12 tip per aumentare le vendite di Natale con l’email marketing

novembre 30, 2018
Redazione
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Aumentare le vendite di natale con l’email marketing non solo è possibile ma deve essere un rituale per la tua attività.

Di fatto le stagioni delle vacanze sono il momento più atteso da qualsiasi azienda. e una data come il natale, dove si fanno regali, non può essere dimenticata nella tua strategia di digital marketing.

Con il natale si chiude il calendario di digital marketing che hai utilizzato. Perché non chiudere l’anno in bellezza? Se è ciò che vuoi, devi cominciare quanto prima.

Di fatto, prima che arrivi l’alta stagione devi assicurarti che i tuoi clienti conoscano le tue offerte e ti conoscano. E meglio che mai.

Considera che durante questi giorni e fino alla fine del periodo natalizio, la maggior parte degli utenti che fanno parte del tuo target son esposti a sollecitazioni continue. Ma per quanto comprino, avranno solo determinati brand nel ‘top of mind’. E saranno loro a vincere. Pensi di farne parte?

Indipendentemente dalla tua risposta, devi sapere che per aumentare le vendite di natale con l’email marketing devi mettere molta carne al fuoco.

Si tratta di un’opportunità d’oro per crescere come mostra la grafica, dato che il canale con il migliore ROI è l’email.

Cos’altro ti serve?

Come aumentare le vendite di natale con l’email marketing

1 – Gestisci un calendario di natale

Come vedi i calendari sono più che utili per organizzarsi al meglio. Ma soprattutto per chiarire quando comincia davvero il natale.

I giorni chiave sono chiari. E anche i festivi. Ma la gente quando comincia a comprare regali? È su questo aspetto che devi focalizzarti perché quanto prima lo fai, più possibilità avrai di essere scelto. E sarai favorito nel generare una campagna di email marketing efficace.

Considera che se gestisci un calendario di natale avrai dei vantaggi. Se anticipi le necessità principali e pianifichi le tue strategie, quando arriva il momento avrai tutto pronto e eviterai imprevisti.

Quindi, è arrivato il momento di fissare tutte le date speciali che devi gestire in questa stagione. Sia quelle prenatalizie sia le successive.

Se guardi il calendario, le date chiave per migliorare le vendite di natale con l’email marketing sono:

  • Black Friday.
  • Cyber Monday.
  • Vigilia.
  • Natale
  • Capodanno
  • Anno nuovo
  • Befana

E poi cominciano i saldi, un avvenimento che dovresti preparare quando termina la tua strategia natalizia.

2 – Qual è il tuo obiettivo?

È normale che tu voglia migliorare le vendite di natale con l’email marketing. Solitamente si approfitta di questo periodo per fidelizzare i clienti.

Quindi, una volta che hai creato il tuo calendario dovrai focalizzarti sui tuoi obiettivi. E se sottolineiamo questo aspetto è perché anche se non tutti vogliono vendere di più, molte aziende finiscono per creare campagne confuse

Di fatto, nel momento in cui rilevi il tuo obiettivo principale, sia la grafica sia il contenuto sono condizionati.

Cos’è meglio in questo caso? Fissare un obiettivo SMART.

3 – Campagne di email marketing promozionali

Per aumentare le vendite di natale con l’email marketing non c’è nulla come creare mail promozionali. E ciò non significa che devi essere intrusivo o richiamare direttamente l’attenzione soprattutto perché, in maniera ottile e utilizzando metodi persuasivi, puoi ottenere gli stessi risultati.

Come sai, le campagne promozionali si focalizzano sul promuovere sconti, 2×1, offerte limitate, ecc. le risorse con più risultati sono quelle che fanno vedere all’utente che non può perdere un’opportunità unica per acquistare un prodotto o servizio a metà prezzo. Quindi approfitteranno della tua mail per convertire.

Ovviamente, non pensare che queste campagne funzionino sempre. Per garantire il loro successo dovrai attraversare un processo di segmentazione della tua audience.

Questo è l’unico modo per assicurarti di creare la migliore offerta per un certo profilo di utente. E ovviamente garantire una grafica ottimale.

4 – Campagne di auguri per aumentare le vendite

Anche se questo tipo di campagna è più orientata alla fidelizzazione del consumatore, la conseguenza immediata è un acquisto.

Questo tipo di campagne non è direttamente focalizzato sulla conversione. Si crea per alimentare la relazione brand consumatore. Ma come abbiamo detto queste azioni generano anche benefici monetari.

Sai che è meno caro fidelizzare un cliente che ottenerne uno nuovo. E questo è il processo più difficile per qualsiasi brand. Una volta ottenuto il risultato, le azioni successive vengono da sé.

Ricorda che le persone vogliono essere trattate da persone. Vogliono avere un contatto non solo legato alla vendita. È questa l’essenza dell’umanizzazione del brand.

5 – Tratta ogni segmento del tuo database come si merita

Significa che non puoi dirigerti allo stesso modo a un utente che si è appena iscritto alla tua newsletter e a uno che compra da 6 anni i tuoi prodotti.

Partendo dal fatto che il 20% dei clienti rappresenta l’80% del fatturato di un’azienda, è fondamentale identificare il 20% dei clienti premium.

Di fatto, immagina quanto perderesti se un cliente facente parte del 20% non rendesse al massimo questo natale. C’è modo di trattenerlo?

La risposta è sì. E lo strumento è la personalizzazione.

Lancia migliori offerte e condizioni di acquisto come servizi aggiuntivi per questo tipo di cliente. Ma attenzione quando mostri questa differenza.

L’ideale è che la maggior parte dei tuoi clienti si renda conto dei vantaggi a cui può accedere. In questo modo si attiverà.

6 – I subject devono essere coordinati con la tematica, utilizza emojis

Il natale è un buon momento per essere creativi. Puoi utilizzar giochi di parole, apportare un tocco divertente ai subject delle tue mail. La cosa migliore è che questi spunti ridurranno la tensione e favoriranno l’apertura delle tue mail.

Come sai, per richiamare l’attenzione a prima vista, non c’è nulla come le emojis. Tanto che le mail che contengono emojis portano una crescita del 7000%.

Alcuni brand sono cauti rispetto all’uso di questo elemento ma è dimostrato che i tassi di apertura migliorano. Per questo approfitta di questo periodo per utilizzare emojis.

7 – Offri opzioni di acquisto istantanee

La stagione natalizia è il momento dell’anno più allegro e emozionante anche se è stressante.

Come sempre bisogna rendere le cose facili al consumatore. E per il tuo bene e il suo, ti consigliamo di includere opzioni di acquisto istantanee.

8 – Individua una frequenza di invio stabile e decidi quando lanciare la tua campagna

Quando dovresti cominciare a inviare le tue campagne natalizie di email marketing? Non è mai troppo presto.

Prima arrivi, meglio è. Così sfrutterai meglio il tempo per individuare la frequenza di invio e le date di inizio campagna. Quando elabori questa pianificazione dovresti considerare aspetti come:

  • L’ubicazione geografica
  • La frequenza e la quantità di mail inviate
  • Gli interessi dei clienti

Come segnalano alcuni studi, le date migliori per inviare le tue campagne di email marketing sono tra la seconda quindicina di novembre e dicembre, ossia entro il 15 di novembre e il 15 di dicembre.

9 – Sii chiaro e utilizza termini legati alla festività

aumentar ventas de Navidad con email marketing

Uno dei principali motivi per cui le mail finiscono in spam è per la mancanza di chiarezza. Per questo devi fare in modo che il messaggio e il subject siano legati alla data.

Se l’utente si rende conto che la tua mail non ha nulla a che fare con il momento, anche se è strano, può spostarti nel cestino. Perché? Perché magari sai che i brand approfittano di questa data per lanciare sconti e se tu non ci hai pensato, l’utente non sarà più interessato.

10 – Viralizza le tue campagne

Il social email marketing non è né più né meno che l’integrazione della mail con i social. Quindi, assicurati che tutte le mail includano i pulsanti necessari affinché gli utenti possano condividere i tuoi messaggi sui social.

11 – Prova tutto

Gli A/B test devono essere gestiti anche per le campagne natalizie. Come succede per altri periodi in cui il consumo aumenta, è fondamentale avere una base adeguata per raggiungere gli utenti.

Gli A/B test ti aiuteranno più di qualsiasi altro strumento per individuare cosa includere nelle tue mail. Con questi test potrai garantire che la campagna che lanci sia quella che gli utenti vogliono ricevere.

Gli A/B test sono il modo migliore per creare le tue campagne e aumentare le vendite di natale con l’email marketing.

12 – Misura i risultati

Uno dei maggiori vantaggi dell’email marketing è che offre l’opzione di misurare tutti i risultati una volta lanciata la campagna. Ciò ti servirà come appoggio, soprattutto se hai le statistiche della stagione passata.

In questo modo sarà più facile rilevare cosa non ha funzionato e cosa potresti sistemare per migliorare.

Infine, se vuoi assicurarti che i tuoi messaggi siano adeguati per migliorare le vendite di natale con l’email marketing, devi utilizzare piattaforme professionali come MDirector che ti aiuteranno a capire se i tuoi sforzi stanno dando risultati.

Registrati ora e prova gratis una piattaforma che ti aiuterà a creare migliori campagne di emailing con messaggi e grafiche che mostrano il tuo volto più professionale e originale.

Vuoi che ti aiutiamo a vendere di più attraverso il digital marketing?

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito clicca qui ACEPTAR
Aviso de cookies