Blockchain: un futuro promettente

marzo 29, 2018
Ana Moreno
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Blockchain: un futuro promettente

Blockchain

Blockchain è pronto per cambiare la tecnologia dell’informazione come il software a codice aperto ha fatto un quarto di secolo fa. Ma, come Linux ha tardato più di un decennio per trasformarsi nella base di sviluppo delle applicazioni moderne, Blockchain ci metterà anni a trasformarsi nello strumento più economico ed efficiente per condividere informazioni tra reti aperte e private.

Di base, blockchain rappresenta un nuovo paradigma nel modo in cui condivide le informazioni. Le aziende tecnologiche si sono attivate per verificare come possono usare questa tecnologia per risparmiare tempo e costi di amministrazione.

Molte aziende nel 2017 hanno cominciato ad implementare programmi e progetti con tecnologia blockchain nel mondo reale. “Blockchain è una tecnologia fondamentale e ha la potenzialità per creare nuove basi per i sistemi economici e sociali” ha detto Lakhani, coautore di “The truth about blockchain“.

Permettendo alle informazioni digitali di essere distribuite senza il rischio di essere copiate, la tecnologia blockchain ha creato la colonna vertebrale di un nuovo tipo di internet. Originariamente ideata per la moneta digitale Bitcoin, ha ora altri usi potenziali nella tecnologia.

Cos’è Blockchain?

Blockchain

Don e Alex Tapscott, autori del libro Blockchain Revolution definiscono il termine come ‘un libro digitale incorruttibile di transazioni economiche che si può programmare per registrare non solo transazioni finanziarie ma virtualmente tutto ciò che ha valore’.

Un blockchain è essenzialmente un database di registrazioni o contabilità pubblica di tutte le transazioni o eventi digitali che sono stati realizzati e condivisi tra i partecipanti.

Ogni trasferimento è registrato su questo libro digitale. In questo modo c’è costanza e la comunicazione è totalmente sicura.

Ogni transazione viene verificato dal consenso della maggioranza dei partecipanti nel sistema. E una volta inserita, l’informazione non può essere cancellata. Blockchain contiene un registro certo e verificabile di ogni transazione effettuata.

Bitcoin è l’esempio più popolare vincolato alla tecnologia blockchain. È anche il più controverso dato che aiuta ad abilitare un mercato globale multimilionario di transazioni anonime senza alcun controllo dei governi. Quindi deve affrontare una serie di questioni regolamentari che hanno a che fare con i governi nazionali e le istituzioni finanziarie.

Tecnologia basata sulla fiducia

Blockchain

Ovviamente la tecnologia blockchain in sé non è controversa e ha funzionato senza problemi durante gli anni. Inoltre viene applicata con successo in diverse applicazioni finanziarie come in altri settori.

L’economia digitale attuale si basa sulla dipendenza dalla fiducia. Le nostre transazioni online dipendono dalla fiducia che riponiamo nella controparte. Può essere un fornitore di servizi di posta elettronica che ci dice che la nostra mail è stata consegnata o può essere un social come Facebook che ci dice che la nostra pubblicazione è stata condivisa solo con i nostri amici. O può essere una banca online che ci dice che il nostro trasferimento di denaro ha avuto esito positivo.

La verità è nel mondo digitale affidiamo ad una terza ‘persona’ la sicurezza e la privacy delle nostre attività digitali. E in realtà queste fonti terze possono essere piratate e manipolate.

È qui che la tecnologia blockchain entra in gioco. L’autenticazione e autorizzazione, vitali per le transazioni digitali, sono il risultato della configurazione della tecnologia blockchain. L’idea dei libri digitali condivisi può incentivare gli utenti a proteggere e formalizzare le relazioni digitali. È un sistema di registro di cui gli utenti possono fidarsi.

Come funziona una blockchain?

Blockchain

Nel suo whitepaper di Bitcoin, Satoshi Nakamoto ha definito la moneta elettronica di Bitcoin come ‘una catena di firme digitali note come blockchain’. ‘Il blockchain permette a ogni proprietario di moneta digitale di trasferire una quantità di denaro direttamente a qualsiasi altra parte connessa sulla stessa rete senza la necessità di una terza parte che verifichi la transazione.

Come una rete diretta, legata a un server, il database di blockchain si può gestire in maniera autonoma per scambiare informazioni tra le parti. Non serve un amministratore. Gli utenti di blockchain sono gli amministratori.

Inoltre la rete di blockchain si può utilizzare per ‘contratti intelligenti’ che si stipulano automaticamente quando vengono verificate determinate condizioni. Inoltre, diversi utenti di blockchain possono creare contratti che richiedono verifiche in ingresso per attivare una transazione. Un esempio possono essere le transazioni immobiliari che richiedono la chiusura di un contratto tra acquirenti e venditori e le relative istituzioni finanziarie.

Blockchains e Bitcoins

Il blockchain è forse la principale innovazione tecnologica di Bitcoin. Bitcoin non è regolato da un’autorità centrale. Sono i suoi utenti che comandano e validano le transazioni quando una persona paga un’altra persona per uno scambio di beni o servizi, eliminando la necessità che una terza parte processi o verifichi il pagamento.

La transazione completata si registra pubblicamente in blocchi e, alla fine della catena di blocchi, altri utenti di Bitcoin la verificano e la ritrasmettono.

Basato sul protocollo di Bitcoin, il database di blockchain è condiviso tra tutti i nodi che partecipano al sistema. Unendosi alla rete, ogni computer connesso riceve una copia della catena di blocchi. Questa catena ha registrazioni che si usano come prova di ogni transazione effettuata.

La tecnologia Blockchain è il nuovo web 3.0?

Blockchain

Il blockchain offre agli utenti di internet la capacità di creare valore e autenticare informazioni digitali. Come stanno cambiando le nuove industrie digitali?

Contratti intelligenti

I libri digitali permettono la codifica di contratti semplici che si realizzano quando si verificano specifiche condizioni. Ethereum è un progetto di blockchain a codice aperto che è nato specificatamente per questa funzione. Qualsiasi sviluppatore può creare e pubblicare applicazioni distribuite che creino contratti intelligenti attraverso Ethereum.

A livello di sviluppo attuale della tecnologia, i contratti intelligenti possono essere programmati per svolgere funzioni semplici. Per esempio si potrebbe pagare una commissione quando uno strumento finanziario raggiunga determinate condizioni. Per questo, si usa la tecnologia blockchain e Bitcoin permette di automatizzare il pagamento.

Economia collaborativa

Con aziende come Uber e Airbnb, l’economia collaborativa ha raggiunto il suo massimo successo. Attualmente gli utenti che vogliono utilizzare questi servizi devono fidarsi di un intermediario come Uber o Airbnb.

Attivando una modalità di pagamento tra pari, ovviamente, il blockchain apre la porta a interazioni dirette tra le parti: si ottiene un’economia di condivisione veramente decentralizzata.

Un primo esempio di economia collaborativa è OpenBazaar. OpenBazaar utilizza blockchain per creare un ecommerce tipo eBay. Scarichi l’applicazione sul tuo dispositivo e puoi effettuare transazioni con i fornitori di OpenBazaar senza pagare tariffe di transazione.

Crowdfunding

La popolarità delle iniziative di crowdfunding suggerisce che le persone vogliono avere un ruolo diretto nello sviluppo dei prodotti. Le blockchains portano l’interesse a un livello successivo, creando potenzialmente fondi di capitali di rischio provenienti da fonti multiple.

Nel 2016 il DAO (Organizzazione Autonoma Decentralizzata) con sede in Ethereum ha raccolto 200 milioni di dollari in poco più di due mesi. I partecipanti hanno acquistato ‘Cartelle DAO’ per votare riguardo ad investimenti di capitale di rischio con contratti intelligenti. Il potere di voto era proporzionale al numero di DAO acquistate.

Una successiva pirateria a carico dei fondi del progetto ha dimostrato che il programma era stato avviato senza la diligenza adeguata, con conseguenze disastrose. Nonostante tutto l’esperimento DAO suggerisce che il blockchain ha il potenziale di avviare un ‘nuovo paradigma di cooperazione economica’.

Il governo

Facendo in modo che i risultati siano totalmente trasparenti e di pubblico accesso, la tecnologia alla base dei dati distribuiti potrebbe dotare di trasparenza totale tutte le scelte effettuate.

In pratica significa che il governo diventa completamente trasparente e verificabile quando si gestiscono attività digitali.

Immagazzinamento degli archivi

Decentrare l’immagazzinamento degli archivi su Internet porta chiari benefici. La distribuzione dei dati attraverso la rete evita che gli archivi siano piratati o si perdano.

Un internet formato da siti web completamente decentralizzati ha la potenzialità di accelerare il trasferimento degli archivi e i tempi di trasmissione. Questo miglioramento è un aggiornamento necessario per i sistemi di trasmissione dei contenuti attualmente sovraccarichi del web.

Protezione della proprietà intellettuale

L’informazione digitale può essere riprodotta infinitamente ed essere distribuita grazie a internet. Ciò ha fatto in modo che gli utenti a livello mondiale potessero usufruire di contenuti gratuiti. Ovviamente i titolari dei diritti d’autore non hanno avuto molta fortuna. Hanno perso il controllo sulla proprietà intellettuale.

I contratti intelligenti possono proteggere i diritti d’autore e automatizzare la vendita di opere creative online. In questo modo si elimina il rischio di copia e ridistribuzione.

Mycelia usa blockchain per creare un sistema di distribuzione di musica da persona a persona. Mycelia permette ai musicisti di vendere canzoni direttamente al pubblico. Inoltre mostra le licenze ai produttori e propone anteprime ai compositori. Tutte queste funzioni sono automatizzate mediante contratti intelligenti. Blockchain ha la capacità di emettere pagamenti in quantità frazionate. Cosa che suggerisce che blockchain può avere successo in questo mercato.

Tag:

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies