega Google, la ricerca quasi istantanea che esegui potrebbe essere paragonata a un libro molto grande con un indice impressionante che ti dice esattamente dove si trova tutto. Quando esegui una ricerca su Google, i tuoi programmi controllano tale indice per determinare i risultati di ricerca più pertinenti che vengono restituiti in modalità elenco. I tre processi chiave nella consegna dei risultati della ricerca sono:

  • Tracciamento: Google conosce il tuo sito? Riesci a trovarlo?
  • Indicizzazione: Google può indicizzare il tuo sito?
  • Risultato: il sito ha contenuti utili che sono rilevanti per la ricerca dell’utente?

Google ha il suo bot crawler. Invia questo bot per tracciare miliardi di siti Web ogni giorno. Questo bot tiene traccia contemporaneamente di una serie di siti Web. Ecco perché si chiama Google Spider perché è come se avesse molte gambe per farlo rapidamente. Il requisito SEO di base che dovresti ricordare è che se il tuo sito web non è compatibile con il crawler, Google non lo indicizzerà.

Per capire come funziona Google Spider è necessario spiegare e comprendere l’intero contesto che il motore di ricerca considera per comprendere il concetto nel miglior modo possibile.

Tracciamento

Il tracciamento è il processo mediante il quale Googlebot, lo spider di Google, scopre pagine nuove e aggiornate per aggiungerle all’indice di Google. Google utilizza un gran numero di pagine web.

Googlebot utilizza un processo algoritmico: i programmi determinano quali siti monitorare, con quale frequenza e quante pagine cercare su ciascun sito. Il processo di scansione di Google inizia con un elenco di URL di pagine Web generati da precedenti processi di scansione e integrati con i dati di Mappe del sito.

Quando Googlebot visita ciascuno di questi siti Web, rileva i collegamenti su ciascuna pagina e li aggiunge al suo elenco di pagine da tracciare. Nuovi siti, modifiche a siti esistenti e collegamenti inattivi vengono annotati e utilizzati per aggiornare l’indice di Google.

Indicizzazione

Googlebot elabora ciascuna delle pagine sottoposte a scansione per raccogliere un enorme indice di tutte le parole che vede e la posizione su ciascuna pagina. Inoltre, elabora le informazioni incluse nei tag e negli attributi del contenuto chiave, come tag title e attributi ALT.

Googlebot può elaborare molti tipi di contenuti, ma non tutti. Ad esempio, non è possibile elaborare il contenuto di alcuni file multimediali o pagine dinamiche.

Tuttavia, la cosa più importante è rendere tracciabile il tuo sito Web da parte di Google. In queste linee guida di Google puoi imparare quali sono i principi di base dell’indicizzazione.

Risultati della ricerca

Quando un utente esegue una ricerca, Google cerca nell’indice le pagine corrispondenti e restituisce i risultati che ritiene siano più pertinenti per l’utente. La rilevanza è determinata da oltre 200 fattori, uno dei quali è PageRank.

Il PageRank è responsabile della determinazione dell’importanza di una pagina in base ai collegamenti in entrata di altre pagine. Da qui la grande importanza delle strategie di costruzione di link e backlink.

Tuttavia, non tutti i collegamenti sono uguali. Finora uno dei maggiori problemi di Google è stato determinare i tipi di link. Soprattutto lo spam che gli esperti SEO hanno usato così tanto per migliorare la rilevanza.

Google penalizza tutti i tipi di pratiche che incidono negativamente sui risultati di ricerca. I migliori collegamenti sono di qualità. I link che offrono contenuti pertinenti e interessanti.

Google lavora costantemente per aiutare gli utenti a fornire i migliori risultati di ricerca. Il suo “forse volevi dire” o il suo strumento di completamento automatico ne sono due esempi. Servono in modo che il motore di ricerca non venga bloccato in caso di errori di ortografia o per l’aiuto di ricerche comuni.

Anche le parole chiave utilizzate dai brand sono fondamentali. Se un sito si classifica bene con una parola chiave, è perché Google determina attraverso il suo algoritmo che questo contenuto è rilevante per la query dell’utente.

Fattori che influenzano il funzionamento ottimale del ragno

In questo caso, è importante sapere come funziona lo spider e quali sono alcuni dei fattori di cui tiene traccia. E sebbene ci siano funzionalità che solo Google conosce e le mantiene segrete, ce ne sono altre che possono essere condivise.

1.- Contenuto duplicato

I contenuti sono stati a lungo una delle principali priorità di Google. Se vuoi sapere come funziona lo spider di Google devi tenere conto del tipo di contenuto del tuo sito web. E non c’è niente che si posizioni meglio di un buon contenuto.

Avere contenuti duplicati sarà uno dei fattori determinanti nell’ottimizzazione del tuo sito web. Testi ripetuti o titoli duplicati danneggiano la tua pagina. Tieni presente il tipo di contenuto che pubblichi sul tuo sito Web.

2.- Linkbuilding

La creazione di collegamenti, oltre ad essere perfetta per la SEO, è un modo davvero semplice per far sapere a Google che la tua pagina esiste. Quando Google esegue la scansione del sito che collega al tuo brand, quando fai clic sul link, scoprirà la tua pagina. Inoltre, più link hai, più il tuo sito sarà autorevole agli occhi di Google.

E non dimenticare i link interni. Assicurati che tutti i tuoi contenuti siano ottimizzati per la navigazione. Inserisci collegamenti su tutte le pagine più importanti del tuo sito. È importante che i link sianosulla tua home page, per esempio. Google può trovarli facilmente e rapidamente.

Costruisci una strategia di link building per migliorare il tuo posizionamento. Ma soprattutto permetti a Google di rintracciarti e considerare che il tuo sito web è ben strutturato.

3.- Mappa del sito

Una mappa del sito è un ottimo modo per assicurarsi che Google possa accedere rapidamente ai tuoi contenuti. È un modo per semplificare la ricerca di Google attraverso una roadmap. La mappa del sito è fondamentale per sapere come funziona lo spider di Google. Assicurati di creare la tua mappa del sito e caricarla sugli Strumenti per i Webmaster di Google.

4.- Nome dominio

Il dominio è un altro degli aspetti più importanti da considerare quando Google esegue la scansione del tuo sito Web. Da quando Google ha cambiato il suo algoritmo con Google Panda, i titoli e i sottotitoli sono di grande importanza.

Google tiene traccia dei risultati in base a domini di qualità o bassa qualità. È pertanto essenziale includere la parola chiave con la quale si desidera posizionarsi nel nome di dominio, soprattutto in un H1. Si tratta di pensare a quale aspetto della SEO migliora il tuo sito Web e applicarlo con gli stessi criteri.

5.- Navigazione fluida

Google vuole che tu gli dica dove sono i tuoi preziosi contenuti. Devi sapere che puoi raggiungere rapidamente i tuoi contenuti migliori, per assicurarti che tutto il meglio dei contenuti web sia indicizzato. Una buona navigazione ricca di parole chiave è parte di questo. Come avere una mappa del sito.

Se non sei ancora sicuro di come funzioni lo spider di Google, puoi fare affidamento su un team di esperti di marketing digitale. In Antevenio ti aiutiamo a costruire il tuo brand curando la tua reputazione e l’immagine aziendale.

Ci prendiamo cura della presenza digitale dei nostri clienti da 20 anni attraverso strategie di marketing digitale e migliorando direttamente il loro capitale sociale. Abbiamo prodotti specializzati per migliorare il tuo brand e supportare efficacemente qualsiasi strategia di marketing mirata a tale scopo. Ti aiutiamo? Contattaci

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies